Crea sito

Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

E' di questi giorni una pressante richiesta di denaro da parte della Fondazione Veronesi, mancato ultimamente.
Ma non è solo questa Fondazione a fare richiesta di denaro, ma da molti numeri telefonici 455.. accampando le scuse più disparate, promettendo di dedicare il ricavato ai bambini nel mondo, e finendo alla ricerca scientifica e quindi alla SCIENZA.
Sono certo che a fare queste richieste sono congregazioni cui ho già definito quale sia il loro vero scopo in nome della SCIENZA. La pagina recita:
"Sappiamo invece che il BRANCO vince sulla singola femmina col TERRORE.
E sappiamo anche che alla fine a rimetterci è sempre SOLO LA FEMMINA.
Quindi possiamo definire che BRANCO = DELINQUENZA.
Fissato questo, ora, allora mi permetto di fare una terribile constatazione:
BRANCO = CONGREGAZIONE = DELINQUENZA
Ma sappiamo anche che di CONGREGAZIONI LEGALI ve ne sono in ogni angolo di strada.

http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/mortiinculla.htm

Riguardo alla SCIENZA mi permetto di riportare quale SCIENZA abbia svolto >Madre >Natura, seguita dalla EVOLUZIONE, per mantenere in vita le varie specie del pianeta.
Onde rendere la idea della SCIENZA messa in atto a questo scopo eccone una piccolissima dimostrazione.
A proposito, lo sapete che solo in questi giorni la SCIENZA ha scoperto il MESENTERE, organo inserito negli intestini, un altro organo?
E quale funzione avrà mai?
Alla SCIENZA umana scoprirlo, ma sono certo che invece la SCIENZA di >Madre >Natura conosce benissimo questa funzione.
Naturalmente parlo di "ALIMENTI ESSENZIALI".
Domanda: mi puoi dire cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono definiti "ALIMENTI ESSENZIALI" quegli alimenti che si trovano nel liquido seminale maschile di tutti maschi animali del mondo e dei quali questa è l'analisi chimica:

http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/sperma.htm

Devo aggiungere però che questi non sono solo nel liquido animale, ma anche nel GERME dei vegetali. http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/germegranosperma.htm

E come può essere diverso? Non è possibile che in un solo mondo vi siano due modi diversi di continuare le specie viventi.
Primo fra tutti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", il più importante l'ACIDO ASCORBICO.
Lo conferma lo scienziato Irwin Stone con un disegno:

http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali."

