Crea sito

Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI" clicca QUI

Tutto sul MAGNESIO Clicca QUI

Tutto sulla vitamina D Clicca QUI

IL PRIMO SCOPO DEGLI ARTICOLI COME QUESTO E' QUELLO DI ALLONTANARE L'ATTENZIONE DAL
"VERO PERICOLO PER LA VITA UMANA"
I QUALI DANNO MOLTO PIU' GUADAGNO CHE ALLE CASE FARMACEUTICHE ED ALLA MAFIA MESSI INSIEME..
1) LA DROGA LEGALE CHE SI CHIAMA "CAFFE'", UN INCASSO GIORNALIERO SOLO IN ITALIA DI 180 MILIONI DI DI EURO AL GIORNO
2) I PRODOTTI CHIMICI, CHE PRODURLI COSTA SOLO LA TRASFORMAZIONE, MENTRE LA MATERIA PRIMA SI TROVA IN NATURA. CALCOLANDO CHE IN ITALIA OGNUNO DI NOI 60 MILIONI, SOLO PER LA igiene PERSONALE E DELLA CASA SI SPENDE IN MEDIA ALMENO 3 EURO AL GIORNO FANNO ALTRI 180 MILIONI DI EURO AL GIORNO. 
MA CHE IN EFFETTI QUESTI PRODOTTI INSIEME SONO LA "VERA CAUSA" DELLE NOSTRE MALATTIE E DEL CANCRO.
CHE PER COPRIRE QUESTA "VERA CAUSA" DANNO ALL'OPINIONE PUBBLICA ED AGLI INGENUI CREDULONI UN
"CAPRO ESPIATORIO"
E' QUINDI COMPRENSIBILE IL PERCHE' CONTRO I "CIBI NATURALI".
SENZA CONTARE UN ALTRO SCOPO, QUELLO DI DIMEZZARE LA POPOLAZIONE CON LA MALATTIA DANDO NEL CONTEMPO IL GUADAGNO ALLE CASE FARMACEUTICHE.
PER RAGGIUNGERE QUESTO FINE PERO' E' NECESSARIO DEMONIZZARE I "CIBI NATURALI", CHE LA MALATTIA NON LA POTRANNO CAUSARE MAI,  PROMUOVENDO IN SOSTITUZIONE LE INDUSTRIE ALIMENTARI CHE TRATTANO LA
S O I A
UN "PRODOTTO CHIMICO" ANCHE SOLO PER RENDERLA APPETIBILE.
IL PH "ACIDO"?
TUTTA UNA SCUSA PER DEMONIZZARE QUESTI "CIBI NATURALI". CON FRANCA NE SIAMO DEGLI ESEMPI, POICHE' A RENDERLO "ACIDO" SONO I PRODOTTI NOMINATI CHIARAMENTE SOTTO.
http://www.oggi.it/posta/2014/02/18/quando-si-muore-di-tumore-la-causa-e-laumento-dellacidita/

Ciao Chiara, un bell'articolo che purtroppo non condivido per diversi motivi che mi permetto di elencarti.
E' sicuramente vero che il "CANCRO" ed anche le altre malattie (TUTTE) si sviluppa in un ambiente ACIDO come descrive l'autore, ma non sono d'accordo sul fatto che con la misurazione del pH, il termine "pH" fu introdotto solo nel 1909 dal chimico danese Søren Sørensen, questo serva ad evitare queste malattie. Quindi come INVENZIONE serve solo per l'Homo Sapiens che vive ora, e mi chiedo: chissà come avranno fatto a vivere i nostri avi che sono vissuti miliardi di secoli senza controllare questo valore? e come faranno TUTTI gli animali liberi che di questo controllo non ne hanno bisogno per tutta la loro vita?
Ce lo dimostra un importante video sul "CANCRO" che dice che nel 1900 i casi di questa malattia erano di una persona su 20, nel 1940 una su 16, nel 1970 una su 10, nel 2000 una su 3,
a 24 minuti
"Ci sono gruppi su internet che sembrano imparzialie disinteressati, gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro ed alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica."
a 24.30 minuti
"Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel normale rapporto fra medico e paziente e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite, puntando direttamente al paziente, in modo indipendente sopratutto attraverso la pubbicità televisiva. Gli effetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione, febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.
L'anno scorso sono state scritte da 3 a 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente.
Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto a causa della medicina moderna. 122.000 persone muoiono ogni anno a causa degli effetti collaterali conosciuti, dei medicinali prescritti.
L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo.
Quello che vogliono è che tu non guarisca perchè se tu guarisci, loro non hanno più un mercato.
Tutto quello che viene dalla natura non si può brevettare.
Quindi non sono interessati."
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3Emws&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=2HUkgEhF1UQ

