Crea sito

Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/alimentiessenziali.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

Tutta la documentazione in nostro possesso inerente i dottori
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/dottoribase.htm

La falsità dei CALCOLI RENALI causati dall'ACIDO ASCORBICO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoascorbicocalcolirenali.htm

Con questi PRODOTTI CHIMICI si promette LA SALUTE e LA ENERGIA.
Ora sappiamo che i PRODOTTI CHIMICI invece fanno in gran lavoro opposto, lascio ad ognuno di voi decidere del comportamento da tenere per tenere lontane le MALATTIE ed i TUMORI.
Sono quanto di più deleterio si possa ingoiare e se si vuole mantenere la SALUTE E' INDISPENSABILE TORNARE AI CIBI NATURALI DEI NOSTRI AVI, anche perchè i PRODOTTI CHIMICI NEL NOSTRO CORPO COSA POTRANNO MAI FARE SE NEL NOSTRO SANGUE NON CI DEVONO ESSERE?

CONCLUSIONE TUTTI I PRODOTTI CHIMICI DI QUALSIASI NATURA ESSI SIANO, FARMACI, "AROMI" o "AROMI NATURALI", PRODOTTI PER LA PULIZIA DELLA CASA O DELLA PERSONA O DI QUALSIASI ALTRA NATURA, DEVONO STARE LONTANO DA ME.

Vediti questo video, è CHIARISSIMO.
https://www.youtube.com/watch?v=kq7W3I8aL-c

e sentiti questo
https://www.youtube.com/watch?v=-UBDSGhW0Go

Ecco i prodotti pubblicizzati:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/aactimeldanacolaromi.htm

Ecco i prodotti per i BAMBINI su questa pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/aabambiniaromi.htm

E pensare che questi PRODOTTI CHIMICI, "AROMI" o "AROMI NATURALI", CONSERVANTI, COLORANTI ecc. di cui parlo sotto, sono aggiunti ai CIBI che dobbiamo considerare ESCLUSIVI per gli ERBIVORI, ma pur di fare PIL (Prodotto Interno Lordo) hanno convinto l'uomo a cibarsene convincendolo che per lui è tutta salute. Ma questa è la verità? Valutiamolo sotto.
Certo conta anche la spesa, e questa ha il suo peso su cosa ingoiare giornalmente ed è proprio su questo che le industrie alimentari puntano per fare i loro affari. Mentre per 150 grammi di pasta asciutta al giorno, il costo è irrisorio, il costo sostenuto per 150 grammi di carne al giorno è quasi 10 volte tanto.
Se poi oltre al maggiore costo, aggiungiamo le DEMONIZZAZIONI fatte da chi ha le mani in pasta, per queste industrie il bingo è fatto. Tutto viene preventivato e ben studiato a tavolino da personaggi ben pagati.
Avendo certezza però che sia i LEGUMI (uno di questi è la SOIA), che i CEREALI sono per la alimentazione ERBIVORA, ecco che questi non potranno mai dare la salute al genere umano.
La pagina recita:
"Eppure abbiamo prova che su questi cibi per erbivori, LEGUMI e CEREALI molte nazioni ne fanno il loro PIL (Prodotto Interno Lordo).
Ecco quindi un motivo molto valido per demonizzare il LATTE, i LATTICINI e la CARNE.
Primo, sono CIBI NATURALI.
Secondo,  sono CIBI NON CONSERVABILI, quindi senza mercato, di cui non si può basare quel PIL fatto sui cereali.
Terzo, sono CIBI che danno la SALUTE e questo non è contemplato dalle case farmaceutiche.
Quindi ecco che la DEMONIZZAZIONE è più che necessaria, anzi INDISPENSABILE e mettono in campo ogni risorsa possibile pur di raggiungere il loro scopo.
Gli antibiotici ed i vari prodotti chimici che fanno subire ai poveri animali? se fossero nocivi a noi, prima di tutto lo sarebbero per loro uccidendoli. Ma loro hanno una fortuna infinita, ed è che si AUTOPRODUCONO quell'ACIDO ASCORBICO che disattiva, quindi senza alcun danno, ciò che l'uomo fà loro subire.