http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstorianaturale.pdf

Difatti nessun essere vivente si reca dal suo simile per la salute, ma se non si AUTOGUARISSERO, nel mondo non ci sarebbe più la vita, poichè ogni specie si sarebbe ESTINTA.
Ma questa AUTOGUARIGIONE è anche per l'Homo Sapiens, difatti è quella che sfruttano i medici rifilandoti PERICOLOSI "principi attivi" pur di fare quattrini.
Mi sono spiegato?
In sintesi, COSA SONO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono detti "ALIMENTI ESSENZIALI" quei sali minerali e vitamine che formano il liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo, detto SPERMA, e che sono anche quelli che formano il GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo.
Sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che il medico ne richiede la ricerca ai laboratori di analisi i quali segnalano le eventuali CARENZE o ECCESSI se i valori riscontrati sono fuori da dei valori di riferimento stabiliti.
Sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che il corpo dell'individuo usa, quindi consuma, per coniugare la parola AUTOGUARIGIONE onde mantenersi in SALUTE.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che l'individuo dovrebbe ingoiare giornalmente contenuti nei CIBI di cui si ciba per rimpiazzare quello che il corpo ha usato a tale scopo diventandone CARENTE.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che quando la femmina è incinta deve fornire al nascituro per poterlo far crescere dentro di lei.
Sono quindi gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che dopo la nascita la mammina fornisce al neonato mettendoli nel suo LATTE onde vederlo crescere forte e disposto.
A ma allora TUTTE le femmine animali questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li mettono nel loro LATTE, quindi anche la leonessa, la balena e l'elefante.
Ci dicono che il LATTE delle mucche è CANCEROGENO poichè contiene antibiotici, a ma allora TUTTE le femmine umane che ingoiano antibiotici quando sono incinte o allattano UCCIDONO i loro figli!!!!
Questo vi risulta?
Mi risulta invece che sono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" che data la raffinazione dei CIBI NATURALI da parte delle industrie alimentari, i cibi che mettono sugli scaffali per il nostro sostentamento questi "ALIMENTI ESSENZIALI" non li contengono più causando in noi delle CARENZE GRAVI che causano anche il cancro.
Infatti e senza ombra di dubbio le malattie sono causate da queste CARENZE.
Ciò che maggiormente concorre a causare queste CARENZE sono le DROGHE ed i PRODOTTI CHIMICI, di qualsiasi natura essi siano in quanto il corpo li considera VELENO dato che NON sono scritti nel suo DNA.
La pagina recita:
"""L'assunzione prolungata di alcuni farmaci può determinare carenze vitaminiche e minerali anche importanti, diminuendo l'assorbimento e/o aumentando la perdita di micronutrienti essenziali.
Farmaci carenze vitaminiche
Conoscere le casistiche più importanti e frequenti, aiuta medici e pazienti a prevenire quadri di ipovitaminosi e carenze minerali, associando la terapia farmacologica a specifici integratori vitaminici e/o ad opportune correzioni dietetiche.
Di seguito riportiamo le più note relazioni causa/effetto tra l'assunzione di determinati farmaci e carenze vitaminico/minerali, ricordando che è compito esclusivo del medico stabilire l'opportunità o meno di supportare il farmaco con una specifica integrazione di vitamine o minerali (si ricorda, per esempio, che in alcuni casi tale pratica potrebbe compromettere l'assorbimento o l'efficacia del farmaco stesso).
ANTIBIOTICI (penicillina, cefalosporina, tetraciclina ecc.): alterano e distruggono la flora batterica intestinale, inclusi i ceppi indispensabili per la sintesi di alcune vitamine, come l'acido folico e la vitamina K. A lungo andare possono provocare sindromi emorragiche da carenza per mancata sintesi della vitamina K.
DIURETICI: usati soprattutto per il trattamento dell'ipertensione arteriosa, aumentano le perdite di vitamine (gruppo B, specie la B1, e vitamina C) e minerali (soprattutto potassio, magnesio e calcio)
LASSATIVI: inibiscono soprattutto l'assorbimento di vitamine liposolubili
RESINE SEQUESTRANTI GLI ACIDI BILIARI: utilizzate contro l'ipercolesterolemia, possono ridurre l'assorbimento delle vitamine liposolubili
FIBRATI: utilizzati contro il colesterolo alto, possono ridurre la disponibilità di vitamine del gruppo B (B12, B6, B3) e folati; questi ultimi sono importanti anche per compensare l'aumento dei livelli di omocisteina indotto dai fibrati
STATINE: utilizzate contro il colesterolo alto, possono favorire deficit di vitamina D e coenzima Q10
ANTIACIDI, H2 ANTAGONISTI ED INIBITORI DELLA POMPA PROTONICA: contribuiscono a risolvere problemi come gastrite, reflusso ed ulcere peptiche, riducendo l'acidità del contenuto gastrico; tuttavia, per lo stesso motivo possono ridurre l'assorbimento di vitamina B12, Beta-carotene, Vitamina D ed acido folico, oltre a quello di minerali come calcio, ferro e zinco.
PILLOLA ANTICONCEZIONALE E TOS (Terapia ormonale sostitutiva in menopausa): possono ridurre i livelli plasmatici di vitamine del gruppo B, Vitamina C ed Acido Folico, oltre a quello di minerali importanti come magnesio, selenio e zinco, e di alcuni amminoacidi (triptofano e tirosina).
ASPIRINA ED ANTIREUMATICI (corticosteroidi ed antinfiammatori non steroidei): a lungo andare determinano una sensibile riduzione della vitamina C (soprattutto l'aspirina) nei globuli bianchi e nelle piastrine del sangue (che partecipano al processo di coagulazione), con conseguenti rischi di emorragie. Possono ridurre anche la disponibilità di Vitamina B12 ed acido folico
CHEMIOTERAPICI (antimitotici, antitumorali): alcuni di questi agiscono inibendo la trasformazione dell'acido folico nella sua forma attiva, bloccando un processo fondamentale per la replicazione cellulare. Ne consegue una riduzione dei livelli di vitamina nell'organismo.
ANTITUBERCOLARI (es. isoniazide): provocano nel malato di tubercolosi, già denutrito, delle carenze di vitamina B6 con conseguenti affezioni neurologiche di tipo polinevritico, o delle carenze di vitamina PP che inducono disturbi neuropsichici di tipo depressivo.
ANTIDIABETICI (biguanidi, metformina, e sulfaniluree): possono determinare una carenza di vitamina B12, coenzima Q10 ed acido folico; alcune sulfaniluree (glipizide, acetoesamide, gliburide e tolazamide) inibiscono enzimi necessari per la sintesi di un importante antiossidante, il coenzima Q10. Clorpropramide e tolbutamide sono due solfaniluree che non interferiscono con il coenzima Q10. Anche la metformina (biguanide) riduce i livelli di coenzima Q10 nell'organismo, oltre a quelli di Vitamina B12 ed acido folico.
ANTICONVULSIVANTI prescritti nei casi di epilessia (es. difenilidantoina): alla lunga possono associarsi a danni ematici per carenza di acido folico e a danni ossei per carenza di vitamina D.
ANTIDEPRESSIVI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina): a lungo andare, possono favorire l'insorgenza di carenze di melatonina e vitamine del gruppo B.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/farmacivelenosi.htm