quindi se questa INVENZIONE, il conoscere questo valore del pH, fosse servita ad evitare queste malattie, anzichè aumentare, il "CANCRO" avrebbe dovuto diminuire.
Sono certo che è stata rilavata l'ACIDITA' al malato di "CANCRO" in CARENZA di ACIDO ASCORBICO al quale non si misura questo valore.
Tanto meno si misura il valore della vitamina D3.
Lo dico forte del fatto che nessun animale LIBERO cui il loro corpo si AUTOPRODUCE, questo ACIDO ASCORBICO dal concepimento alla morte, se si rilevassero questi valori si avrebbe sicuramente valori diversi da quelli umani e MAI ACIDI ma sempre sicuramente ALCALINI.
Questo perchè grazie all'ACIDO ASCORBICO ed alla vitamina D3, insieme agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" il loro corpo coniuga la parola
AUTOGUARIGIONE.
Quindi per avere una certezza dei giusti valori, questi devono essere fatti su individui che ingoiano giornalmente dosi di ACIDO ASCORBICO sufficienti in modo da fare questi rilevamenti su un corpo con le DIFESE IMMUNITARIE INDISPENSABILI alla SALUTE.
Mi permetto di dirlo in quanto il dottor Pantellini dichiara che gli individui a cui egli ha consigliato di ingoiare ACIDO ASCORBICO e BICARBONATO DI POTASSIO giornalmente, dichiara che nessuno di questi si è ammalato di questa malattia.
"C.: Le persone in cura preventiva dal 970 hanno...
Pantellini: Nessuna di loro, e sono centinaia, è stata colpita da "CANCRO" o da malattie virali."
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/ascorbatodipotassio.htm

Detto questo l'articolo citato elenca i CIBI che egli dichiara causino l'ACIDITA' nel corpo.
Prima di tutto di questa lista vorrei fare una giusta selezione.
Letta la lista mi chiedo subito cosa c'entrino la
* Caffeina. (Caffè, tè nero, cioccolato)
* Alcool.
* Tabacco. (Sigarette)
che in effetti NON sono CIBI ma DROGHE che per loro NATURA, NON DEVONO neppure essere messi nello STILE DI VITA, in quanto se vogliamo metterli sotto questa dicitura allora dovremmo mettere nello STILE DI VITA anche la COCAINA, l'OPPIO e tutte le altre DROGHE.
Se mai nello STILE DI VITA lascio la SCELTA DEI CIBI, ciò che determina IL MOVIMENTO DEL CORPO e la sua ESPOSIZIONE al SOLE che TUTTI gli animali vivono inconsapevolmente.
* Qualsiasi cibo cotto. (la cottura elimina l’ossigeno aumentando l’acidità dei cibi”)
anche questi CIBI COTTI invece sono ingoiati dai nostri avi da chissà quanti miliardi di anni, quindi lo ritengo errato, ed in proposito ritorno sul discorso fatto in precedenza che prima del 1900 questa malattia incideva per uno su 20, quindi è dimostrabile che ingoiando ACIDO ASCORBICO, neppure questi possono causare quella ACIDITA' necessaria per lo sviluppo del "CANCRO".
Eliminato questi prodotti dalla lista, vorrei far notare un fatto molto importante, che sia l'autore che i dottori NON HANNO RILEVATO:
escluso la CARNE ed il LATTE che si voglia o non si voglia QUESTI SONO PRODOTTI NATURALI
* Carne. (Tutti i tipi)
* Prodotti di origine animale (latte e formaggio, ricotta, yogurt, ecc)
si deve tenere conto che di CARNE vivono TUTTA LA LORO VITA e senza poter cambiare MAI, molte specie animali LIBERI che non muoiono di "CANCRO" quindi niente ACIDITA', e senza la misurazione del pH, altrimenti si sarebbero estinti.
Loro però fanno parte di quegli animali che hanno l'AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO dal concepimento alla morte, e la ESPOSIZIONE al SOLE è GIORNALIERA con una AUTOPRODUZIONE di vitamina D3 all'OTTIMO.
Sono certo che questo FA' LA DIFFERENZA.
Quindi tenendo conto (chi di dovere NON LO FA' MAI, per DISINFORMAZIONE o VOLUTAMENTE?) che anche l'animale che si considera oggi INFETTATO dai FARMACI iniettati, appena quel liquido viene segnalato subito quel corpo si AUTOPRODUCE "DOSI ELEVATE" di questo ACIDO ASCORBICO che ha il compito di NEUTRALIZZARE queste TOSSINE considerate VELENO quindi nocive alla sua SALUTE. Che se così non fosse sarebbero i primi a soccombere.
E come le neutralizza queste TOSSINE?
Nell'unico modo possibile TRAMUTANDOLE IN ACQUA che è quella che fà aumentare di peso l'animale, questo è il GIOCO per cui vengono fatte queste iniezioni, quindi e lo SCOPO RAGGIUNTO!
Mentre gli allevamenti intesivi sono arrivati molto dopo il 1900 che abbiamo di riferimento mentre la CARNE ed il LATTE si sono SEMPRE MANGIATI e sono stati ingoiati già dai nostri avi da tempo indeterminato.
"Caratteristiche dell'allevamento intensivo
L'allevamento intensivo è una pratica che si è diffusa nel XX secolo (in Italia soprattutto a partire dal secondo dopoguerra) allo scopo di soddisfare la crescente richiesta di prodotti di origine animale (in particolare carne, uova e latticini) abbattendone nel contempo i costi, in modo da rendere questa categoria di prodotti adatta al consumo di massa[4]."
http://it.wikipedia.org/wiki/Allevamento_intensivo