Ora invece cerchiamo di capire quale beneficio possono apportare al corpo umano questi cibi LEGUMI e CEREALI del PIL nazionale.
La pagina recita:
"Prima di lasciarvi leggere gli articoli sotto è bene che sottoponga e descriva quanto risulta da questo insieme di questi articoli.
Sappiamo che vi sono molte persone e ve ne saranno sempre di più, che soffrono di una allergia denominata CELIACHIA.
Sappiamo anche che la causa di questo disguido  viene indicato il GLUTINE che guarda caso è contenuto nella GRANO da dove si ricava la farina 00.
Ormai nei supermercati troviamo cibi con le scritte "non contiene glutine", i ristoranti preparano pasti dedicati a questi CILIACI, naturalmente queste spese, come sempre sono a carico del malato.
Mentre alle industrie alimentari solo i BENEFICI con prezzi lievitati, nel preparare questi CIBI.
Nell'articolo sotto viene dimostrato che NON è il GLUTINE a causare questa ALLERGIA, ma questa avviene a livello intestinale causato dalla COLLA o MUCO, con l'aiuto degli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
"Vi sono alcuni alimenti che, durante la digestione,diventano una specie di colla, detta muco, capace di attaccarsi alle pareti intestinali ed altre condutture organiche, e ricoprirle con uno strato sempre più spesso.
Il muco intestinale, sostanzialmente, è il risultato di anni ed anni di accumulo di sostante organiche collose sulle pareti dell’intestino. Si pensi che, mediante autopsia, si è riscontrata in certe persone una presenza di muco ammontante fino a 7-8 kg.
L’INTESTINO E’ LA CHIAVE DELLA SALUTE
In questa sorta di colla trovano riparo e proliferano i parassiti e la Candida (un lievito molto pericoloso per la nostra salute). Questi prodotti a base di farina e zucchero alimentano e fanno sviluppare la flora batterica nociva con conseguenze enormi.
Questo squilibrio intestinale genera moltissimi problemi. Il famoso medico americano Norman Walker affermava che tutte le malattie hanno inizio dall’intestino. Infatti in esso troviamo la maggior parte del sistema immunitario, è l’apparato che ci fornisce di energia e che digerisce e produce lo scarto a partire dal cibo. Se l’apparato gastro-intestinale smette di funzionare tutta la nostra vita fisica e mentale ne sarà enormemente danneggiata.
Infatti è stato dimostrato che il nostro umore dipende dalla flora batterica e la serotonina, l’ormone del benessere, è prodotta per il 95% proprio a livello intestinale."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm

Ora si può capire che questa COLLA o MUCO in 7-8 kg. ricopre la parte interna dell'intestino calcolato in circa 300 metri quadrati.
Quindi dividendo questi 8000 grammi diviso 300 metri quadrati tradotti in centimetri quadrati sono 30000, si ottiene uno spessore costante di 0.2666 grammi per centimetro quadrato che se costante ricopre TUTTA la superficie dell'intestino ricoprendo automaticamente l'intera flora batterica.
Penso che però questo spessore non sia costante, quindi parte di questa flora batterica rimane funzionante, bene o male che sia, ottenendone un risultato completamente diverso dall'intestino pulito, senza COLLA o MUCO..
In proposito, dei medici confermano quanto sopra, usando come mezzo di eliminazione il clistere:
La pagina recita:
"Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Parte del suo trattamento privo di riscontri scientifici consisteva nella somministrazione di clisteri di caffè, a causa del ruolo riconosciuto alla caffeina per stimolare la produzione della bile, e ipotizzando lui di accelerare in tal modo l'espulsione delle tossine.
Gerson sostenne di aver ottenuto in tal modo positivi risultati terapeutici, ma la American Medical Association (AMA) stabilì ufficialmente nel 1949 che non esisteva alcuna evidenza scientifica che il metodo di Gerson avesse un qualche specifico valore nel controllo del cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/gersonmax.htm

da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/disbiosiinntestinalecorso.htm

Ora vediamo cosa sono in realtà questi LEGUMI ed i CEREALI CIBO per gli erbivori:
Conosciamo cosa sono dalla bocca di Adriano Panzironi....
I LEGUMI ED I CEREALI PER LA LONGEVITA'
https://youtu.be/1FPvEPGXDzI

Paura di INVECCHIARE? Ecco gli alimenti da evitare assolutamente
https://www.youtube.com/watch?v=BkwJnwQRlww

CARBOIDRATI= LEGUMI, CEREALI
Ecco perché FAGIOLI e LEGUMI fanno male al nostro intestino
https://www.youtube.com/watch?v=8stYIeKw7bA

Ecco perché i cereali e i cibi integrali sono un pericolo per la salute
https://www.youtube.com/watch?v=-Vf5TXe3BSo

acido fitico
https://it.wikipedia.org/wiki/Acido_fitico

L'acido fitico e i fitati non sono digeribili per gli esseri umani o per gli animali non ruminanti, quindi non costituiscono una fonte di inositolo o fosfato se mangiati direttamente. Inoltre chelano e quindi rendono inassorbibili alcuni importanti microelementi come zinco e ferro, e in misura minore anche macroelementi come calcio e magnesio.

Ecco i 6 Cibi PEGGIORI da EVITARE assolutamente
Pasta, pane, pizza, patate, legumi e riso, insieme ai PRODOTTI CHIMICI sono la vera causa dei TUMORI.
https://www.youtube.com/watch?v=VR4mWJpZdVs

"I GRASSI FANNO BENE O MALE?" de IL CERCA SALUTE
https://www.youtube.com/watch?v=7UEicxcSybw

INTESTINO INFIAMMATO? Ecco gli alimenti da evitare assolutamente
https://www.youtube.com/watch?v=pjzQRuxrfo0