Questo perchè questi PRODOTTI CHMICI NON devono essere nel corpo in quanto NON scritti nel suo DNA. mentre gli "ALIMENTI ESSENZIALI" sono scritti a LETTERE DI FUOCO NEL DNA.
Infatti abbiamo certezza che essi sono stati usati e lo sono tutt'ora per guarire molte malattie.
Un esempio accertato:
Ho fatto ricerche di malattie guarite da qualche FARMACO, ma non ne ho trovate neanche una.
Ed ora ecco le prove delle malattie guarite con gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
Ho fatto altrettante ricerche se vi fossero malattie guarite con degli "ALIMENTI ESSENZIALI" ottenendo questi risultati:
La prima e più importante malattia guarita con uno di questi è
lo SCORBUTO guarito dall' ACIDO ASCORBICO
la PELLAGRA guarita dalla VITAMINA B3 (NIACINA)
il BERI-BERI guarito dalla VITAMINA B1 (TIAMINA)
il RACHITISMO guarito dalla vitamina D (ORMONE)
la POLIOMIELITE guarita dal CLORURO DI MAGNESIO
la SCLEROSI MULTIPLA e le malattie AUTOIMMUNI dalla VITAMINA D cura del dottor Coimbra
la OSTEOPOROSI dalla VITAMINA D
la TUBERCOLOSI (TBC) dalla VITAMINA D
la ANEMIA PERNICIOSA guarita dalla VITAMINA B12 (COBALAMINA)
Un ricercatore dell’Istituto Lister di Medicina Preventiva di Londra stava sperimentando su dei ratti una dieta a base di chiara d’uovo cruda come fonte unica di proteine. Dopo qualche settimana i ratti diedero segni di squilibrio: comparvero dermatiti ed emorragie cutanee: gli animali perdevano il pelo, gli arti si paralizzavano, diminuivano di peso, e infine morivano.
guarita dalla BIOTINA del gruppo B.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/malattieguarite.htm

Queste sono solo alcune delle realtà che col tempo, e neanche troppo, scopriremo che ne saranno guarite molte altre. "
Per noi esiste quindi una SOLA MEDICINA: 3 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO più mezzo di BICARBONATO DI POTASSIO in mezzo bicchiere di acqua di rubinetto, che dopo che ha fritto bevo. Questo per almeno 4-5-6 volte di fila per ogni ora. Prima di andare a dormire ed il mattino successivo. Se continua il problema passo ad ogni 2 ore. La diarrea? sia la BENVENUTA, quindi TRANQUILLO, poichè escono le TOSSINE. Non conta la età, ma il BISOGNO.
Intanto, che, dato che si dice che la "medicina ha fatto passi da gigante", abbiamo sotto gli occhi di TUTTI che oltre ad avere ogni giorno malattie sempre più nuove, quelle esistenti sono diventate ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative delle quali ne soffrono persone sempre più giovani.
Mi permetto ancora di farti capire cosa potranno mai fare nel tuo corpo quei PRODOTTI CHIMICI che trovi negli INGREDIENTI dei cibi che ti sottopongono ogni giorno, ed anche pubblicizzati.
Ti riporto solo la conclusione, che per il resto dovrai vederlo sulla pagina cliccando sul link appena sotto
"CONCLUSIONE TUTTI I PRODOTTI CHIMICI DI QUALSIASI NATURA ESSI SIANO, FARMACI, "AROMI" o "AROMI NATURALI", PRODOTTI PER LA PULIZIA DELLA CASA O DELLA PERSONA O DI QUALSIASI ALTRA NATURA, DEVONO STARE LONTANO DA ME.

http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/aactimeldanacolaromi.htm

La pagina recita:
"""Ed il dott. Alexis Carrel, premio Nobel nel 1912, dimostra che la cellula può essere eterna se tenuta in certe condizioni, tenendo in vita il cuore di un pollo per 29 anni.

