Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/alimentiessenziali.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0  clicca QUI

In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)                   22.9            valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE                                223             valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.

Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)            36.7   ng/ml    con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/esame14a.htm

Devo comunicare inoltre che per chi non ingoia l'ACIDO ASCORBICO e scopre di avere i valori di vitamina D sotto i 30 ng/ml, di ingoiare la quantità consigliata dal loro medico, per poi rifare l'esame alcuni mesi dopo per vedere se i risultati sono migliorati e comportarsi di conseguenza. E' logico che stare verso i 70 ng/ml è molto più salutare.
Per chi ingoia invece l'ACIDO ASCORBICO se vuole seguire le nostre dosi deve rifare i controlli regolarmente in modo da monitorare ugualmente i sui valori, come faremo noi.

La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
 

< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità

L'importante e comunque dosare sempre il livello di vitamina D. Vanno dosati, devono essere non solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml serve e ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 70.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare.  La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico ma quando si è raggiunto tale soglia, per mantenere il valore si dovrà monitorare con i 5000 UI pari a 20 gocce al giorno.
"
E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."

http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm

Prima di procedere nella conoscenza della vitamina D (ORMONE) consiglio di vedere questo video chiarificatore intitolato:
"Vitamina D, cosa fare quando è carente"
Di questo video mi permetto di modificare il valore nel sangue rilavato in ng/ml che ritengo ottimale non inferiore al 50 ng/ml e non 30 ng/ml come indica invece il dott.
Giuseppe Varcasia.
https://youtu.be/PQ5PjcupVB0

DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/omocisteina.htm

Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/cistirenalipressione.htm

mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/reniilcentro.htm

e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE. Il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato:  "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)"
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/vitaminadintossicazione.htm
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             780 ng/ml                       (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE                            180  mg/dl                      (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH)        27.5 pg/ml                      (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             121  ng/ml                       (30.0-74.0)"
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/esamemariucciapal.htm

Avendo ottenuto questo valore e sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato:  "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/vitaminadintossicazione.htm

Questa tabella invece aiuta a scegliere autonomamente il valore di vitamina D che si deve ingoiare giornalmente per raggiungere un certo valore avendo il valore rilevato da un esame del sangue:
  

Prima di tutto devo fare presente che su questo articolo come in TUTTI gli articoli che parlano di vitamina D non si parla MAI di ACIDO ASCORBICO o degli altri "ALIMENTI ESSENZIALI".
Questo ACIDO ASCORBICO che agli altri animali i loro RENI o il loro FEGATO glielo producono dal concepimenti alla morte, insomma TUTTA LA LORO VITA.
Questo ACIDO ASCORBICO è così descritto da Irwin Stone:

"pagina 2/6------l'ultimo enzima mancante per la AUTOPRODUZIONE
Il fegato dell'Uomo è privo dell'ultimo enzima nella serie necessaria per convertire il glucosio in ACIDO ASCORBICO. La mancanza di questo unico enzima, L-gulonolactone ossidase, blocca completamente la sintesi anche se il fegato umano contiene gli altri enzimi intermedi della serie (Chatterjee et al, 1961). L'assenza di questo enzima è causata da una carenza o da un difetto ereditario nel gene necessario per la sua sintesi.
--------
pagina 3/6------il fegato NON è capace a SINTETIZZARE, mentre TUTTI gli animali SI.
------i ratti ne SINTETIZZANO in caso di STRESS, come per l'uomo di 70 kag. da 4.9 a 18 grammi al giorno
L'Uomo ha sofferto di questo difetto genetico per tutta la sua intera esistenza ed è stato assolutamente dipendente dal suo cibo per rifornirsi di quantità marginali di questa sostanza fisiologica che il suo fegato manca di SINTETIZZARE, Egli non è mai stato capace di ricavarne dal suo cibo le quantità di ACIDO ASCORBICO che sarebbero state prodotte dal suo fegato, se giudichiamo ciò dalle quantità sintetizzate da un altro mammifero, il ratto, fornito dal sistema enzimatico completo. Il ratto normale non stressato sintetizza ACIDO ASCORBICO alla velocità di 70 mg per kg di peso corporeo al giorno (Salomon and Stubbs, 1964) ed il ratto stressato aumenta la sintesi a 215 mg. per kg. al giorno (Conney et al, 1961). Questo è equivalente alla produzione da 4.9 a 15.0 grammi di ACIDO ASCORBICO al giorno calcolato per il peso di 70 kg di un adulto umano. A causa dei magri ammontari dello instabile ACIDO ASCORBICO nei cibi, è semplicemente impossibile ingerire abbastanza peso di materiale edibile da fornire queste quantità in grammi di ACIDO ASCORBICO.