TESTIMONIANZA IMPORTANTE SULLA DISBIOSI INTESTINALE
https://youtu.be/nzPFm84QrcI

DISBIOSI INTESTINALE CIBI da ingoiare. ma non solo per questa malattia:
all'inizio pagina il VIDEO:di COSA SONO I CEREALI (VELENO PURO)

http://lecurenaturali.it/articoli-di-interesse/articoli-di-interesse/un-nuovo-stile-di-vita-per-vivere-piu-a-lungo-e-senza-malattie

le vere cause della disbiosi intestinale
https://www.youtube.com/watch?v=5IPQbGvU1g8&t=231s

guarita da GASTRITE CON ULCERA - STIPSI - DEPRESSIONE
https://www.youtube.com/watch?v=cG3d0scITaA

Guarito da DIABETE TIPO 1
https://www.youtube.com/watch?v=Rhf8HnRcH-E

Guarito da ARTROSI - ARITMIA - PRURITO RICORRENTE - ITTIOSI -
https://www.youtube.com/watch?v=Jl9sA2Et_NQ

Guarita da ARTROSI - DOLORI ARTICOLARI - PRESSIONE ALTA
https://www.youtube.com/watch?v=GGXkHpGnVNc

guarito da ESTRASISTOLE - PROBLEMI INTESTINALI -FEGATO INGROSSATO
https://www.youtube.com/watch?v=hntwIuIfSBE

Guarito da PRESSIONE ALTA - DIABETE - CARDIOPATIA DILATATIVA
https://www.youtube.com/watch?v=YiYC1QGsR-E&t=205s

Guarito da ALLERGIE - PROBLEMI TIROIDE - ACNE - STANCHEZZA CRONICA
https://www.youtube.com/watch?v=nk_L_LbGYEc

Guarito da CANDIDOSI - DOLORI ARTICOLARI - GLICEMIA ALTA- REFLUSSO
https://www.youtube.com/watch?v=IQA5EH7uLdQ

Guarito da GLICEMIA ALTA - STRESS - RAFFREDDORI RICORRENTI
https://www.youtube.com/watch?v=Glj6pwifVE0

Guarito da DOLORI ARTICOLARI - ERNIE - COLESTEROLO ALTO
https://www.youtube.com/watch?v=38w2z1iq5uk

un uovo al giorno
https://youtu.be/f-2h5UGFCSk?list=PL2yU3vG-ZbFX3AhYZq_NWT2fVEYZF6NXR

il colesterolo
https://youtu.be/KU0dLtBpRKc?list=PL2yU3vG-ZbFX3AhYZq_NWT2fVEYZF6NXR

https://www.youtube.com/channel/UCi6EbXGYV9A3a3W2p1j9c3g

da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/life120anni.htm

ATTENZIONE, ATTENZIONE IL PERICOLO E' REALE E GIA' LO TENIAMO IN CASA.
SI CHIAMA BISFENOLO A, UN PRODOTTO CHIMICO CANCEROGENO.
Gli " AROMI" o "AROMI NATURALI" li possiamo evitare lasciandoli sugli scaffali, ed è ANCORA PEGGIO della COCACOLA, in quanto anche questa se vuoi la eviti, ma il BISFENOLO A, NO, come fai?
Sei organizzato ad usare gli oggetti che lo contengono in ogni occasione della giornata sopratutto in casa!
CERTO E' NEGLI OGGETTI SI PLASTICA E PEGGIO ANCORA NELLE BOTTIGLIE DELL'ACQUA, LATTINE E BARATTOLI DI LATTA PER BEVANDE ED ALIMENTI.
NON HO PIU' PAROLE per descrivere il mio disappunto!
Lascio a voi capire il perchè di questa mia forte delusione nell'interpretare il comportamento così abominevole del mio simile nascondendosi dietro alla parola SCIENZA, quindi alle PROVE SCIENTIFICHE, VERE O FALSE.
Ecco perchè la STRAGE di TIROIDI nella popolazione IGNARA, ma poi dopo aver INCASSATO per l'asportazione, ecco l'"EUTIROX" A VITA con lauti guadagni garantiti.
"La scheda
Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.
Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide."

http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/bisfenoloAbpa.htm

... se non vedi la tabella clicca sul link:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/bisfenoloAbpaa.htm

Ho rilevato che questo articolo unisce molte informazioni che noi trattiamo singolarmente e che sono IMPORTATISSIME per la nostra SALUTE:
La prima dice:
"In alcuni soggetti, gli additivi possono provocare effetti collaterali, come REAZIONI ALLERGICHE."
Ecco che allora leghiamo a doppio nodo la
CELIACHIA
la cui FALSITA' attribuisce al
GLUTINE
elemento importantissimo per la nostra SALUTE di cui gli animali liberi e che non acquistano i cibi delle industrie alimentari, ne ricevono moltissimi benefici, come è stato per i nostri avi.
Alla quinta INFORMAZIONE sotto la spiegazione VERA della causa di questa ALLERGIA
Ma NON SOLO QUESTA ALLERGIA che FALSAMENTE viene attribuita ad ALIMENTI NATURALI che NON C'ENTRANO NULLA.
Su queste ricerche ALLERGICHE, tra le quali quella fatta dai capelli, vi sono molte cose da dire sulla loro FALSITA', ma fatte SOLO PER LUCRO senza un minimo di fondamento, ma con la richiesta di ripetere il controllo dopo un periodo di cura: SEMPRE A PAGAMENTO di cifre non indifferenti. CERTO PIU' COSTA E PIU' VALE, questo è il motto ripetuto all'infinito dai proponenti.
La seconda recita:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/aromia.htm