http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/celluleeterne.htm

Ciao, MOLTO VOLENTIERI. Per farlo ti chiedo se sei NATA NUDA. Scusami non voglio andare nel sesso, ma farti capire bene la verità inconfutabile. Ora anch'io sono nato nudo, come ogni persona al mondo. Ma chissà perchè ci siamo ritrovati le VERGOGNE!!!! Incredibile ma vero.
Ci dicono che lo fanno per non dare scandalo ai bambini ecc. FALSO, poichè sappiamo benissimo che i bambini sanno più di noi. Quindi capiamo che tutte le scuse sono buone, ma la verità purtroppo è un'altra e ben precisa. Da queste VERGOGNE chi le ha impostato ne trae PROFITTO E POTERE.
Non sono quì per cercare dei colpevoli, non è mia intenzione, ma farti capire cosa si nasconde dietro. Per farlo ti faccio un'altra domanda: SAI COSA CONTIENE IL LIQUIDO SEMINALE MASCHILE DI TUTTI I MASCHI ANIMALI AL MONDO detto SPERMA?
NO!?!?!?!?!? ma sei normale, lo sai? Lo era anche per me, finchè ho scoperto che la maggior parte di questo è ACIDO ASCORBICO, insieme la MAGNESIO; al POTASSIO, al FERRO, al CALCIO, alla vitamina A, al gruppo delle vitamine B, alla vitamina D.
So che sicuramente il tuo medico ti ha già fatto fare l'esame del sangue, e non ti pare che nella sua richiesta non scriva questi per vederne i valori che hanno dei valori di controllo più e meno. Ma non ti pare strano questo?
Allora se questi che personalmente ho chiamato "ALIMENTI ESSENZIALI" sono nello SPERMA maschile dove è stato generato quello spermatozoo che mi ha dato la vita ed è nel mio sangue, vuol proprio dire che questi sono scritti nel mio DNA a LETTERE DI FUOCO, come detto sopra vero?
Ora detto questo, sappiamo anche che la CARENZA di questi è causa delle nostre MALATTIE. Lo possiamo dedurre dall'esame del sangue prescritto dal medico, altrimenti che motivo avrebbe per farlo fare?
Ed ora l'ultima domanda: MI SAI DIRE SE ESISTE UN ESSERE VIVENTE CHE SI RECA DAL SUO SIMILE PER LA SALUTE? NO!?!?!?!?!?!, è vero, non può esserci altrimenti loro, senza i medici si sarebbero ESTINTI, ma questo non mi pare proprio, ti risulta?
E ma se non hanno bisogno del loro simile vuol proprio dire che il loro corpo coniuga un parola molto interessante e che non senti pronunciare MAI. SI AUTOGUARISCONO!?!?!?!?!? è innegabile, si autoguariscono TUTTI. E come potrebbe un pero andare da un altro pero, visto che sono nostri fratelli?

http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzsintesi.htm

Ed ora per conoscenza di chi gira dietro questa Fondazione Veronesi e la SCIENZA.
Lo ritengo veramente VERGOGNOSO e ABERRANTE.
Quindi scusate la mia avversione verso queste richieste di denaro in nome della SCIENZA fatte dalle persone che stanno dietro a questi numeri telefonici.

Concludendo mi chiedo:
Quali RICERCHE SCIENTIFICHE dovranno mai essere fatte se non rimboccarsi le maniche e ricercare le eventuali CARENZE di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" in ogni individuo visto che sono scritto nel suo DNA e che la CARENZA è causa di malattie?
Sono certo che questo non viene fatto in quanto a queste persone per questa SCIENZA mancano addirittura le basi, ma sicuramente non manca la ARROGANZA e la AVIDITA'

"Rimango basito sulla levata di scudi attorno a Umberto Veronesi. E’ nauseabonda la ministra Lorenzin quando fa finta di non sapere che l’attività scientifica e di ricerca di medici e professoroni è non di rado finanziata da case farmaceutiche o produttrici di macchinari in sanità. Fa finta di non sapere delle percentuali corrisposte a medici prescrittori o docenti promotori, dei viaggi pagati e dei convegni e congressi finanziati. Fa finta di non sapere che la salute dei cittadini e la formazione universitaria è un business in mano ad un manipolo di massoni e finanzieri che, in combutta con banche, casse di previdenza ed holding di vario genere determinano e condizionano il sistema di salute e il sistema della ricerca.

Esprimere l’auspicio che si debba quanto meno sapere se un produttore di macchinari per mammografie finanzi chi le mammografie le fa e le prescrive mi sembra il minimo sindacale di fronte all’auspicio ben più rilevante che chi fa mammografie non dovrebbe ricevere neanche un CENTESIMO da chi produce i macchinari per farle.

Ho fatto un breve giro sul sito della rinomata Fondazione Veronesi e quello che emerge è osceno. Solo la composizione del Comitato di sostegno e del Comitato ETICO fa rabbrividire.

Oltre ad alcuni nomi noti come ad esempio Massimo Cacciari, Fedele Confalonieri, Luca Cordero di Montezemolo, Diego Della Valle, Umberto Eco, Massimiliano Fuksas, Marcello Pera, Renzo Piano, Sergio Romano, Maurizio Sella, Giorgio Squinzi, Marco Tronchetti Provera, nel comitato di sostegno troviamo personaggi che destano non poche perplessità.

