Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaK2base.htm

Per il SILICIO ORGANICO, secondo elemento sul pianeta, quindi indispensabile per ogni essere vivente
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoevitaminaK2.htm

Per la IPERPOTASSEMIA o IPERKALIEMIA vedi anche
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/potassioiperb.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/potassioiperc.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/potassioictus.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/potassioiperb.htm

Ora prima di tutto mi permetto di riportare le CONCLUSIONI di una pagina molto importante riguardo a questo POTASSIO, nella versione di ASCORBATO DI POTASSIO che dice:
"CONCLUSIONI
C’è ancora qualcosa da dire?
Abbiamo visto che il potassio è essenziale al buon funzionamento della cellula e che l’ascorbato di potassio è una sua forma particolarmente attiva che è in grado di risolvere i problemi di respirazione cellulare; che non ha alcuna tossicità, che è efficace sia come profilassi che come aiuto nella cura del cancro, che costa pochissimo, è facile da usare ed ha perfino un sapore gradevole. Si può affiancare con vantaggio a tutte le cure, sia naturali che allopatiche, delle malattie degenerative e
del cancro, e perfino alle chemioterapie (D).
Sappiamo ormai con certezza che il cancro è in ultima analisi la conseguenza di una carenza di ossigeno a livello cellulare.
Otto H. Warburg già nel 1931 fu insignito del premio Nobel per la medicina per aver dimostrato che la causa primaria del cancro risiede in una carenza di ossigeno nella cellula (anaerobiosi) (R). Goldblatt e Cameron (6 pag 121) sono riusciti a creare il cancro nei tessuti viventi, semplicemente privandoli dell’ossigeno necessario per vivere normalmente. Seeger già nel 1937 (6 pag. 78) è riuscito a ri-trasformare un gruppo di cellule cancerose in cellule sane, semplicemente costringendole ad assumere una quantità di ossigeno sufficiente a vivere in modo normale.
Il cerchio è chiuso: l’ossigeno governa sia la degenerazione che il risanamento cellulare.
Il cancro si sta diffondendo sempre più, ma l’ascorbato di potassio contribuisce a portare ossigeno vitale all’interno delle cellule: non c’è altro da dire, ognuno, se ci tiene a sopravvivere, ne tragga le proprie conclusioni."
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/pantellinicameron.pdf

Per ristabilire il normale equilibrio acido/basico, calcio, potassio, sodio e magnesio vengono prelevati dalle riserve dell’organismo e sottratti alle ossa, ai denti e alle cellule. “Questo spiega perché, pur assumendo tanti sali minerali, un’alimentazione scorretta può annullarne l’effetto. Bisogna sempre partire dalla giusta nutrizione, perché l’integrazione al di là del piatto spesso può non bastare”.

Mi permetto invece di dire che le cause di questa iperpotassemia sono sostanzialmente due:
la prima è la CARENZA di ACIDO ASCORBICO,
la seconda è la cosi detta PASTIGLIA DELLA PRESSIONE.
Questo dice la pagina:
"IPERPOTASSEMIA: IPERKALIEMIA O IPERPOTASSIEMIA DA FARMACI
L’iperkaliemia, definita come una concentrazione plasmatica di K superiore a 5 mmol/l, è associata al rischio di gravi aritmie cardiache (specialmente aritmia ventricolare e arresto cardiaco) e di disturbi muscolari, inclusa debolezza e paralisi.
I farmaci principalmente sospettati di dare un innalzamento della potassiemia sono:
* gli ACE-inibitori,
* gli antagonisti del recettore dell’angiotenisna (i sartani),
* i diuretici risparmiatori di potassio (soprattutto lo spironolattone),
* i slai di K e le eparine. Il rischio aumenta associando lo spironolattone con gli ACE-inibitori.

FARMACI CHE CAUSANO IPERKALIEMIA
Farmaci che alterano il passaggio transmembrana del K:
* Beta-bloccanti
* Digossina
* Soluzioni iperosmolari (mannitolo, glucosio)
* Suxametonio
* Aminoacidi cationici per via endovenosa.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/pastiperpotassemia.htm

Quindi sono i farmaci contenuti nella PASTIGLIA INCRIMINATA che causano IPERKALIEMIA e che si possono rilevare nella tabella sotto, che sono:
Beta bloccanti
I beta bloccanti agiscono sui recettori adrenergici beta diminuendo l’azione di adrenalina e noradrenalia, rilassando la muscolatura vascolare, riducendo la frequenza cardiaca e il fabbisogno di ossigeno. Gli effetti collaterali sono iperinsulinemia, intolleranza al glucosio, aumento dei trigliceridi, diminuzione delle HDL, intolleranza all’esercizio, impotenza.
ACE inibitori
L’angiostensina viene formata quando il rene riceve un segnale di dover aumentare la pressione. Gli ACE inibitori prevengono o riducono la produzione di angiotensina ed impediscono la sua azione di vasocostrizione. Effetti collaterali sono ipercaliemia, tosse e angioedema
Quindi UNA CAUSA o più CAUSE è la PASTIGLIA DELLA PRESSIONE, VERO?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/ipertensionepastiglia.htm