Ma ecco che subentrano i personaggi che hanno interesse che NON SI MANGI LA CARNE proponendo alternative coma la SOIA.
Ecco che pur di raggiungere il loro scopo iniziando dal del DICHIARATO AVVELENAMENTO della carne ed agendo sui sentimentalismi convincono le IGNARE persone a non mangiarla più col fine di causare ogni specie di MALATTIA poichè da  questo CIBO, sono certo che la EVOLUZIONE ha portato il copro dell'Homo Sapiens ad ottenerne il giusto sostentamento come è per gli altri CIBI NATURALI.
Il LATTE?
Come il solito sul LATTE se ne sentono veramente tante, ma sono SEMPRE LE STESSE che non tengono conto del fatto che come abbiamo già detto sopra si ingoiava già prima del 1900, epoca in cui il "CANCRO" era di una persona su 20.
Quindi anche su questo è TUTTO FALSO poichè troppi interessi compresa la malattia sono il fine di queste falsità.
La conclusione è che sia la CARNE che il LATTE NON POSSONO ESSERE MANIPOLATI CON PRODOTTI CHIMICI mentre i CIBI rimasti della lista lo SONO TUTTI, quindi NON POSSONO CREARE LA ACIDITA'.
TUTTI i CIBI che sono MANIPOLATI con prodotti CHIMICI e che quindi creano ACIDITA' e che quindi ACIDIFICANO IL CORPO sono:
* Lo zucchero raffinato e tutti i suoi sottoprodotti. (trattati CON PRODOTTI CHIMICI)
* Il sale raffinato. (trattati CON PRODOTTI CHIMICI)
* Farina raffinata e tutti i suoi derivati. (Pasta, torte, biscotti, ecc) (trattati CON PRODOTTI CHIMI)
* Pane. (La maggior parte contengono grassi saturi, margarina, sale, zucchero e conservanti) (trattati CON PRODOTTI CHIMICI)
* Margarina. (fatto CON PRODOTTI CHIMICI)
* Antibiotici e medicina in generale. (fatti CON PRODOTTI CHIMICI)
* Tutti gli alimenti trasformati, in scatola, contenenti CONSERVATI, COLORANTI, AROMI, STABILIZZANTI, ecc. (SONO TUTTI PRODOTTI CHIMICI)
* TUTTI i prodotti per la PULIZIA della persona e della casa  (SONO TUTTI PRODOTTI CHIMICI) INVENTATI per una parola altrettanto inventata
IGIENE
* Soia  (i prodotti sono TUTTI trattati CON PRODOTTI CHIMICI per renderli appetibili)
In proposito la pagina recita:
"Contrariamente a ciò che si divulga sul web.la soia invece di contrastare il cancro lo aiuta nel suo sviluppo!E’ stato dimostrato da ricercatori.Ecco perchè
Relazioni precedenti redatte da diversi scienziati e pubblicate su riviste affidabili hanno sottolineato l’importanza della soia nella riduzione del rischio di sviluppare il cancro al seno.
Nel frattempo, però, numerose ricerche hanno contraddetto queste affermazioni. I ricercatori del Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York che studiano il cancro al seno stanno infatti ammonendo le donne: l’integrazione della soia alla dieta potrebbe accelerare la velocità con cui le cellule cancerogene al seno si sviluppano.
I cinesi non mangiano soia non fermentata come invece capita con altri legumi come le lenticchie, perché la soia contiene grandi quantità di tossine naturali o antinutrienti. Primo tra questi un potente enzima inibitore che blocca l’azione della tripsina e di altri enzimi necessari per la digestione delle proteine.
Questi inibitori hanno grandi dimensioni e sono proteine fortemente ripiegate, che non si disattivano completamente durante la cottura normale. Essi possono produrre gravi disturbi gastrici, ridurre la digestionedelle proteine e causare delle carenze nell’assimilazione degli aminoacidi. Nei test condotti sugli animali, le diete ad alto contenuto di inibitori della tripsina causano ingrossamento e condizioni patologiche del pancreas, compreso il cancro."
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/soiaetumori.htm