Compare il nome di Diana Bracco, presidente e amministratore delegato del gruppo Bracco, è anche presidente di Expo 2015 Spa, commissario generale di sezione per il padiglione Italia all’Expo e vicepresidente di Confindustria con delega per ricerca e innovazione. Cavaliere del lavoro, è stata presidente di Assolombarda e, prima ancora, presidente di Federchimica. Il Gruppo Bracco è una multinazionale italiana della salute che opera principalmente nel settore chimico e farmaceutico, nonché nei settori della Diagnostica per immagini, con raggi X, inclusa la tomografia computerizzata (TC), risonanza magnetica (RM), ecografia e medicina nucleare.

Altro nome è quello di Maurizio Dallocchio, ottimo sciatore nel mirino della Consob e soprattutto attivissimo professore di Finanza aziendale della Bocconi con un lungo curriculum di consulente e consigliere in una miriade di società. E’ stato rinviato a giudizio per truffa aggravata insieme ai vertici dell’Ente previdenziale dei medici (in riferimento ad un investimento di 20 milioni nella Dgpa Capital (che fa capo alla Dgpa, società di consulenza creata dallo stesso Dallocchio con tre soci ). Qualche anno fa era stato multato dalla Consob insieme ad altri soci e amministratori, tra i quali Giulia Ligresti, della Helm Finance per «mancanza di correttezza e diligenza del comportamento di Helm Finance SGR nell’interesse degli investitori gestiti» e «per essersi la società disinteressata della gestione» di alcuni fondi. E prima ancora era stato sanzionato come consigliere di Interbanca. Sembra che la sua cattedra alla Bocconi sia sta sponsorizzata prima da Lehman Brothers e adesso da Nomura. Collettore di incarichi, in quota Gnutti e Ligresti, nel mondo delle municipalizzate milanesi.

C’è Enrico Decleva storico italiano e Rettore dell’Università degli Studi di Milano dal 2001 a novembre 2012. Presidente dal 2001 del Comitato regionale universitario lombardo, Decleva è stato dal 2004 vicepresidente della CRUI, la conferenza dei rettori e membro del Consiglio della Fondazione Internazionale Balzan “Premio”, della quale è, dal novembre 2013, presidente. È stato anche direttore responsabile dell’«Archivio storico lombardo» e fa parte del consiglio di amministrazione della «Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori».

Altro nome è quello di Adriano De Maio, presidente del Consorzio per l’AREA di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste gestisce e promuove il parco scientifico e tecnologico AREA Science Park, il primo parco scientifico italiano istituito nel 1978, in concomitanza con la creazione dei più importanti e prestigiosi parchi a livello mondiale. Il Consorzio è Ente pubblico nazionale di ricerca di I livello del MIUR. De Maio oltre ad essere professore ordinario presso il Politecnico di Milano è Presidente di altre istituzioni come ad esempio la Fondazione CEN –Centro Europeo per la Nanomedicina. il Comitato di Investimento del Fondo Next di Venture Capital ed il Distretto Green and High Tech di Monza e Brianza. È inoltre Consigliere di Amministrazione di SAES Getters SpA, Telecom Italia Media SpA, TxT e-solutions SpA, EEMS SpA e dell’AGI – Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione. È attualmente membro del Comitato Scientifico dell’ASI – Agenzia Spaziale Italiana, della Fondazione Politecnico e della Fondazione Snaidero.

Il nome più “curioso” è quello di Maurizio De Tilla che coordina il Comitato scienza e diritto della Fondazione Umberto Veronesi ed è Presidente della Commissione Giustizia della Lega Italiana dei diritti dell’uomo. E’ presidente dell’ANAI -Associazione Nazionale Avvocati Italiani, dell’Associazione “Le professioni per l’Italia”, di Alpe (Accademia Europea delle Professioni). Dal 2008 è anche presidente fondatore dell’Associazione Europea delle Casse Professionali. Dal 2008 al 2012 è stato presidente dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura. Dal 1997 al 2007 ha rivestito la carica di presidente della Cassa Nazionale di Previdenza Forense. Dal 1998 al 2010 è stato presidente dell’Adepp (Associazione degli enti previdenziali privati). Negli anni 2006-2007 ha presieduto la Federazione degli Ordini Forensi d’Europa con sedi a Barcellona e Strasburgo. Le cronache lo ricordano come un potente della massoneria e compare anche nel comitato tecnico- scientifico di Tribuna finanziaria, una rivista guidata da tale Cavaliere Franco Antonio Pinardi (Segretario Generale della Confederazione Unitaria Giudici Italiani Tributari C.U.G.I.T. e con un curriculum raggelante) e dove si trovano nomi ben noti come quello degli “onorevoli” Mario Mantovani e Giuseppe Gargani.