Consiglio invece a chi ingoia regolarmente questi "ALIMENTI ESSENZIALI" cominciando dall'ACIDO ASCORBICO di fare un esame del sangue per ottenere il controllo di:
POTASSIO
SIDEREMIA
FERRITINA
CUPREMIA
VITAMINA D TOTALE

e poi confrontarli con quelle di Franca e me che sono riportati su questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/potassioesame.htm

Anche perchè non riesco neppure ad immaginare che un"ALIMENTO ESSENZIALE" scritto a LETTERE DI FUOCO nel mio DNA possa causare danni al mio corpo, VOI SI?
Questo l'esame di Teresa fatti il 15 gennaio 2014, quindi giorni prima di iniziare ad ingoiare BICARBONATO DI POTASSIO, dove si rileva il valore del POTASSIO superiore al valore massimo di riferimento:
POTASSIO-----valore 5.12--------valori di riferimento (3.5-5.0)
Lei però ingoiava la pastiglia per la pressione alta consigliata dal suo dottore:



che dopo aver cessato di ingoiare tale pastiglia ed aver continuato ad ingoiare con costanza ACIDO ASCORBICO, BICARBONATO DI POTASSIO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" il valore del POTASSIO si può rilevare rientrato abbondantemente nei valori stabiliti.
POTASSIO-----valore 4.08--------valori di riferimento (3.5-5.0)
 

Porto a conferma altri esami cui si può rilevare il valore del POTASSIO MAI superiore al parametro maggiore pur ingoiandone minimo un cucchiaino, pari a circa 3 grammi al giorno.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/potassioaltofalso.htm

Riguardo al POTASSIO ed alla parola IPERPOTASSEMIA, oltre la dimostrazione pratica, di cui gli esami del sangue sotto riportati, ecco un altro articolo che determina senza ombra di dubbio che quest parola è puramente inventata dalla medicina per scopi tutt'altro che per la salute umana.
L'articolo ij oggetto recita:
"
Il Potassio si prende cura delle nostre Arterie
Numerosi studi in vitro su animali suggeriscono che integrare elevate quantità di Potassio serve a proteggerci dalle malattie cardiovascolari. Ad esempio, è stato evidenziato, su animali ipertesi, che il Potassio permette di ridurre i Lipidi nel Sangue e nei vasi Sanguigni."

che è esattamente il contrario di quanto si è letto fin'ora sul web di questo importantissimo "ALIMENTO ESSENZIALE" che fà parte del sangue animale, quindi anche quello umano.
La dice lunga il fatto che per il medico di base sia necessario il controllo ogni volta che prescrive un esame del sangue, come vediamo sotto.
Come potrebbe essere diverso?
Non solo, ma l'articolo recita anche:
"
Numerosi studi in vitro su animali suggeriscono che integrare elevate quantità di Potassio serve a proteggerci dalle malattie cardiovascolari. Ad esempio, è stato evidenziato, su animali ipertesi, che il Potassio permette di ridurre i Lipidi nel Sangue e nei vasi Sanguigni.
Inoltre impedisce ai Macrofagi di aderire alla parete Arteriosa. I Macrofagi sono delle Cellule specializzate, incaricate di ripulire (o spazzare si tratta di Cellule dette anche “Spazzine” capaci di distruggere gli “Organismi Estranei” che invadono il corpo) il Colesterolo LDL (il cattivo)."

Inoltre, ingoiando regolarmente l'"ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO, questo salinificando gli "ALIMENTI ESSENZIALI", che sono la base dei miliardi e miliardi di cellule che formano il nostro corpo, LA POMPA SODIO-POTASSIO, SODIO, POTASSIO, MAGNESIO e CALCIO, grazie alla AUTOGUARIGIONE, regolano continuamente e nel tempo questa POMPA, mantenendole in PERFETTA SALUTE, con massimo giovamento dell'individuo.
In proposito la pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie."""
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/potassioperilcuorenoncontro.htm

Uno studio mette in luce i benefici di un elemento presente sopratutto nei vegetali
Tre banane al giorno proteggono il cuore. Uno studio congiunto dall'università di Napoli e dall'ateneo di Warwick, in Gran Bretagna, ha dimostrato che il POTASSIO contenuto in questa frutti non solo abbassa la pressione arteriosa, ma è anche in grado di controllare l'equilibrio dei liquidi nel nostro organismo. Il numero di banane non è scelto a caso: ognuna contiene circa 500 mg di POTASSIO e, consigliando di introdurre almeno 1600 mg al giorno, il calcolo è presto fatto. Non basta. Si è visto che consumarle in tre momenti differenti della giornata (colazione, pranzo, e cena) riduce del 21% la possibilità di avere un ictus. Detto ciò, quando si parla di alimentazione, è sempre bene evitare le generalizzazioni: più che alle banane (che potrebbero non essere adatte in alcuni regimi dietetici), plauso e meriti vanno al POTASSIO, un "ALIMENTO ESSENZIALE" per il nostro benessere.