Il perchè nella INFORMAZIONE SOTTO:
La quinta INFORMAZIONE però, la più INFIDA ed impensabile è questa:
"A seconda delle condizioni della pianta, insieme ad un aroma naturale si possono estrarre anche componenti nocivi. Inoltre, OGNI AROMA NATURALE PORTA CON SE'  I SOLVENTI USATI PER ESTRARLO E PER DILUIRLO, in modo che sia ben amalgamato nel prodotto finale. Ai fini della tossicità, insomma, il solo fatto che la sostanza sia artificiale o naturale cambia poco. Anzi, l'aggettivo "naturale" può essere fuorviante poichè il consumatore pensa sia sinonimo di bassa tossicità. In realtà, ingredienti naturali come la cannella o la menta contengono aromi naturali che hanno un'elevata tossicità e la cui aggiunta ai cibi non è permessa."
ed eccoci alla parola SOLVENTI.
Sono gli stessi SOLVENTI CHIMICI (VELENO PURO, qualcuno di voi beve la TRIELINA?) usati per togliere la ACIDITA' alla sansa per poi farne OLIO DI OLIVA come già detto su altra pagina.
Oppure per diminuire la CAFFEINA dai chicchi del CAFFE' chiamandolo poi DECAFFEINATO.
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/soiaisoflavoni.htm
Non dobbiamo dimenticarci però DELLA FARINA 00 che nel primo dopoguerra è DIVENTATA BIANCA, ma non è diventata per MAGIA, ma con i SOLVENTI CHIMICI. Senza contare i prodotti CHIMICI AGGIUNTI oltre gli "AROMI" che sono più di 109.

http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/farinaperpane.htm

Dell'articolo del link, voglio far notare e sottolineare questa parte:
LA FARINA CHE CONOSCIAMO E’ UNA INVENZIONE MODERNA
La farina che riteniamo essere normale in realtà non ha più di 60 anni, prima la farina normale era quella integrale!
La farina bianca è privata della crusca e del germe di grano e inoltre per renderla bianca in modo omogeneo, viene trattata con sbiancanti chimici come l’ossido di azoto, di cloro e il perossido di benzoile miscelato con sali chimici vari, addirittura l’ossido di cloro combinandosi con le proteine, ancora presenti nel chicco può dare origine alla allossana, sostanza utilizzata per provocare il diabete in animali da laboratorio. Cosa che spiega anche l’esplosione di malati di diabete negli ultimi anni.
Vengono aggiunti anche additivi chimici per impedire che si formino dei grumi e che si sviluppino larve di insetto. Il Prof. Berrino ha detto bene definendola il più grande veleno della storia (VEDI VIDEO)
PERCHE’ E’ STATA INTRODOTTA LA FARINA BIANCA
La farina integrale ha dei tempi diversi, più lunghi, è più delicata nella lievitazione,non consente di produrre determinati prodotti, come quelle ricette che richiedono sottilissimi strati di pasta (come la pastasfoglia, i borlenghi, i bignè). Uno dei motivi principali è che si può conservare a lungo perché è molto difficile che gli insetti si riproducano, come mai? Perché è quasi priva di qualunque valore nutritivo come vitamine, minerali, enzimi.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/intestinifarinabianca.htm

Dell'articolo del link sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’octacosanolo, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’octacosanolo rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
Però Irwin Stone scrive al riguardo
"""pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule."""
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/irwinstorianaturale.pdf

Ora però venuto a conoscenza di quanto ha dichiarato in una trasmissione televisiva posso solo apprezzare il suo comportamento risguardo ai CIBI che ingoiano TUTTE le persone che viviamo nel mondo cosi detto CIVILE.
Questo è sia per gli adulti che per i bambini, tanto che nel suo discorso dichiara:
"Stiamo avvelenando i nostri bambini" e secondo l'epidemiologo stiamo causando un 'disastro epocale'.
Con mio sommo piacere finalmente qualcuno si è accorto di questo GRAVISSIMO PROBLEMA di cui le persone disinformate che grazie alla complicità dei media, ma sopratutto delle TV, non riescono a capire che stiamo vivendo un periodo della nostra storia umana, VERAMENTE GRAVE.
Prima di continuare però è bene che vi riporti quanto ha dichiarato in quella puntata in TV il prof. Berrino:
"Stiamo avvelenando i nostri bambini"
"Sono tutti questi prodotti: queste merendine, queste patatine... La libertà è una cosa estremamente importante, ma dobbiamo essere informati e dobbiamo avere la libertà di scegliere un'alternativa. E questa alternativa deve essere disponibile. Oggi per molte persone l'alternativa non è di fatto disponibile. Perché i bambini mangiano a scuola della MERDA, nelle mense mangiamo della MERDA, e poi la gente vede la televisione e dice: Ah, com’è buona quella MERDA lì!"Lo ha detto il Professor Franco Berrino durante una puntata de Le Invasioni Barbariche, il programma condotto da Daria Bignardi. L'epidemiologo dell'Istituto dei Tumori di Milano ha spiegato che il "junk food", il cibo spazzatura, è "una delle componenti della crisi" ed è una delle cause principali dell'obesità. Il Ministero dell'Agricoltura americano aveva stabilito che nell'alimentazione dei bambini si devono escludere le farine raffinate e che i cibi nelle mense devono avere come ingredienti i cereali integrali. Infatti negli Stati Uniti stanno iniziando ad accorgersi che i malati costano caro alla collettività e non producono.Berrino ha lanciato l'allarme: "La potenza del messaggio televisivo è clamorosa. Noi stiamo avvelenando i nostri bambini. Stiamo causando un disastro epocale, nel senso che le malattie croniche stanno aumentando"."Le patatine - ha aggiunto il professore - sono una delle cose che fanno ingrassare di più"
https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=5lLDduDOou8