http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwineziologiagenetica.pdf

ed ancora:
pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.

pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.

pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.

pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.

http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstorianaturale.pdf

Ma il fatto più importante è che questo ACIDO ASCORBICO è la BASE DELLA MIA VITA, in quanto lui e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" formano quel liquido seminale maschile nel quale sono anch'io stato GENERATO, i quali sono scritti nel mio DNA:
"Ora però se devo fare manutenzione, diluire o variare qualche componente, dovrò aggiungere SOLVENTE, che è la BASE con cui ho fatto questa vernice, in quanto chè se mettessi dell'acqua o dell'olio non succederebbe nulla.
Ora, dato che personalmente SONO NATO in questo "SPERMA" formato dai vari "ALIMENTI ESSENZIALI" con in maggior percentuale l'ACIDO ASCORBICO, non posso negare che la mia BASE è questo LIQUIDO come lo è il SOLVENTE per la vernice. Quindi se dovrò fare della MANUTENZIONE al mio corpo dovrò usare la mia BASE per farlo, ed è inutile che io usi il SOLVENTE (CHIMICO).
Ora, a suo tempo e per necessità è stata INVENTATA la parola SCIENTIFICO che intende GARANTIRE alle persone della SERIETA' e la SICUREZZA di quanto proposto sul mercato, di qualsiasi origine siano, con delle dichiarazioni di PROVE SCIENTIFICHE scritte e riportate dagli informatori preposti.
Che queste dichiarazioni siano sempre limpide, ne ho moltissimi dubbi poichè la base di questa invenzione è il
LUCRO.
A TOTALE GARANZIA della PROVA SCIENTIFICA di quanto è la mia ORIGINE descritta sopra, quale dubbio posso avere se questo è fatto da Madre Natura dall'inizio della vita?"

http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/originidellavita.htm

e non solo ma con questo voglio dimostrare che SENZA questo ACIDO ASCORBICO NON ESISTE LA VITA, quindi ogni prova di ingestione degli altri "ALIMENTI ESSENZIALI",
IN ASSENZA DI ACIDO ASCORBICO
LA RITENGO pressochè NULLA quindi da RIFARE.
Di conseguenza anche le esperienze fatte con questa MIRACOLOSA  vitamina D3 le ritengo INCOMPLETE.


Premesso questo sono quì per far notare un fatto molto importante che legano la vitamina D al PARATORMONE dei quali abbiamo informazione su questa pagina del dott. Roberto Slaviero.
Riporto la parte che si vuole evidenziare:
"Le Vit D sono un gruppo di sostanze con attività pre ormonale, con una struttura chimica steroidea simile al colesterolo. Le due forme più conosciute sono la D2 o Ergocalciferolo, per lo più di derivazione vegetale e la D3 o Colecalciferolo, derivante dal colesterolo e che viene sintetizzata dagli organismi animali. La luce solare e degli enzimi, chiamati Idrossilasi, attivano la Vit D nel corpo, che altrimenti non avrebbe nessun effetto biologico. Gli effetti classici conosciuti di tali sostanze D, riguardano principalmente il metabolismo del Calcio e del Fosforo a livello osseo, renale ed intestinale. Il nostro corpo ha un sistema incredibile di regolazione per tali sostanze, estremamente importanti per il funzionamento della struttura corporea portante, cioè lo scheletro e per la normale attività neuromuscolare.