Inversamente proporzionale al sale. SODIO e POTASSIO sono agli antipodi della nostra dieta: quando il primo (se consumato in eccesso) è pericoloso, tanto il secondo è vantaggioso per il suo effetto protettivo nei confronti delle lesioni vascolari. Il loro rapporto ottimale dovrebbe essere di cinque parti di POTASSIO e una di SODIO: insieme regolano il volume dei liquidi dell'organismo, mantengono normale il ritmo cardiaco e sono responsabili delle contrazioni muscolari. Il livello di SODIO nel sangue è controllato dai reni, che ne eliminano un eventuale eccesso con le urine. Il POTASSIO facilita questa fase di smaltimento, comportando di conseguenza la riduzione di pressione arteriosa nei soggetti con ipertensione. "Il nostro organismo è costituito di cellule e liquidi extracellulari - spiega Valerio Rizzo, biologo nutrizionista (www.biologonutrizionista.it) - La quasi totalità del POTASSIO si annida all'interno delle cellule, mentre il SODIO si concentra nei liquidi circolanti: questa ripartizione permette una differenza di potenziale nelle membrane cellulari, ovvero la compresenza di due ambienti così diversi da permettere la conduzione elettrica".

Le membrane cellulari sono piccole "batterie" che presentano una differenza di potenziale (cioè una tensione "elettrica") tra il nucleo interno e la parte esterna, che serve a evitare la formazione di processi infiammatori, dolori alle ossa, ma anche la corretta propagazione dell'impulso nervoso. Il POTASSIO stimola anche i reni a produrre urina, svolge un'azione diuretica e favorisce l'eliminazione dei liquidi accumulati, sopratutto quando c'è un eccesso di sale nella dieta, responsabile di gonfiori e ritenzione idrica. Al contrario, una sua carenza - tenendo conto che, essendo u minerale, viene facilmente eliminato attraverso il sudore, l'urina o episodi di diarrea - può determinare crampi muscolari, senso di spossatezza, difficoltà di recupero dopo uno sforzo fisico, irritabilità e confusione mentale, sonnolenza, fragilità ossea, ipertrofia renale e battito rallentato.

Dove si trova, "Il POTASSIO viene assunto sopratutto a tavola - ricorda Rizzo - Purtroppo, l'alimentazione moderna è sempre più povera di minerali: se una parte va persa con la cottura, d'altra parte la stessa coltivazione dei vegetali è sempre più "spinta" chimicamente e dunque meno ricca di minerali, vitamine e antiossidanti". Se questo impoverimento rende sempre più difficile sopperire al nostro fabbisogno quotidiano di nutrienti, il POTASSIO è comunque presente nella frutta e nelle verdure, nei legumi secchi e nei pesci di fiume. In particolare, si trova nelle banane, nell'avocado, nelle patate, nei cereali integrali, negli agrumi, nelle carote e negli asparagi. "Anche 20 o 30 grammi di prezzemolo consumati nelle insalate apportano una buona quantità di POTASSIO - suggerisce Rizzo - In generale. bisogna aumentare la quantità di vegetali crudi, perchè le foglie verdi, dalla rucola alla lattuga, dal prezzemolo al basilico, possono essere preziose".

Quando ricorrere agli integratori. E se l'alimentazione non basta? In commercio esistono numerosi integratori a base di POTASSIO, che possono avere diversa forme (cloruro di POTASSIO, aspartato di POTASSIO, ascorbato di POTASSIO, BICARBONATO DI POTASSIO). E' importante leggere attentamente l'etichetta della composizione, perchè alcuni possono contenere una miscela composta per il 50% da cloruro di POTASSIO e per il 50% di cloruro di SODIO: meglio starci alla larga in caso di ipertensione. "Ottimo può essere l'ascorbato di POTASSIO - conclude Rizzo - perchè questo minerale è associato con un potente agente antiossidante, come la vitamina C, facilmente assimilabile e importante per regolare il metabolismo cellulare".

Una dieta varia ed equilibrata è come sempre la regola numero "uno": "Mangiare in maniera poco sana ed eccedere con gli zuccheri, i grassi o le calorie provoca un'acidificazione dell'organismo che, oltre a indebolirlo e renderlo più sensibile a infezioni e affaticamento, conduce a una perdita di sali minerali". Per ristabilire il normale equilibrio acido/basico, CALCIO, POTASSIO, SODIO e MAGNESIO vengono prelevati dalle riserve dell'organismo e sottratti alle ossa, ai denti e alle cellule. "Questo spiega perchè, pur assumendo tanti sali minerali, un'alimentazione scorretta può annullare l'effetto. Bisogna sempre partire dalla giusta nutrizione, perchè l'integrazione al di là del piatto spesso può non bastare".
Paola Rinaldi

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: http://www.vivereinarmonia.it/benessere/alimentazione/articolo/potassio-alleato-contro-lictus_140411132157.aspx

http://www.biologonutrizionista.it/Potassio%20per%20controllare%20la%20pressione%20e%20per%20stare%20in%20forma.html

                          Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
     http://clorurodimagnesio.altervista.org/

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html