Crea sito

Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Dopo, vuoi leggere anche le esperienze di altri? clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaK2base.htm

Per il SILICIO ORGANICO, secondo elemento sul pianeta, quindi indispensabile per ogni essere vivente
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoevitaminaK2.htm

Per l'ACIDO ABSCISSICO ORMONE AUTOPRODOTTO che guida gli "ZUCCHERI"

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicociclo.htm

 

Tutta la documentazione in nostro possesso inerente i dottori
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/dottoribase.htm

 

Ecco che avendo certe informazioni sui valori della vitamina D3, riportati dal foglio degli esami, Margorzata Saus, nel dubbio ci chiede la conferma del suo comportamento. Noi, con la conferma di DOCUMENTAZIONI ci permettiamo di riportare questi articoli in modo da metterlo in condizioni di sapersi comportare autonomamente.

Dal gruppo:

La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando

 
buongiorno e buona domenica a tutti 🙂....ho una domanda da farvi- è normale un calo della vit D nel arco di un mese e mezzo?mi spiego-io avevo un buon livello ,107, percio ho deciso di diminuire la dose solo per mantenimento e appunto dopo 6 settimane mi trovo a 90; aggiungo che 2 gg prima di fare il controllo non l'ho assunta per niente perche da qualche parte ho letto che bisogna far cosi...... grazie a tutti e buona salute
 
Commenti: 26

Commenti

icona del badge
Ciao
Malgorzata Saus

, scusa il ritardo, ma altri impegni. Tra l'altro scrivi: "avevo un buon livello ,107, percio ho deciso di diminuire la dose solo per mantenimento". Ora, prima di tutto mi chiedo quale sarà il numero BUONO per avere un valore decente per il mio corpo? Nonostante anni di esperienza questo me lo chiedo ancora ora. ------continua------>

 
    • Rispondi
    • 5 h
    •  
    Franco Genre

    grazie per aver risposto 🤗

      • Rispondi
      • 5 h
  • icona del badge
    A questo punto ho ragione di pensare che il numero sopra i 100 ng/ml sia stato per te lo spauracchio di una INTOISSICAZIONE. E chi non ha questa paura? l'ho avuta anch'io per anni, ma finalmente ho capito che chi fissa questo spauracchio sono individui in conflitto di INTERESSI e NON IL MIO CORPO. ------continua------>
    ..
     
    • Rispondi
    • 5 h
    • Modificato
    •  
    Franco Genre

    confermo...la paura di tanto sbandierata intossicazione...

      • Rispondi
      • 5 h
  • icona del badge
    Infatti ho capito l'INGANNO grazie ad una interessantissima informazione, e te lo sottopongo. Noi, e tutti quelli come noi ingoiamo la vitamina D3 (colecalciferolo) che NON E' ATTIVO, come NON E' ATTIVO lo stesso colecalciferolo che si AUTOPRODUCE il mio corpo quando mi espongo al sole. ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 5 h
  • icona del badge
    Questo perchè la vitamina D3 (colecalciferolo) è riconosciuto SOLO con una formula chimica, quindi in ogni caso è sempre il medesimo prodotto. Quindi come detto NON E' ATTIVO MAI. Il mio corpo, quando la riceve la immagazzina nei grassi in quanto è anche lui un GRASSO, quindi LIPOSOLUBILE. ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 5 h
  • icona del badge
    Quindi il primo INGANNO, è che questa prima forma di vitamina D3 (colecalciferolo) NON PUO' CAUSA ALCUN DANNO IN QUANTO NON ATTIVA. Però la maggior parte delle persone hanno il terrore di ingoiarne di più in quanto sono erroneamente informate della INTOSSICAZIONE. ------continua------>
    .
     