https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=o-WVpB442t4

Vogliamo ora fare insieme una panoramica di quanto Berrino chiama con una parola forte: "MERDA"?
Parla in primis del prodotto largamente usato per produrre CIBO per la nostra specie, ma che è diventato anche il più nocivo, che è la FARINA BIANCA 00, di cui auspica che non venga più usata almeno per i bambini, ma che personalmente mi chiedo perchè dovrebbero ingoiarla gli adulti? E' perchè questi adulti non hanno il diritto di VIVERE IN SALUTE?
Ecco che allora per farvi capire meglio vi sottopongo cosa è la FARINA BIANCA 00, dichiarata negli ingredienti, anche FARINA DI FRUMENTO.
Non è che la FARINA BIANCA 0 sia poi molto migliore, anche solo per il fatto che è SBIANCATA con prodotti chimici che vanno meglio se usati per fare manutenzione delle vernici.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/aaromipanoramicaberr.htm

...e non solo, ma da un FAGIOLO, "LA SOIA" trasformata CHIMICAMENTE e di cui con gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" tra gli ingredienti, ne fanno CARNE, LATTE, FORMAGGI, YOGURTH, e quant'altro da far ingoiare ai VEGETARIANI acquisiti, TERRORIZZANDOLI con video come questo.
Senza informarli che evitando questi CIBI NATURALI diventano CARENTI di vitamina B12, quindi andando verso la malattia CERTA e che i kg che perdono alimentandosi in questo modo è perchè diventano malati di ANEMIA PERNICIOSA che alla lunga porta al TUMORE.
Quindi mi permetto di consigliare di fare bene attenzione con chi si ha a che fare. IL MONDO E' FALSO CHE INDIVIDUARLO NON E' FACILE, MA ESSERE SOSPETTOSI DEVE ESSERE UNA REGOLA.
Anche perchè se fosse vero quanto dichiara l'articolo coadiuvandosi con quel video, di polli se ne vendono talmente tanti che dovrebbe esserci una fila di malati della stessa malattia, ma questo NON MI RISULTA. Tumori esclusi, ma di questi siamo certi che la causa sono i PRODOTTI CHIMICI chiamati "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Senza contare poi che dato che la carne dei polli è come la nostra se quanto dichiarato da questo articolo fosse veramente NOCIVO per noi, prima sarebbe nocivo per loro UCCIDENDOLI. Quindi non potrebbero finire sulle nostre tavole.
QUINDI E' UN FALSO ED UNA BELLA BUFALA a vantaggio delle industrie alimentari della SOIA coi suoi "AROMI".
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/polliantibiotici.htm

Avendo informazione e certezza di questo sopra detto, mi permetto di riportare parte di quanto dichiara il dottor Claudio Sauro, ma che molto prima di lui i nostri avi già erano a conoscenza di queste straordinarie PROPRIETA' dello ZENZERO e non solo di questo, ma di molte altre SPEZIE.
L'articolo recita:
"LO ZENZERO E’ L’ANTIDOLORIFICO NATURALE Più POTENTE DI QUALSIASI FARMACO Spesso ricorriamo agli antidolorifici per alleviare dolori e infiammazioni,quando esiste un antidolorifico naturale più potente e non nocivo:lo zenzero. Da uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Copenhagen è emerso che questo alimento è più efficace di un medicinale come l’ibuprofene per trattare le infiammazioni. Leggiamo su Greenme:
“Lo zenzero, una spezia dalla numerose proprietà benefiche, è stato posto al centro di uno studio che ne ha confrontato l’azione come antidolorifico con medicinali di uso comune, come l’ibuprofene ed il cortisone. L’azione di tali rimedi è stata valutata da parte degli esperti con particolare riferimento all’artrite, sia nel caso di artrite reumatoide che di osteoartrite."

I consigli per l'uso dello ZENZERO proposti sotto nell'articolo dal dottor Claudio Sauro, possono essere per alcune persone, di poco gradimento al palato, quindi per queste persone propongo l'uso di un prodotto acquistato in farmacia o acquistato direttamente dalla ditta che lo propone, la Life 120 anni.
Chiamando il numero (039) 06.92014502, che, dichiarando di far parte del gruppo genfranco si ottiene uno sconto immediato del 10%.
Il nome è:
ORAC SPICE
Integratore alimentare a base di ingredienti vegetali in particolare con curcuma, chiodi di garofano, cannella e pepe nero noti per le loro proprieta' antiossidanti.