Oltre alle D, vi sono due ormoni che contribuiscono alla regolazione del valore di Calcio e Fosforo nel sangue e nei tessuti e sono CALCITONINA e PARATORMONE. La Calcitonina diminuisce il valore del Calcio nel sangue, favorendone l'eliminazione renale e depositandolo nelle ossa. IL Paratormone agisce in senso opposto, aumentando cioè il valore del Calcio nel sangue, riassorbendolo a livello renale e smobilizzandolo dalle ossa. Una carenza di D provoca una diminuzione sierica di Calcio e Fosforo con conseguente iperparatiroidismo
, con effetti che vanno dal rachitismo nei bambini, debolezza muscolare, deformazioni ossee e dolori articolari."


quindi come si è rilevato, l'articolo fà presente che le dosi ingoiate dovranno essere tenute in relazione al valore di questo PARATORMONE ed anche di iperparatiroidismo.
Ed arrivo al dunque:
tenendo conto che Franca ingoia l'ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" dal 2012 e delle dosi di vitamina D dal 10 febbraio 2014 di 60 gocce, pari a 15000 UI giornalieri i suoi valori rilevati il 21 gennaio 2015 sono:

CRATININA                                                   0.79 mg/dl                       (0.20-1.10)
CALCEMIA                                                    9.3 mg/dl                          (8.4-10.6)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH)        30.1 pg/ml                         (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             78.2 ng/ml                          (30.0-74.0)

quindi da come dice l'articolo il PARATORMONE dovrebbe essere rilevato nella parte bassa dei valori di riscontro, ma pare che non sia così.
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/esamefranca15.htm

Ed ora ecco i miei valori ingoiando l'ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" da molti anni ed ingoiando la vitamina D dal 10 febbraio di 40 gocce, pari a 10000 UI giornalieri i miei valori rilevati il 21 gennaio 2015 sono:
CRATININA                                                   0.97 mg/dl                    (0.20-1.10)
CALCEMIA                                                     9.2 mg/dl                      (8.4-10.6)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH)        26.0 pg/ml                      (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             35.2 ng/ml                       (30.0-74.0)

quindi anche i miei perfettamente nella norma, ma con un PARATORMONE più basso di quello di Franca.
http://digilander.libero.it/genfranca/Immagini/esame15.htm

Vitamina D e malattie autoimmuni. Una salvezza per la sclerosi multipla?
Dott. Roberto Slaviero
Le Vit D sono un gruppo di sostanze con attività pre ormonale, con una struttura chimica steroidea simile al colesterolo. Le due forme più conosciute sono la D2 o Ergocalciferolo, per lo più di derivazione vegetale e la D3 o Colecalciferolo, derivante dal colesterolo e che viene sintetizzata dagli organismi animali. La luce solare e degli enzimi, chiamati Idrossilasi, attivano la Vit D nel corpo, che altrimenti non avrebbe nessun effetto biologico. Gli effetti classici conosciuti di tali sostanze D, riguardano principalmente il metabolismo del Calcio e del Fosforo a livello osseo, renale ed intestinale. Il nostro corpo ha un sistema incredibile di regolazione per tali sostanze, estremamente importanti per il funzionamento della struttura corporea portante, cioè lo scheletro e per la normale attività neuromuscolare.

Oltre alle D, vi sono due ormoni che contribuiscono alla regolazione del valore di Calcio e Fosforo nel sangue e nei tessuti e sono CALCITONINA e PARATORMONE. La Calcitonina diminuisce il valore del Calcio nel sangue, favorendone l'eliminazione renale e depositandolo nelle ossa. IL Paratormone agisce in senso opposto, aumentando cioè il valore del Calcio nel sangue, riassorbendolo a livello renale e smobilizzandolo dalle ossa. Una carenza di D provoca una diminuzione sierica di Calcio e Fosforo con conseguente iperparatiroidismo, con effetti che vanno dal rachitismo nei bambini, debolezza muscolare, deformazioni ossee e dolori articolari.

Fino a qui cio' che si conosce da anni, ma recenti studi e ricerche individuano nel D un fattore strategicamente importantissimo per la funzionalità del SISTEMA IMMUNITARIO, sistema difensivo che ci protegge dagli attacchi esterni, ma che purtroppo in alcune situazioni, si rivolta contro noi stessi, attaccando organi e tessuti interni, come se fossero delle minacce per la nostra salute. Cio' provoca gravissime malattie debilitanti, soprattutto a carico dei tessuti nervosi, chiamate MALATTIE AUTOIMMUNITARIE.