    • Rispondi
    • 5 h
    • Modificato
  • icona del badge
    Abbiamo quindi stabilito senza ombra di dubbio che la vitamina D3 (colecalciferolo) che ingoiamo, sia nell'lio, come la dibase, sia con pastiglie che con perle ecc. NON POSSONO CAUSARE DANNI MAI. Quindi gente, TRANQUILLI, ingoiate senza alcuna paura. ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 5 h
    •  
    Franco Genre

    paura per altri organi,tipo reni ect....si legge tanto su questo aspetto,che le dosi eccessive di vit D possono far formare i calcoli ect

      • Rispondi
      • 5 h
  • icona del badge
    Ed ora passiamo all'INGHIPPO, in quanto gli individui che gestiscono la medicina hanno un mezzo solo per poter far fare alle persone ciò che volgiono far fare: LA PAURA, e questa la gestiscono MOLTO BENE. La riprova è di questi giorni in tutto il mondo. ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 5 h
  • icona del badge
    Infatti la medicina NON VUOLE CHE SI INGOI vitamina D3 (colecalciferolo), perchè se si ingoia si verrebbe a capire uil loro INGANNO. Infatti quasi tutte le informazioni che arrrivano parlano di ogni sorta di pericolo. L'ultimo che ho letto, è che può causare anche i CALCOLI RENALI. I CALCOLI RENALI erano già attribuiti dai farmacisti all'ACIDO ASCORBICO, ricordate? ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 4 h
    • Modificato
    •  
    Franco Genre

    ho letto infatti la stessa affermazione

     
      • Rispondi
      • 4 h
  • icona del badge
    La pagina recita: "Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
    Un articolo RECENTISSIMO.
    La parte dell'articolo recita:
    "Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
    Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
    Ora cambiamo COLPEVOLE?
    Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
    Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
    Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
    E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
    E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
    Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
    ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 4 h
  • icona del badge
    E continua: "A questo proposito riporto una pagina che recita:
    "Per decenni abbiamo aderito alla credenza che l’influenza arrivava in inverno a causa del clima più rigido. Ma numerosi studi hanno completamente falsificato una tale teoria, indicando come l’influenza si presenti ai tropici nel loro “inverno, quando è ancora abbastanza caldo (solitamente durante la stagione delle piogge). No, la ragione per cui l’influenza colpisce d’inverno è un’altra. E suggerisce una facile maniera per prevenirla. E non si tratta di farsi vaccinare. Lo sappiamo già che i nostri corpi producono molta meno vitamina D durante l'inverno. Ma è mai possibile che i livelli ridotti di vitamina D in inverno contribuiscano all’influenza?
    Le prove sono evidenti. Anni fa, un attento medico generico inglese, R. Edgar Hope-Simpson, ha collegato le epidemie influenzali dell'emisfero nord con il solstizio invernale. Pertanto, l’influenza arriva proprio quando i livelli di vitamina D cominciano a calare. Finora, la medicina convenzionale ha in gran parte ignorato il suo lavoro.
    Proprio questo anno, due importanti pubblicazioni mediche hanno pubblicato un report firmato dal Dott. John Cannell, uno psichiatra dello Atascadero State Hospital, California. Si tratta di una struttura di massima sicurezza riservata a criminali infermi di mente. Nel suo resoconto, il Dott. Cannell ha notato che gli altri reparti intorno al suo erano stati soggetti a un violento attacco d’influenza nell'aprile 2005. Ma nessuno dei suoi 32 pazienti ha preso l’influenza, sebbene si fossero anche mischiati con i reclusi infetti degli altri reparti.
    Il Dott. Cannell si è interrogato sul perché il suo reparto avesse evitato l’influenza che pur aveva colpito tutti gli altri reparti. Rapidamente ha capito che si trattava delle dosi elevate di vitamina D prescritte a tutti gli uomini sul suo reparto. Aveva riscontrato che i suoi pazienti, come la maggior parte di tutta l’altra gente dei paesi industrializzati, ne avevano un deficit. (Deve essere uno dei pochissimi psichiatri che prestano attenzione alla nutrizione!) I suoi sforzi per rimediare al deficit hanno potenziato il sistema immunitario dei suoi pazienti, proteggendoli completamente dall’influenza.
    Perché funziona? La scienza recentemente ha scoperto che la vitamina D stimola i nostri globuli bianchi a produrre una sostanza denominata catelicidina. I ricercatori non hanno ancora studiato questo prodotto chimico sul virus dell’influenza, ma da tempo hanno segnalato che esso attacca un'ampia varietà di agenti patogeni, tra cui funghi, virus, batteri e perfino la tubercolosi.
    Così, troviamo che il mio suggerimento di farvi controllare il livello di vitamina D a quest’epoca dell’anno era quanto mai centrato. Ma ora, alla luce di queste nuove informazioni, penso che non sia nemmeno necessario spendere i soldi per sottoporsi agli esami. La vitamina D è poco costosa. E stimola il vostro corpo a produrre quello che potrebbe essere l’antibiotico definitivo! Completamente atossico e che uccide soltanto gli organismi invasori (non le vostre cellule). Dotatevi dell’incredibile protezione della vitamina D. Esponetevi al sole quando potete. Fate semplicemente attenzione a non scottarvi. Se state per lo più all'interno, suggerisco fortemente che aggiungiate vitamina D al vostro regime quotidiano. Raccomando 10.000 IU al giorno. Non vedo controindicazioni a questa dose, particolarmente nei mesi invernali!
    dalla pagina:
     