Ingredienti
Curcuma (curcuma longa L., rizoma) plv, agenti di carica cellulosamicrocristallina, carbossimetilcellulosa sodica reticolata; antiagglomeranti magnesiostearato, biossido di silicio, talco; chiodi di garofano (eugenia caryophyllatathunb., fiori) plv, cannella (cinnamomum zeylanicum blume, corteccia) plv,origano (origanum vulgare L., foglie) plv, zenzero zingiber officinalerosc., rizoma) plv, pepe nero (piper nigrum L., frutti) plv, agenti dirivestimento acido stearico, idrossipropilmetilcellulosa.

che propone queste capsule per vari benefici dimostrati dai video sulla pagina.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/life120anni.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/zenzeroevitaminad.htm

Gli additivi
Quali sono le sostanze aggiunte agli alimenti più sottovalutate, più pericolose di quanto sembri o si sappia?

Gli aromi. Chi legge le etichette dei cibi confezionati lo sa: gli aromi sono ovunque. Persino nel latte in polvere e nelle pappine per neonati. Quello che non tutti sanno è che dietro questa parola di 5 lettere ci sono circa 3000 sostanze (ad esempio la caffeina, al di sotto di una certa quantità è considerata semplicemente "aroma"); alcune le conosciamo, altre sono poco note e altre ancora sono studiate perchè sospettate di cancerogenicità. Se per tutte le altre categorie di additivi la sicurezza d'uso si valuta sulla base di importanti banche dati tossicologiche, così non è per gli aromi. In questo caso, infatti, le valutazioni sono più grossolane, perché si hanno pochi dati sia sulle quantità presenti negli alimenti che sulle specifiche caratteristiche tossicologiche di ognuno di loro. Per fare chiarezza sugli aromi, la Commissione Europea ha istituito un registro degli aromi che le industrie devono usare ed ha incaricato l'EFSA, l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, di studiarne la sicurezza d'uso. Sulla base di questo lavoro, la Commissione stabilirà una lista positiva in cui saranno presenti solo gli aromi autorizzati.
Perché vengono aggiunti gli aromi agli alimenti?
La risposta è molto semplice: i consumatori si aspettano che alcuni alimenti abbiano un determinato sapore. In genere, gli aromi sono aggiunti per recuperare o migliorare il gusto di un alimento perso durante il processo di lavorazione, ma spesso anche per rimediare alla scarsa qualità delle materie prime scelte per produrre l'alimento.
Additivi e aromi, sostanze misteriose: leggere l'etichetta aiuta?
L'etichetta alimentare è uno strumento di tutela del consumatore. Sull'etichetta tutti gli ingredienti sono elencati in ordine decrescente di quantità. E' necessario leggerla per sapere quello che mangiamo!
Per quanto riguarda gli aromi, l'unica informazione offerta ai consumatori tramite le etichette riguarda la natura delle sostanze presenti: se sono aromi naturali viene precisato; se invece la lista degli ingredienti riporta soltanto la dicitura "aromi" sono aromi di sintesi (che possono essere sia identici a quelli naturali, cioè naturidentici, sia artificiali). In un prodotto al gusto di fragola, per esempio, la presenza della scritta "aromi" significa che il fabbricante ha utilizzato un mix sintetico di un centinaio di sostanze; se invece troviamo la scritta "aromi naturali" vuol dire che la scelta degli ingredienti ha privilegiato estratti naturali, di qualità, che in genere costano di più: probabilmente quel prodotto sarà più caro. La distinzione può far capire, però, soltanto se il produttore ha scelto la via più economica. Infatti, un estratto di vaniglia naturale può avere caratteristiche organolettiche superiori e quindi assicurare una migliore qualità del prodotto rispetto all'etilvanillina artificiale, ma non garantisce necessariamente una maggiore sicurezza. A seconda delle condizioni della pianta, insieme ad un aroma naturale si possono estrarre anche componenti nocivi. Inoltre, ogni aroma naturale porta con sè i solventi usati per estrarlo e per diluirlo, in modo che sia ben amalgamato nel prodotto finale. Ai fini della tossicità, insomma, il solo fatto che la sostanza sia artificiale o naturale cambia poco. Anzi, l'aggettivo "naturale" può essere fuorviante poichè il consumatore pensa sia sinonimo di bassa tossicità. In realtà, ingredienti naturali come la cannella o la menta contengono aromi naturali che hanno un'elevata tossicità e la cui aggiunta ai cibi non è permessa.