Tra queste, una delle malattie più debilitanti è quella che attacca la guaina protettiva degli assoni delle cellule nervose, la mielina, impedendo la normale trasmissione elettrica e quindi degli impulsi, che dal sistema nervoso arrivano ai muscoli, ovvero la SCLEROSI MULTIPLA. La malattia presenta una vasta serie di sintomi neurologici e puo' portare nei casi gravi alla totale disabilità fisica e cognitiva. Un ricercatore brasiliano di San Paolo, il Dr Coimbra, sta effettuando da alcuni anni una terapia con alti dosaggi di Vit D in pazienti affetti da Sclerosi multipla ed altre malattie autoimmunitarie, tipo rettocolite ulcerosa (morbo di Chron), vitiligine, Alzheimer ed altre.

I risultati ottenuti dopo alcuni mesi di trattamento sono stupefacenti, nel senso che vi è una soppressione totale dei sintomi e della malattia in una percentuale del 95%. Risultati ottenuti solo ed esclusivamente con un utilizzo minimo giornaliero di una dose di Vit D di 10000 U.I (unità internazionali), dose che il Dr Coimbra dice fisiologica. Tale dose infatti si genera normalmente nel corpo con una esposizione giornaliera di 20 minuti al sole, per una persona giovane e di carnagione chiara in bermude, quindi con un' ampia superfice corporea esposta ai raggi solari.

Il dosaggio normalmente consigliato dalla classe medica è di un tredicesimo circa inferiore, quindi 600-800 U.I, che non avrebbe alcun effetto biologico sul sistema immunitario. Coimbra ha trattato 2500 pazienti affetti da Sclerosi in un anno e mezzo, con dosi stabilite individualmente, con un semplice controllo nel sangue, del dosaggio del paratormone per evitare un sovradosaggio di Vit D. Infatti più è alto il valore del paratormone, anche se nei limiti consentiti, che variano da laboratorio a laboratorio con un minimo che va dai

04 - 58 pg/ml oppure
12 - 65 pg/ml


e più bassa sarà la Vit D nel sangue e si potranno cosi calcolare alti dosaggi di Vit D, fino a che il valore del paratormone si assesti verso, nel primo caso a 10 e nel secondo a 20 pg/ml. Infatti se il paratormone (pth) cala troppo puo' dare effetti nocivi a carico renale.

Facendo scendere cosi il valore del Pth ai minimi, si ottiene la più alta attività biologica della VitD con effetti eclatanti e risolutivi. E qui stiamo parlando di persone che hanno una vita difficilissima e dolorosa, parliamo di ridare la vita a persone che hanno perso la speranza, poichè i normali trattamenti medici, assai aggressivi e con molti effetti collaterali, sono in grado di rallentare il decorso della malattia, ma non di azzerarla. Nel protocollo di trattamento vi sono due cose importantissime a cui attenersi e cioe':

evitare l'assunzione di latticini
idratazione abbondante, 2,5 litri di acqua al dì


Questo per evitare un sovraccarico renale. È consigliabile eseguire, prima del trattamento con dosi massicce di vitamina D, la creatininemia, per verificare che non sussistano problemi di insufficienza renale. Vediamo allora come la D agisce a livello immunitario. Regola circa la funzionalità di 4500 geni, sopprime la reazione immunologica aberrante chiamata TH17, che è la causa primaria dello scatenarsi delle malattie autoimmuni, senza pregiudicare altre reazioni fisiologiche, anzi aumenta la quantità di un tipo di cellule, i"linfociti T regolatori"che contribuiscono a mantenere in forma il sistema.

Vediamo adesso perchè il 5% delle persone sembra resistente a dosi massicce di Vit D. Sembra che le cause principali di tale resistenza siano:

genetiche, con una probabile diminuzione dei recettori cellulari per la D, che quindi non riesce a trasmettere efficacemente le informazioni
scarsa esposizione solare
tabagismo
stress emotivo fortissimo
scarsa idratazione corporea


In ogni caso, con il controllo dei valori del Pth, si possono ulteriormente aumentare le dosi di D. Nello scatenamento di tali malattie autoimmuni hanno molta importanza i fattori emozionali, quali possono essere forti traumi emotivi, quali morte di persone care, rotture affettive e per gli adolescenti separazioni traumatiche dei genitori. Altre cause possono essere una carente attività della Vit b2, riboflavina, che è necessaria per riattivare gli enzimi"Idrossilasi", che attivano la D nel corpo. Sembra che un 10-15% della popolazione mondiale abbia difficoltà nell'assorbimento della B2, con punte che arrivano al 50% in alcune zone in Italia, tipo la Sardegna e zona del delta del PO, dove circa nel 300 a.c si ebbe una pandemia di malaria che modifico' geneticamente molte persone. Ovvero, tali persone oggi sono resistenti alla malaria, pero' hanno questa difficoltà con la Vit B2.