e l'altro:
"La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/soiaverita.htm

QUINDI, SENZA POSSIBILITA' DI ERRORE POSSO RILEVARE CHE GLI UNICI PRODOTTI COLPEVOLI DEI NOSTRI TUMORI E DELLE NOSTRE MALATTIE RENDENDO IL pH ACIDO SONO:
LE DROGHE
I FARMACI che non possono che essere che CHIMICI
I PRODOTTI CHIMICI (TUTTI)
di cui un segreto delle INDUSTRIE ALIMENTARI cui questo articolo recita:
"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
Si parla addirittura di servizi segreti del cibo.
I servigi di queste aziende produttrici di inganni, (Aromi), sono rilasciati sotto stretto riserbo, non sia mai che l'opinione pubblica venga a conoscenza che lo yogurt alla fragola presente in tutti i supermercati contiene:
amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
Tutto questo elenco di ingredienti dietro la piccola scritta “Aromi”
Fra questi ingredienti troviamo un estere (anisil-formato) dell'acido formico, nonché esteri
(metil-antranilato, metil-benzoato, metil-cinnamato) dell'alcole metilico: nel corpo gli esteri in genere vengono "smontati" (non al 100%), ossia nel caso specifico si liberano appunto, a seconda della sostanza, alcole metilico ed acido formico che sono entrambi assai velenosi!
Senza gli aromi il cibo industriale risulterebbe pessimo e quindi invendibile.
Gli aromi sono un inganno colossale che ogni giorno ci portiamo a casa sulle nostre tavole. Esistono migliaia di aromi e nessuno sa che tipo di interazioni possono verificarsi all'interno del corpo umano:non esistono studi in tal senso, questo per due motivi:
1. Sarebbero davvero molto lunghi e costosi.
2. Le multinazionali alimentari non ne vogliono sapere di uno studio di questo tipo, un'eventuale bocciatura senza appello degli aromi farebbe crollare l'intera industria.
Buona parte del cibo che ti porti a casa ogni giorno contiene un inganno e mina la tua salute in modo che nemmeno immagini."
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/aromia.htm