Ma sopratutto:
Infatti, un estratto di vaniglia naturale può avere caratteristiche organolettiche superiori e quindi assicurare una migliore qualità del prodotto rispetto all'etilvanillina artificiale, ma non garantisce necessariamente una maggiore sicurezza. A seconda delle condizioni della pianta, insieme ad un aroma naturale si possono estrarre anche componenti nocivi. Inoltre, ogni aroma naturale porta con sè i solventi usati per estrarlo e per diluirlo, in modo che sia ben amalgamato nel prodotto finale. Ai fini della tossicità, insomma, il solo fatto che la sostanza sia artificiale o naturale cambia poco. Anzi, l'aggettivo "naturale" può essere fuorviante poichè il consumatore pensa sia sinonimo di bassa tossicità. In realtà, ingredienti naturali come la cannella o la menta contengono aromi naturali che hanno un'elevata tossicità e la cui aggiunta ai cibi non è permessa.

questo l'articolo completo:
Gli additivi alimentari sono sostanze senza potere nutritivo che vengono aggiunte durante alcune fasi di lavorazione degli alimenti. Servono per conservarne nel tempo le caratteristiche chimico-fisiche, per evitarne l'alterazione spontanea o per esaltarne particolari caratteristiche di aspetto, sapore, odore e consistenza. Tra queste sostanze, accanto a coloranti e conservanti, rientrano gli antiossidanti, i correttori di acidità, gli addensanti, gli edulcoranti e gli esaltatori di sapidità. Anche gli aromi si aggiungono agli alimenti per motivi tecnologici, ma non rientrano nella stessa categoria da un punto di vista legislativo.

Più li conosci, meglio sai come comportarti.
La presenza degli additivi negli alimenti è rigorosamente regolamentata e controllata. Infatti, prima di poterli utilizzare nella produzione di prodotti alimentari, devono essere sottoposti ad approfonditi studi tossicologici. Inoltre, la legge stabilisce sia le tipologie di alimenti in cui l'additivo può essere aggiunto che le quantità massime che i produttori possono utilizzare. Tutto questo ha lo scopo di evitare che con l'alimentazione abituale si superino le Dosi Giornaliere Ammissibili (DGA) di queste sostanze.
Ad esempio, la legislazione europea vieta l'utilizzo di coloranti e conservanti nei prodotti per l'infanzia indirizzati a bambini fino ai 3 anni d'età. Alcuni additivi invece, sono perfettamente innocui e sono autorizzati anche negli alimenti per l'infanzia: è il caso dell'acido ascorbico (E500) e dell'acido citrico (E 330). Altri hanno una loro DGA che è opportuno non superare sistematicamente; meglio allora, limitarne l'assunzione specie per i bambini che sono più suscettibili ai potenziali effetti nocivi di queste sostanze e che inoltre, assumono una maggiore quantità di alimenti rispetto al proprio peso corporeo.

Ma sono proprio necessari?
In realtà non sono necessari. Quando non consumiamo cibi freschi, possiamo scegliere prodotti trattati in maniera che non richiedano conservanti (essiccatura, conservazione con il freddo, con il caldo, ecc). Alcuni additivi sono invece essenziali per conservare la salubrità di alcuni specifici alimenti. E' il caso ad esempio, dei nitriti aggiunti agli insaccati per evitare la crescita di vari batteri, tra i quali il pericoloso botulino.

Di quali, in particolare, potremmo fare a meno?
Tra tutti gli additivi, potremmo tranquillamente fare a meno di quelli aggiunti solo per vendere meglio un prodotto, come i coloranti. Facciamo un esempio: quando si va a comprare del salmone, ci si aspetta che sia del tipico colore rosa. Pochi sanno, però, che quello di allevamento non avrebbe naturalmente la carne rosa perché non viene nutrito con i gamberetti. Ecco perché viene aggiunto un colorante nel suo mangime: per invogliare il consumatore. Ugualmente le caramelle, potrebbero essere biancastre pur avendo lo stesso sapore, ma i produttori le colorano con le tinte più stravaganti per renderle più attraenti ai bambini.
In alcuni soggetti, gli additivi possono provocare effetti collaterali, come reazioni allergiche. Le persone predisposte, hanno in genere una dieta da seguire e sanno quali additivi evitare utilizzando le etichette. Problemi intestinali possono anche verificarsi quando si eccede nel consumo di alcuni edulcoranti (i polioli): sono effetti collaterali non particolarmente preoccupanti (se non nei bambini piccoli), legati al richiamo di acqua a livello intestinale. Diverso è il discorso dei nitriti, che possono comportare problemi di salute più seri e di cui è bene limitare il consumo.

Esistono invece additivi sopravvalutati, che si temono, cioè senza alcun motivo?
I conservanti. Non si sa bene perché, ma mettono paura. Quando in realtà non sono certo più pericolosi di altre sostanze. E' sicuramente una buona abitudine preferire prodotti privi di conservanti, ma più per motivi di qualità che di sicurezza. L'assenza di conservanti è spesso sinonimo di maggiore attenzione da parte del produttore alla scelta degli ingredienti e al processo produttivo. È lo stesso discorso dei coloranti: un alimento alla fragola non dovrebbe essere rosso grazie ad un additivo, ma perché tra gli ingredienti base vi sono frutti freschi e di qualità.