Abbiamo anche il nome di Eolo Parodi, parlamentare europeo per tre legislature (1984-1989, 1989-1994, 1994-1999) e deputato al parlamento italiano per una legislatura (2001-2006). È stato presidente dell’ENPAM, l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri fino al 19 aprile 2012. È stato eletto alle elezioni europee del 1984, poi riconfermato nel 1989 e nel 1994, per le liste della DC e di FI. È stato vicepresidente della Delegazione per le relazioni con i paesi del Mashrek, della Commissione per i trasporti e il turismo e dei gruppi parlamentari “Forza Europa” e “Unione per l’Europa”. E’ stato rinviato a giudizio come dirigente dell’Enpam, per aver scelto di investire, a partire dal 2006, quasi tre miliardi di euro in prodotti finanziari derivati che per le loro caratteristiche presentavano un alto rischio di redditività. La posizione di Parodi è stata stralciata per motivi di salute. Il processo è stato fissato per il 12 maggio e davanti ai giudici dovrà comparire Maurizio Dallocchio (anch’egli nella Fondazione Veronesi. I reati ipotizzati sono truffa aggravata e ostacolo agli organi di vigilanza (ministero del Lavoro e dell’Economia). L’Enpam è l’ente di previdenza dei medici e dentisti, la cassa più grande d’Italia per iscritti e risorse (quasi 350 mila aderenti che versano circa due miliardi di contributi l’anno, con un portafoglio di investimenti finanziari per oltre 5 miliardi di euro). i bilanci della cassa erano pieni di “titoli tossici” estremamente rischiosi e possibile causa di perdite gigantesche. Secondo gli inquirenti, Parodi e gli altri indagati, in concorso tra loro, “mediante artifizi e raggiri”, hanno sostanzialmente aggirato le regole interne dell’Enpam, che imponevano prudenza negli investimenti, al fine di realizzare massicci investimenti in strumenti derivati. Un secondo filone dell’inchiesta sull’Empam riguarda la gestione del patrimonio immobiliare.

Ancora, Giorgio Fossa, Presidente di Confindustria dal 1996 al 2000. Amministratore unico della Silvio Fossa S.p.A, azienda operante nella progettazione, lavorazione e assemblaggio di cilindri idraulici, pneumatici e rotanti, standard e speciali. Diversifica la sua attività investendo in società operanti nel settore manifatturiero e in quello finanziario. Dal marzo 1982 socioaccomandante di Marmont Sas. Dall’ottobre 1990, consigliere “Industria e Università Srl”. Dal dicembre 1992, socio amministratore di Gieffe SS e di Nicto SS, operanti nel settore mobiliare ed immobiliare. Dal 1995 al 1996 presidente del consiglio di amministrazione de Il Sole 24 Ore. Da dicembre 1996, Consigliere della LUISS. Da aprile 1998 membro del consiglio di amministrazione della Valentino S.p.A. e membro del consiglio di amministrazione del Libero Istituto Universitario Cattaneo (LIUC).

Gabriele Galateri di Genola è un dirigente d’azienda italiano, attuale presidente di Assicurazioni Generali e dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT). Nel 1977 entra alla FIAT, chiamato da Cesare Romiti come responsabile del settore finanza estera. E’ stato Amministratore delegato e direttore general dell’Istituto Finanziario Industriale Laniero (IFIL). Nel 2002 è nominato amministratore delegato della FIAT, a fianco di Paolo Fresco. Dal 2003 al 2007 è presidente di Mediobanca. Nel 2007 lo stesso comitato nomine di Mediobanca lo sceglie come presidente di Telecom Italia. Ricopre inoltre le cariche di consigliere e membro del comitato non esecutivo di Banca CRS, Banca Carige, Italmobiliare, Azimut-Benetti, Fiera di Genova, Edenred e dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO). L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) è un centro statale di ricerca scientifica, governato da una fondazione di diritto privato, creato per l’avanzamento della ricerca scientifica in Italia. La La fondazione è stata creata alla fine del 2003, con l’art 4, decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito con Legge 326 del 24 novembre 2003, su volontà degli allora ministri Giulio Tremonti e Letizia Moratti. E’ Finanziato dallo Stato italiano (100 milioni all’anno secondo quanto stabilito dalla Legge 326/2003), l’IIT è nato con lo scopo di diventare un centro di riferimento internazionale per la ricerca scientifica ad alto contenuto tecnologico, attirando il contributo di ricercatori ed esperti da tutto il mondo, oltre a fornire un’importante piattaforma per il rientro dei cosiddetti “cervelli in fuga” italiani emigrati all’estero. Nel febbraio 2015 con il decreto legge “Misure urgenti per il settore bancario e per gli investimenti”, approvato del Consiglio dei Ministri, affiderebbe all’Istituto tecnologico il monopolio su tutti i brevetti delle università e degli enti di ricerca.