e l'altra:
"Gli aromi vengono aggiunti agli alimenti per esaltarne il sapore, per dare all'alimento il gusto che ha perso durante il trattamento industriale o semplicemente per aggiungere qualcosa che i metodi intensivi di coltivazione moderni non riescono a preservare. Non tutti gli aromi sono uguali, e tra le diverse tipologie che troviamo in etichetta, ci sono grandi differenze:
Gli aromi naturali, ottenuti da macinazione, frammentazione, macinazione o distillazione (con alcol e altri solventi) di componenti di origine vegetale o animale. La legge per i prodotti biologici ammette solo l’aggiunta di aromi naturali. Sono anche i preferiti dal consumatore, che però non sa che talvolta non derivano da alimenti, né che per estrarli e diluirli occorrono solventi chimici.
Gli aromi natural-identici, che sono uguali a quelli in natura ma sono sintetici (per esempio la vanillna), e sono i preferiti dalle aziende perché costano meno, è più facile controllarne la sicurezza d’uso e si conservano meglio.
Gli aromi artificiali (per esempio l’etilvanillina), che invece suscitano diffidenza nel consumatore, tanto che le aziende alimentari spesso “strillano” sui loro prodotti “non contiene aromi artificiali”;
Se si tratta di un aroma naturale, l'etichetta segnalerà aromi naturali o ne specificherà il tipo (aroma di vaniglia). Se si tratta di un aroma naturale identico o artificiale, l'etichetta riporterà semplicemente la parola aroma.
Difficilmente un prodotto in commercio non contiene la parola aroma in ultima posizione nell'elenco degli ingredienti. Solo gli ortofrutticoli freschi e un gruppo ristretto che comprende: OLIO, CARNE, LATTE, UOVA, VINO, PASTA SECCA, FORMAGGI, MIELE, YOGURT NATURALE, SUCCHI DI FRUTTA 100%, CACAO AMARO E POCHI ALTRI.
Perché si aggiungono gli aromi?
La questione è tecnica perché il processo industriale e la necessità di mantenere il prodotto sino alla scadenza, comportano l’inevitabile perdita delle note aromatiche. Questa perdita viene supportata con l’aggiunta di aromi in grado di restituire al prodotto la fragranza originale.
La perdita della nota aromatica nei prodotti, se non ripristinata con aromi addizionati, comporta l'esclusione dal mercato: il prodotto non piace, non viene venduto.
E per i prodotti affumicati come speck, salmone, il prosciutto, ecc. Pensate che siano stati veramente affumicati bruciando legno di ginepro e facendo penetrare il fumo nelle carni?
Questo procedimento avrebbe un costo molto alto, non paragonabile rispetto alla semplice aggiunta di un aroma nell'alimento. In questo caso aroma di affumicato.
Ma cosa si nasconde dietro la parola aromi?
In genere le sei lettere indicano un numero variabile da 10 a 40 e più molecole di sostanze classificate come terpeni, alcoli, aldeidi, chetoni … e altri composti dai nomi impronunciabili.
L'ODORE DI UN FRUTTO COME LA FRAGOLA è COMPOSTO DA OLRE 250 MOLECOLE. PER IL CIOCCOLATO SONO PIU' DI 600, MENTRE PER IL CAFFE' TOSTATO SI SUPERA LE 900.  L’industria individua queste molecole, le ricostruisce in laboratorio le mette a disposizione delle aziende alimentari che ne utilizzano solo una parte (quelle che caratterizzano meglio l’odore, chiamate molecole target). Alcune molecole target sono abbastanza conosciute, basta citare il mentolo della menta e la vanillina della vaniglia.
Tornando all'aroma artificiale di fragola (che purtroppo per noi troviamo in tutti i composti di fragole: yogurt, dolci, marmellate, ecc. Che hanno nell'etichetta la scritta aromi): contiene questi ingredienti:
immagine fragola
Amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifrenip2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato ' metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.
PUO' BASTARE? NON DESCRIVEREMO IL PROCESSO VERO E PROPRIO DI FABBRICAZIONE, E SOPRATUTTO I SOLVENTI CHE VENGONO UTILIZZATI!"
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/aromib.htm

Ma non basta
"Un tipico aroma artificiale di fragola, come quello che troviamo in un milk shake alla fragola di Burger King,
contiene questi ingredienti: amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato,
benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle,
dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato,
etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina,
idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato,
isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato '
metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di
menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico,
etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente."

http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/aromic.htm

Ed ora questa pagina recita:
"Secondo alcuni la casa è il principale luogo di lavoro nel mondo, ed anche qui, come in tutti i luoghi di lavoro, il processo di razionalizzazione ed automazione è ai nostri giorni incessante. L’impiego di prodotti chimici è cresciuto fortemente negli ultimi trent’anni, sia per la tendenza ad una maggior pulizia, sia per la rincorsa a volte nevrotica a risultati di maggior effetto. A questo contribuisce la spinta pubblicitaria, molto forte in questo mercato caratterizzato da grande concorrenza. Alcuni prodotti, anche lungamente commercializzati, e quindi alla portata di tutti, si possono rivelare veri e propri veleni per chi ne fa uso improprio, e ne sono prova i frequenti incidenti che si verificano all’interno delle mura domestiche. Ogni anno in Italia si verificano ben 2. 700. 000 infortuni in casa, di cui 8. 500 mortali, lo stesso numero di morti che avvengono per incidenti stradali. Più della metà degli incidenti è subito dalle donne, il 14% da bambini piccoli. In particolare sono al terzo posto, con circa 11. 000 casi ogni anno, le intossicazioni provocate da ingestione, inalazione e contatto di prodotti usati comunemente."
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/chimicaecasa.htm