Altra causa di tale pandemia malarica sono le persone con difetto di un enzima, il G6PD, anch'esse resistenti alla malaria. Non vi sono comunque incompatibilità tra il "favismo" e l'assunzione di D.
Le persone con ipertiroidismo non controllato sono molto sensibili alla D, poichè gli ormoni tiroidei potenziano gli effetti biologici della D. Chi usa molti antinfiammatori od antibiotici, che comportano un sovraccarico renale, dovranno aumentare l'idratazione corporea con un assunzione di 3,5 litri di acqua al dì. In un tipo di malattia autoimmune, il Lupus eritematoso sistemico, vi è un danneggiamento renale, per cui per tali pazienti la dose di D deve essere più bassa. Ricordiamo brevemente altre forme di malattie dove la D potrebbe giovare.

Una molto importante, che è il DIABETE 1, malattia autoimmune che viene fortemente favorita da una carenza di D, DEPRESSIONE, IPERTENSIONE DI FINE GRAVIDANZA, ABORTO NEI PRIMI TRE MESI, VITILIGINE E PSORIASI, NUERITE OTTICA ISOLATA, POLINEUROPATIE tipo Sindrome di Barre', MIASTENIA GRAVE e molte altre dove il sistema immunitario è"impazzito". Si aprono quindi scenari entusiasmanti ed imprevedibili nel campo della salute. Una cosa che deve farci riflettere è che anche molte persone che vivono o lavorano molto all'aria aperta, hanno carenza di D!
Per questo vi rimando ad un altro mio articolo che parla di api ed inquinamento ambientale. Probabilmente la luce che riceviamo sulla Terra è molto filtrata e non riesce più a compiere al 100% il suo lavoro!

Purtroppo stiamo vivendo in questi anni un periodo che io chiamo IL TEMPO DEGLI INGANNI. Inganni dell'informazione, che soggiace ai poteri finanziari ed economici che decidono le sorti di milioni di persone, inganni nel campo chimico-farmaceutico, dove spesso non si vogliono ricercare cure meno dannose per la salute, perchè meno redditizie per il comparto. Inganni nell'energia, ancora vincolata ai fossili, che stanno distruggendo il nostro pianeta, mentre ci sono già forme di energia assolutamente rispettose dell'ambiente che vengono occultate o comunque non sviluppate, perchè il petrolio è ancora la"moneta" principale dei potenti. Inganni nella storia che ci hanno raccontato, le favole scritte sempre dai potenti di quel tempo, che volevano solo avere il comando sugli altri e via dicendo, l'elenco è troppo lungo.

Termino auspicando che chi legge, passi le informazioni agli altri e chi ha problemi del tipo sopra descritto, contatti inizialmente il proprio medico, anche se credo che molti non ne sappiano un granchè, ma comunque si informi e provi tale trattamento, completamente atossico e poco costoso. Il Dr.Coimbra è facilmente contattabile attraverso internet. Infine spero, che molti si destino dal torpore mentale che sta accompagnando questa fase del pianeta Terra e contribuiscano ad una rinascita di pensiero, di comportamenti e di spirito libero, indagando ed approfondendo notizie, che magari la"casta"non vuole vengano troppo divulgate.

In questo specifico caso è incredibile, che tali ricerche e cure mediche, che potrebbero salvare milioni e milioni di persone, non abbiano ancora le prime pagine. Questo, purtroppo, la dice lunga sul tipo di informazione che ci viene fornita dai media e soprattutto ci fa capire in che mani siamo, quali sono i livelli governativi e di interessi finanziari che controllano noi cittadini, trattati per lo più come pecore da sfruttare e tosare! Ma per fortuna molte persone SI STANNO SVEGLIANDO.

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: http://olisticoaltapusteria.com/articolo.php?vitamiadsclerosimultipla

 

                         Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
    http://clorurodimagnesio.altervista.org/

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html