    Il vero motivo per cui l’influenza colpisce in inverno e come prevenirla naturalmente
    ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
    Il vero motivo per cui l’influenza colpisce in inverno e come prevenirla naturalmente

    Il vero motivo per cui l’influenza colpisce in inverno e come prevenirla naturalmente

     
    • Rispondi
    • Rimuovi anteprima
    • 2 h
    • Modificato
  • icona del badge
    Continuando con la vitamina D3 (colecalciferolo), il mio corpo, dopo averla immagazzinata, al suo bisogno la recupera e la porta al fegato, ed ecco che il fegato, svolgendo il suo compito prestabilito questa previtamina LA ATTIVA e le mette nel mio sangue con il nome di 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3). ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 1 h
  • icona del badge
    Che in effetti è la forma di cui il mio medico di base, se ne ha voglia e non le è IMPEDITO dalla AIFA che dipende dalla OMS, mi fà fare l'esame del sangue per rilevarne i valori, al laboratorio analisi, che è un LABORATORIO CHIMICO. Il quale sul foglio emesso, come valori di riferimento CREA IL TERRORE della INTOSSICAZIONE. ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 1 h
  • icona del badge
    Riguardo a questa AIFA, scrivendo su un motore di ricerca "NOTA 96 AIFA" si potrà leggere questo di questa pagina: "Non solo, ma aggiungendo a questa notizia anche quella delle morti dichiarate causa CORONAVIRUS, siano per la maggior parte MASCHI, che come dichiarato in tv in data 20 marzo 2020, su 10 (dieci) morti, ben 8 (otto) sono maschi, mentre le rimanenti 2 (due) sono femmine, quindi questo rapporto è ANOMALO, ed è questo fatto che mi ha aperto una idea che richiedendo al mio medico di base dove avrei trovato le sue direttive, egli mi ha informato di dove avrei potuto reperirle senza problemi, digitando su google le parole "NOTA 96 AIFA", ho trovato le pagine che ora vi metto a disposizione.
    La pagina di questo "NOTA 96 AIFA" recita:
    "Dell'articolo devo sottolineare le parti che ritengo importanti al fine di dimostrare ciò che è mia intenzione di dimostrare:
    "La prescrizione a carico del SSN dei farmaci con indicazione “prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D” nell’adulto (>18 anni) è limitata alle seguenti condizioni:
    Prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D nei seguenti scenari clinici:
    indipendentemente dalla determinazione della 25(OH) D
    persone istituzionalizzate
    donne in gravidanza o in allattamento
    persone affette da osteoporosi da qualsiasi causa o osteopatie accertate non candidate a terapia remineralizzante (vedi nota 79)
    previa determinazione della 25(OH) D (vedi algoritmo allegato)
    persone con livelli sierici di 25OHD < 20 ng/mL e sintomi attribuibili a ipovitaminosi (astenia, mialgie, dolori diffusi o localizzati, frequenti cadute immotivate)
    persone con diagnosi di iperparatiroidismo secondario a ipovitaminosi D
    persone affette da osteoporosi di qualsiasi causa o osteopatie accertate candidate a terapia remineralizzante per le quali la
    correzione dell’ipovitaminosi dovrebbe essere propedeutica all’inizio della terapia*
    una terapia di lunga durata con farmaci interferenti col metabolismo della vitamina D
    malattie che possono causare malassorbimento nell’adulto
    * Le terapie remineralizzanti dovrebbero essere iniziate dopo la correzione della ipovitaminosi D." ------continua------>
    • Rispondi
    • 55 m
  • icona del badge
    e l'altra:
    "Il valore di 25OHD pari a 20 ng/ml (50 nmol/l) è ritenuto, come supportato dalla letteratura scientifica, il limite oltre il quale viene garantito un adeguato assorbimento intestinale di calcio e il controllo dei livelli di paratormone nella quasi totalità della popolazione; per tale motivo esso rappresenta il livello sotto il quale iniziare una supplementazione (IOM 2011). L’intervallo dei valori compresi tra 20 e 40 ng/mL viene considerato come “desirable range” in base a motivazioni di efficacia, garantita oltre i 20 ng/mL, e sicurezza, non essendovi rischi aggiuntivi al di sotto dei 40 ng/mL (El-Hajj Fuleihan G et al. 2015)."
    Riporto i valori di riferimento che si trovano sui documenti di ritorno del laboratorio analisi riguardo alla vitamina D.
    In proposito del valore di 25OHD pari a 20 ng/ml (50 nmol/l), devo però riportare quanto riportato sugli esami eseguiti dal laboratorio analisi in riferimento al valore della vitamina D:
    VITAMINA D3 (25 OH).....valore rilevato ng/ml...................V.R. <20 carente
    .................................................................................................21 - 29 insufficiente
    .................................................................................................30 - 100 sufficiente
    quindi a mio modesto parere da profano, posso dichiarare che dal valore 21 al valore 30 ng/ml, la quantità di vitamina D3 nel sangue dell'individuo sia INSUFFICIENTE, a meno che l'individuo sia in PERFETTA SALUTE, ma parlando di anziani dai 60 (sessanta) anni in su e con all'attivo diversi problemi, anche gravi, sia piuttosto azzardato citare lo studio (El-Hajj Fuleihan G et al. 2015)." a meno che NON CI SIA LA REALE INTENZIONE DI UCCIDERE.
    ------continua------>
     
    Farmaci in Nota: colecalciferolo, colecalciferolo/Sali di calcio, calcifediolo
    ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
    Farmaci in Nota: colecalciferolo, colecalciferolo/Sali di calcio, calcifediolo

    Farmaci in Nota: colecalciferolo, colecalciferolo/Sali di calcio, calcifediolo

    • Rispondi
    • Rimuovi anteprima
    • 54 m
    • Modificato
  • icona del badge
    e l'altra pagina sempre riguardo a questa "NOTA 96 AIFA" dice:
    "Dell'articolo mi permetto di sottolineare la parte che ritengo la più importante e che recita:
    "Facendo seguito alle segnalazioni pervenute all’AIFA da alcuni operatori del settore e per fornire chiarezza sulle modalità applicative della Nota 96, si anticipa che è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale un’integrazione alla Determinazione n. 1533/2019, prevista per la data del 4 novembre 2019, attraverso cui verrà più esplicitamente indicato che i farmaci in classe A a base dei principi attivi colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo nella formulazione in capsule, richiamati all’allegato 1 della citata determinazione, per la prevenzione e il trattamento della carenza di Vitamina D, sono prescrivibili a carico del Servizio Sanitario Nazionale secondo le limitazioni previste dalla Nota nella popolazione adulta “età > 18 anni” (classe A – Nota 96), con conferma delle modalità prescrittive a carico del Servizio Sanitario Nazionale per la popolazione pediatrica, cui non si applica la Nota."
    Ma la parte che ritengo più importante per i medici di base è questa:
    "Tale integrazione chiarisce espressamente la modifica della prescrivibilità a carico del SSN, tramite Nota 96, con parziale valenza di riclassificazione dei suddetti farmaci limitatamente alla popolazione adulta nella prevenzione e nel trattamento della carenza di Vitamina D, e avrà efficacia a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale."
    http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/coronanota96chiarimenti.htm
    ------continua------>
     