La conclusione è una sola ed è quella di OFFRIRTI un CAPRO ESPIATORIO OFFRENDOTI UNA ALTERNATIVA, affinchè tu NON CAPISCA qual'è il
VERO COLPEVOLE
anche perchè di questi PRODOTTI CHIMICI fanno parte di quei prodotti che ti offrono addirittura per GUARIRE LA TUA MALATTIA che ormai hai avuto CERTEZZA che da questa NON GUARIRAI MAI.
Anzi hanno inventato la pastiglia che dovrai INGOIARE PER TUTTA LA VITA.
Quindi il "CANCRO" e le altre malattie SONO CAUSATI DAI PRODOTTI CHIMICI usati in tutti i modi possibili e messi addirittura nei CIBI dalle industrie alimentari iniziando dagli OMMIPRESENTI
"AROMI"
ed i prodotti dalle industrie CHIMICHE per essere usati nell'ambiente in cui si VIVE, entrando di conseguenza in contatto col corpo sia internamente che esternamente causando quell'AMBIENTE ACIDO in ogni essere vivente, con la scusa di questo trattamento, la
IGIENE
sinonimo di
PROGRESSO e CIVILTA'
CORROTTA

CON L'ARTICOLO PRECEDENTE VI HO INDICATO LA VERA CAUSA DEL CANCRO E DELLE ALTRE MALATTIE ESISTENTI, ORA VE NE DO PROVA CERTA USANDO TRE ARTICOLI SEMPLICI SEMPLICI.

ECCO TROVATO IL PERCHE' DELLA DEMONIZZAZIONE DELLA CARNE, DEL LATTE, DEI LATTICINI E DEI CEREALI., SONO "PRODOTTI NATURALI" CUI NON POSSONO AGGIUNGERE:
GLI "A R O M I"
ORA USANDO PEZZI DI TRE ARTICOLI DIVERSI CHE HAI TROVATO SOPRA NELLA COMPLETEZZA, TUTTA LA CHIARA SPIEGAZIONE DELLA VERITA':

"Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?

La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto."

"Gli aromi vengono aggiunti agli alimenti per esaltarne il sapore, per dare all'alimento il gusto che ha perso durante il trattamento industriale o semplicemente per aggiungere qualcosa che i metodi intensivi di coltivazione moderni non riescono a preservare. Non tutti gli aromi sono uguali, e tra le diverse tipologie che troviamo in etichetta, ci sono grandi differenze:
Gli aromi naturali, ottenuti da macinazione, frammentazione, macinazione o distillazione (con alcol e altri solventi) di componenti di origine vegetale o animale. La legge per i prodotti biologici ammette solo l’aggiunta di aromi naturali. Sono anche i preferiti dal consumatore, che però non sa che talvolta non derivano da alimenti, né che per estrarli e diluirli occorrono solventi chimici.
Gli aromi natural-identici, che sono uguali a quelli in natura ma sono sintetici (per esempio la vanillna), e sono i preferiti dalle aziende perché costano meno, è più facile controllarne la sicurezza d’uso e si conservano meglio.
Gli aromi artificiali (per esempio l’etilvanillina), che invece suscitano diffidenza nel consumatore, tanto che le aziende alimentari spesso “strillano” sui loro prodotti “non contiene aromi artificiali”;
Se si tratta di un aroma naturale, l'etichetta segnalerà aromi naturali o ne specificherà il tipo (aroma di vaniglia). Se si tratta di un aroma naturale identico o artificiale, l'etichetta riporterà semplicemente la parola aroma.
Difficilmente un prodotto in commercio non contiene la parola aroma in ultima posizione nell'elenco degli ingredienti. Solo gli ortofrutticoli freschi e un gruppo ristretto che comprende: OLIO, CARNE, LATTE, UOVA, VINO, PASTA SECCA, FORMAGGI, MIELE, YOGURT NATURALE, SUCCHI DI FRUTTA 100%, CACAO AMARO E POCHI ALTRI.
Perché si aggiungono gli aromi?
La questione è tecnica perché il processo industriale e la necessità di mantenere il prodotto sino alla scadenza, comportano l’inevitabile perdita delle note aromatiche. Questa perdita viene supportata con l’aggiunta di aromi in grado di restituire al prodotto la fragranza originale.
La perdita della nota aromatica nei prodotti, se non ripristinata con aromi addizionati, comporta l'esclusione dal mercato: il prodotto non piace, non viene venduto."   