Quali sono le sostanze aggiunte agli alimenti più sottovalutate, più pericolose di quanto sembri o si sappia?
Gli aromi. Chi legge le etichette dei cibi confezionati lo sa: gli aromi sono ovunque. Persino nel latte in polvere e nelle pappine per neonati. Quello che non tutti sanno è che dietro questa parola di 5 lettere ci sono circa 3000 sostanze (ad esempio la caffeina, al di sotto di una certa quantità è considerata semplicemente "aroma"); alcune le conosciamo, altre sono poco note e altre ancora sono studiate perchè sospettate di cancerogenicità. Se per tutte le altre categorie di additivi la sicurezza d'uso si valuta sulla base di importanti banche dati tossicologiche, così non è per gli aromi. In questo caso, infatti, le valutazioni sono più grossolane, perché si hanno pochi dati sia sulle quantità presenti negli alimenti che sulle specifiche caratteristiche tossicologiche di ognuno di loro. Per fare chiarezza sugli aromi, la Commissione Europea ha istituito un registro degli aromi che le industrie devono usare ed ha incaricato l'EFSA, l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, di studiarne la sicurezza d'uso. Sulla base di questo lavoro, la Commissione stabilirà una lista positiva in cui saranno presenti solo gli aromi autorizzati.

Perché vengono aggiunti gli aromi agli alimenti?
La risposta è molto semplice: i consumatori si aspettano che alcuni alimenti abbiano un determinato sapore. In genere, gli aromi sono aggiunti per recuperare o migliorare il gusto di un alimento perso durante il processo di lavorazione, ma spesso anche per rimediare alla scarsa qualità delle materie prime scelte per produrre l'alimento.

Additivi e aromi, sostanze misteriose: leggere l'etichetta aiuta?
L'etichetta alimentare è uno strumento di tutela del consumatore. Sull'etichetta tutti gli ingredienti sono elencati in ordine decrescente di quantità. E' necessario leggerla per sapere quello che mangiamo!
Per quanto riguarda gli aromi, l'unica informazione offerta ai consumatori tramite le etichette riguarda la natura delle sostanze presenti: se sono aromi naturali viene precisato; se invece la lista degli ingredienti riporta soltanto la dicitura "aromi" sono aromi di sintesi (che possono essere sia identici a quelli naturali, cioè naturidentici, sia artificiali). In un prodotto al gusto di fragola, per esempio, la presenza della scritta "aromi" significa che il fabbricante ha utilizzato un mix sintetico di un centinaio di sostanze; se invece troviamo la scritta "aromi naturali" vuol dire che la scelta degli ingredienti ha privilegiato estratti naturali, di qualità, che in genere costano di più: probabilmente quel prodotto sarà più caro. La distinzione può far capire, però, soltanto se il produttore ha scelto la via più economica. Infatti, un estratto di vaniglia naturale può avere caratteristiche organolettiche superiori e quindi assicurare una migliore qualità del prodotto rispetto all'etilvanillina artificiale, ma non garantisce necessariamente una maggiore sicurezza. A seconda delle condizioni della pianta, insieme ad un aroma naturale si possono estrarre anche componenti nocivi. Inoltre, ogni aroma naturale porta con sè i solventi usati per estrarlo e per diluirlo, in modo che sia ben amalgamato nel prodotto finale. Ai fini della tossicità, insomma, il solo fatto che la sostanza sia artificiale o naturale cambia poco. Anzi, l'aggettivo "naturale" può essere fuorviante poichè il consumatore pensa sia sinonimo di bassa tossicità. In realtà, ingredienti naturali come la cannella o la menta contengono aromi naturali che hanno un'elevata tossicità e la cui aggiunta ai cibi non è permessa.

Per quanto riguarda gli altri ‘additivi', l'etichetta fornisce un aiuto in più per l'identificazione di queste sostanze. Gli additivi, sono classificati in diverse categorie a seconda della loro funzione e vengono presentati nell'elenco degli ingredienti, ognuno con la rispettiva categoria e il nome specifico e/o un numero identificativo preceduto dalla lettera "E", che ne indica l'approvazione da parte dell'Unione Europea. Per esempio, la serie degli E100 è attribuita ai coloranti, gli E200 ai conservanti, gli E300 agli antiossidanti e gli E400 agli emulsionanti, addensanti e gelificanti, tra gli E900 ritroviamo anche gli edulcoranti, e così via. Questo aiuta i soggetti allergici a identificare gli alimenti che è meglio evitare e tutti gli altri a fare una scelta consapevole: se la lista è troppo lunga meglio preferire un prodotto simile con meno additivi.

Ecco qualche consiglio per iniziare ad assumere meno additivi e aromi:
variare le scelte di alimenti, anche per ridurre i rischi di ingerire in modo ripetuto sempre le stesse sostanze.
non far consumare alimenti contenenti aromi, coloranti, conservanti, edulcoranti ai bambini sotto i tre anni d'età e limitarne il consumo anche nei bambini più grandi.
far bere ai bambini soprattutto acqua e, nel caso, scegliere succhi di frutta al 100%, che non possono per legge contenere coloranti, conservanti e aromi.

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: http://sapermangiare.mobi/43/per_saperne_di_piu/gli_additivi.htm

                         Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
    http://clorurodimagnesio.altervista.org/

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html