    • Rispondi
    • 50 m
    • Modificato
  •  
    Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due
    ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
    Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due

    Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due

    • Rispondi
    • Rimuovi anteprima
    • 39 m
  • icona del badge
    Tornando all'INGHIPPO della medicina, eccovelo. Abbiamo stabilito che noi ingoiamo COLECALCIFEROLO che è la vitamina D NON ATTIVA, ma che poi, al bisogno il mio corpo la porta la FEGATO e la attiva mettenfola nel mio sangue, quindi circolante per i compiti a lei attribuiti da >Madre >Natura e la EVOLUZIONE. ------continua------>
    • Rispondi
    • 25 m
  • icona del badge
    Ma per questo passaggio dal FEGATO, è IL MIO CORPO CHE LO FA' AUTONOMAMENTE, ed i verità INCONTESTABILE, ho la CERTEZZA che è LUI a stabilire quanta DEVE ATTIVARNE PER IL SUO PERSONALE FABBISOGNO E NESSUN ALTRO, QUINDI NON RIESCO PROPRIO AD AMMETTERE CHE LUI, IL MIO CORPO SE NE ATTIVI DI PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI Voi si? ------continua------>
    • Rispondi
    • 21 m
  • icona del badge
    Ma se al mio corpo di COLECALCIFEROLO vitamina D3 gliene fornisco di meno, ecco la CARENZA. Tanto il più il mio corpo è in grado di ELIMINARLO SENZA SE E SENZA MA e dato che NON E' ATTIVO NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO, MAI. ------continua------>
    • Rispondi
    • 17 m
    • Modificato
  • icona del badge
    Che per terminare voglio dimostrare che nulla è inventato da me, ma da una pagina che spiega molto bene IL CICLO della vitamina D3 iniziando dal COLECALCIFEROLO, precursore della forma di vitamina D3 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3) che poi grazie ai reni nella terza forma di vitamina D3 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D) ------continua------>
    • Rispondi
    • 14 m
  • icona del badge
    La pagina recita: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
    Sigla e sinonimi:
    INFORMAZIONI PER PAZIENTI
    Significato diagnostico
    Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
    La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
    Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
    La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
    Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo."
     
    Esami di laboratorio, INFORMAZIONI PER PAZIENTI
    ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
    Esami di laboratorio, INFORMAZIONI PER PAZIENTI

    Esami di laboratorio, INFORMAZIONI PER PAZIENTI

    • Rispondi
    • Rimuovi anteprima
    • 8 m
  • icona del badge
    Ora, mia cara
    Malgorzata Saus

    , ho certezza che hai capito che il riposo consigliato sul web per il tuo corpo sia invece la TUA CARENZA, in quanto noi seguiamo il dottor Coimbra che dice in un suo video: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.

    E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
    Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
    Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
    Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ciaooo Franco
     
    Il re è nudo! giovedì 17 aprile 2014
    ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
    Il re è nudo! giovedì 17 aprile 2014

    Il re è nudo! giovedì 17 aprile 2014

  • Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
    Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

    il link è: https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/permalink/3051196861791273

     

                             Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                     
        http://clorurodimagnesio.altervista.org/

                                    Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                          www.dr-rath-foundation.org
                                                          www.massimopietrangeli.net
                                             www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

    I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

    http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

    http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

    http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

    Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
    SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
    SITO DECIMO.

                               Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                             
    oppure:
                                        http://acidoascorbico.altervista.org/index.html