"Ma cosa si nasconde dietro la parola aromi?
In genere le sei lettere indicano un numero variabile da 10 a 40 e più molecole di sostanze classificate come terpeni, alcoli, aldeidi, chetoni … e altri composti dai nomi impronunciabili.
L'ODORE DI UN FRUTTO COME LA FRAGOLA è COMPOSTO DA OLRE 250 MOLECOLE. PER IL CIOCCOLATO SONO PIU' DI 600, MENTRE PER IL CAFFE' TOSTATO SI SUPERA LE 900.  L’industria individua queste molecole, le ricostruisce in laboratorio le mette a disposizione delle aziende alimentari che ne utilizzano solo una parte (quelle che caratterizzano meglio l’odore, chiamate molecole target). Alcune molecole target sono abbastanza conosciute, basta citare il mentolo della menta e la vanillina della vaniglia.
Tornando all'aroma artificiale di fragola (che purtroppo per noi troviamo in tutti i composti di fragole: yogurt, dolci, marmellate, ecc. Che hanno nell'etichetta la scritta aromi): contiene questi ingredienti:
immagine fragola"

"Un tipico aroma artificiale di fragola, come quello che troviamo in un milk shake alla fragola di Burger King,
contiene questi ingredienti: amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato,
benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle,
dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato,
etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina,
idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato,
isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato '
metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di
menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico,
etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente."


"PUO' BASTARE? NON DESCRIVEREMO IL PROCESSO VERO E PROPRIO DI FABBRICAZIONE, E SOPRATUTTO I SOLVENTI CHE VENGONO UTILIZZATI!"

QUINDI SONO QUESTI "AROMI" CHIMICI IL SEGRETO CHE SI DEVE NASCONDERE, DANDO UN "CAPRO ESPIATORIO" ALL'OPINIONE PUBBLICA, USANDO TUTTI I MEZZI POSSIBILI, POICHE'
"IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI". 
ECCO SPIEGATE LE VARIE
"ALLERGIE"
CHE NON SONO CAUSATE DAI CIBI MA
DAI PRODOTTI CHIMICI DI QUESTI
"AROMI"
ED ECCO PERCHE' SONO PREZZOLATI I PERSONAGGI DI "GRIDO" E PIU' IN VISTA PER DEMONIZZARE QUESTI
"PRODOTTI NATURALI"
CHE NON SI POSSONO ADULTERARE CON L'AGGIUNTA DI QUESTI
"AROMI"
CHE IMPEDISCONO LA VENDITA DEI LORO PRODOTTI.
ECCO PERCHE' INVECE E' CONSIGLIATA LA
"SOIA"
CHE NON E' UN PRODOTTO NATURALE POICHE' PER RENDERLA APPETIBILE SUBISCE LO STESSO TRATTAMENTO DEGLI ALTRI CIBI INDUSTRIALI DI LORO PRODUZIONE.
QUESTA E' LA
VERA CAUSA DEL CANCRO E DELLE ALTRE MALATTIE CON QUALSIASI NOME SI VOGLIANO CHIAMARE E DI CUI NESSUN ALTRA SPECIE ANIMALE SI AMMALA.
LOGICAMENTE PER ARRIVARE AL LORO LIVELLO DI SALUTE, OLTRE CHE EVITARE COME LA PESTE QUESTI
"CIBI ADULTERATI"
E' NECESSARIO INGOIARE GLI
"ALIMENTI ESSENZIALI"
NEI QUALI SIAMO STATI
"GENERATI"
QUINDI SCRITTI A GRANDI LETTERE DI FUOCO NEL NOSTRO DNA.

Gli articoli:
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/aromia.htm
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/aromib.htm
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/aromic.htm

 

                         Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
    http://clorurodimagnesio.altervista.org/

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html