Altro nome degno di nota è quello del finanziere Francesco Micheli, fondatore e presidente di Genextra, società di biotecnologie impegnata nello studio del genoma. Autore della prima scalata in Piazza Affari (alla Bi.Invest di Carlo Bonomi nel 1985). È stato protagonista di rilevanti operazioni tra le quali l’acquisizione e lo sviluppo di Finarte, il varo di Pronto Italia da cui è scaturita la nascita di Omnitel, la creazione di Ing-Sviluppo, la realizzazione dell’OpaOlivetti su Telecom Italia e la creazione di FastWeb e e.Biscom. Nel luglio 2007 il suo nome fu collegato, per via di alcune telefonate con Luigi Bisignani, a un’inchiesta condotta dal pm di Catanzaro Luigi De Magistris su un presunto comitato affaristico-massonico che avrebbe pilotato scelte amministrative e finanziamenti. Lui smentì tutto e diede mandato a Guido Rossidi querelare. Ultimamaente è molto vicino al premier Matteo Renzi, tanto da essere stato ospite del matrimonio del suo superconsigliere Marco Carrai. Il capitale della Micheli e Associati è detenuto al 100% in via fiduciaria dalla Widar in nome e per conto dello stesso Micheli e si fino a poco tempo fa era una srl con un modesto capitale di recente è stata varata una ricapitalizzazione di ben 22 milioni di euro. Ma di cosa è composto il capitale di Micheli? Il 56% di Genextra, la biotech di cui Micheli è presidente e che ha fondato col suo amico oncologo Umberto Veronesi, il 5% di Hines Italia Sgr, società di gestione immobiliare di Manfredi Catella già vicino a Salvatore Ligresti, circa il 3% della Banca Leonardo di Gerardo Braggiotti, il 5,6% della web company Banzai di Paolo Ainio, il 22% di Elba Assicurazioni e il 40% della catena di parafarmacie Qualifarma Retail ed anche l’’1,5% di Nse Industry, una società che si occupa di riciclare rifiuti in Toscana.

Il nome di Germano Valle Barbero è forse quello che desta più perplessità poiché non si comprende con esattezza chi sia. Le notizie su di lui sono poche. Dal sito de “Il Mondo” emerge che Germano Valle Barbero è un finanziere con residenza a Montercarlo, che la sua Gt Holdings detiene una quota della Moncler e che è conosciuto anche come collezionista d’arte. Da alcuni siti inglesi compare come membro della Technikos LLP (società specializzata in tecnologia medica) e della SRPE FUND ONE LLP, entrambe con sede a Londra. Nel 2009 il Congresso di Stato lo ha nominato Ministro Plenipotenziario presso la sede dell’Ambasciata di San Marino a Washington, poi revocato nel 2011 e rinominato Consigliere presso la Missione Permanente a New York, poi nominato Ambasciatore di San Marino in Indonesia nel 2012, poi revocato dall’incarico a New York il 7 gennaio 2014 e, lo stesso giorno, sempre il Congresso di Stato ha approvato la nuova Convenzione per il suo incarico di Ambasciatore di San Marino in Indonesia. Sul sito della Segreteria Esteri www.esteri.sm che contiene anche i nominativi dei diplomatici il suo nome non compare però compaiono delle interpellanze effettuate sul caso nel gennaio 2014. Per saperne di più questo è il link.

Il Comitato etico della Fondazione VERONESI è presieduto da Cinzia Caporale, componente del Comitato nazionale per la Bioetica, Coordinatore della Commissione per l’Etica della Ricerca e la Bioetica del CNR e Responsabile della Sezione di Roma dell’Istituto di Tecnologie Biomediche ITB-CNR.

C’è Elisabetta Belloni, Ambasciatore, Direttore generale per le risorse e l’innovazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, nel 2002 promossa Consigliere d’Ambasciata, nel 2002 – 2004 Capo della segreteria del Sottosegretario di Stato, nel 2004 nominata Capo dell’Unità di Crisi, nel 2007 promossa Ministro Plenipotenziario, dal 2008 al 2012 Direttore della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo e dal 2013 Direttore della Direzione generale per le Risorse e l’Innovazione (Personale e bilancio). Nel 2014 promossa Ambasciatore.

E anche qui troviamo Maurizio De Tilla.

C’è Antonio Gullo, professore di Diritto Penale dell’Università degli Studi di Messina e già Sottosegretario di Stato alla Giustizia nel Governo Monti, Armando Massarenti, filosofo e responsabile del supplemento culturale Il Sole 24 Ore e Lucio Militerni, consigliere emerito della Corte di Cassazione, Avvocato, fondatore del Centro Studi M.C. Militerni di Napoli, S. E. Marcelo Sanchez Sorondo, Cancelliere Accademia pontificia delle Scienze e Paola Severino di Benedetto, già Ministro della Giustizia ed Elena Tremoli, professore ordinario di Farmacologia presso l’Università degli Studi di Milano, Direttore Scientifico del Centro cardiologico Monzino, IRCS

Fa parte del Comitato etico anche Alfonso M. Rossi Brigante, presidente Onorario della Corte dei Conti, ex capo di gabinetto del Ministro Scajola ed ex presidente dell’ Autorità sui lavori pubblici. Brigante ha avuto l’incarico di controllore pubblico per il blind trust di Bplus da parte del prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro con il compito di segnalare eventuali anomalie nei flussi finanziari e di conservare gli utili della compagnia. Bplus e la più grande concessionaria del gioco ed a causa di interdittive antimafia è stato commissariata da Cantone . E’ stato insignito della Medaglia d’oro al merito della sanità pubblica.

I partners della Fondazione Veronesi sono numerosi e tra gli altri spiccano: Acea, Areoporti di Roma, Alleanza Assicurazioni, Astaldi spa, ATM, Aurora, Banca Euromobiliare, Gruppo Banca Leonardo, Banca popolare di Sondrio, BMW, Bontempi Vibo spa, Bortolotti, Bracco, Camo srl, Caprari, Car Server, Carron costruzioni generali, IoSi Cartasi, Gruppo Mediobanca, Citroen, Classe Editori, Coin Co International plc, Conad, Conservizi, Corriere della Sera, Coster, CPL Concordia, Credit Suisse, De Longhi, Diquattro srl, Energyti Group, Esse Caffè, Ethica corporate, Eural Gnutti spa, Eutekne, Extra srl, Falmec, Fassa Bortolo, Fatro, Ferrovie dello Stato, Filte spa, FNM group, Foma, Fondazione BNL, Fondazione Bruno Maria Zaini,Fondazione CRT, Fondazione Pfizer, Fondazione Roma, Forever living, Silvio Fossa spa, Gira Rugby, Gedy, Ghd hair, Biscottifico Grondona, Ideal Comfort, IGP Decaux, Metropolitina Milanese spa, Banca Intesa San Paolo, Moncler, Mondadori, RCS quotidiani, Enel, Eni, FARMINDUSTRIA, Novartis, Fondazione Telecom, Kedrion Biofharma, Pirelli, NestlèHealth Science, Ubi Banca.

Se da un lato abbiamo la Fondazione Umberto Veronesi dall’altro abbiamo l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) che nasce da un’idea di Umberto Veronesi e viene inaugurato nel maggio 1994; due anni dopo diventa Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS). Dal 01/01/2015 Umberto Veronesi, fondatore dell’Irccs, ha lasciato il posto di direttore scientifico dell’IEO a Roberto Orecchia, da lui stesso designato come suo successore. Veronesi rimarrà direttore scientifico emerito dell’Ieo, con funzioni comunque operative e di indirizzo strategico.

’Istituto Europeo di Oncologia, Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico, è un “comprehensive cancer centre”, con finalità “non profit”, attivo nella clinica, nella ricerca e nella formazione. L’IEO si propone di raggiungere l’eccellenza nel campo della prevenzione, della diagnosi e della cura dei tumori attraverso lo sviluppo della ricerca clinico scientifica e l’innovazione organizzativa e gestionale in un contesto di costante attenzione alla qualità del servizio erogato alle persone assistite.

L’IEO riceve finanziamenti sia pubblici che privati e nell’anno 2014 il Ministero della Salute l’ha sovvenzionato con un importo di quasi 7 milioni di euro. Gli azionisti sono: Mediobanca, UniCredit Group, UnipolSai, Intesa Sanpaolo, Pirelli & C., Allianz, Assicurazioni Generali, RCS MediaGroup, Mediolanum, Italcementi, Edison, Banca Popolare di Milano, Banco Popolare, Telecom Italia, Banca Popolare di Sondrio, Fondazione Cabrino Carena in Vigevano, Sorin, Fondazione Maugeri, Fondazione Italcementi.

Il Presidente dell’IEO è Carlo Buora indagato a Milano insieme a Marco Tronchetti Provera e Carlo Buora sono indagati a Milano nell’inchiesta sul dossieraggio illegale praticato dalla «Security» di Telecom negli anni in cui a guidarla era Giuliano Tavaroli.

La struttura societaria è composta dal gotha della finanza italiana e ci troviamo Carlo Ciani, Gian Luca Santi, Mauro Melis, Giampiero Pesenti e tanti altri e comunque sia sempre i soliti NOTI.

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: http://www.massimoenricobaroni.it/fondazione-veronesi-da-brivido-mai-mi-farei-curare-da-questa-gente/