Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaK2base.htm

Per il SILICIO ORGANICO, secondo elemento sul pianeta, quindi indispensabile per ogni essere vivente
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoevitaminaK2.htm

Per l'ACIDO ABSCISSICO ORMONE AUTOPRODOTTO che guida gli "ZUCCHERI"

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicociclo.htm

 

Tutta la documentazione in nostro possesso inerente i dottori
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/dottoribase.htm

 

Questa pagina la inizio con un video che è esattamente una inchiesta di Falò "Il fantasma sulle Pandemie", che vi invito a vedere per poi capire il succo di questa mia pagina sulla quale vi propongo quanto è NATURA, in quanto mi pare che i CERVELLONI della OMS non conoscano affatto in quanto indirizzata verso fini molto diversi.
Ma non solo i CERVELLONI della OMS, ma della medicina ortodossa MONDIALE al completo:
https://l.facebook.com/l.php?u=https%3A%2F%2Fyoutu.be%2FjS3Kqnpru94%3Ffbclid%3DIwAR0q2v0QAQjCENdB-t944VSfWQa156Cg0SkfUu2ICXg9MgX1woQy-DUymUw&h=AT0QqOdgUwU6RI8V-VnGGN0i8XrP2sS0zgeA4-Z8Q5Hzznm6LCNxWJuVEAtZ4y0_5QcAc72sQZDk5xoX7VkJ5GnRmIco-MYcQJo8GfRWXy6ddf_QngN4d2w6v9dxeHwncS2i

Il video parla di CREDIBILITA', ma quando si tratta della SALUTE della umanità intera non si tratta più di CREDIBILITA' ma di REALTA'. A questo punto mi viene in mente un proverbio che dice: "Tanto và la gatta al lardo che ci lascia lo zampino", quindi sarebbe ora che dopo 100 anni si seguisse la NATURA, la quale NON SBAGLIA MAI. Quindi mi permetto di esporre quanto è NATURA.

Ho capito perchè vi è la diversità tra gli abitanti della terra ferma e gli abitanti del mare, e posso solo dichiarare:
LA NATURA E' PERFETTA, ED HA RESO PERFETTI LA SUA CREAZIONE, GLI ESSERI VIVENTI, QUINDI ANCHE LA SPECIE UMANA.
Per spiegarlo dobbiamo partire dal fatto che l'ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da ogni individuo vivente ma con una differenza di iniziazione, che è fatta in tempi diversi, quindi non sempre all'inizio della loro vita come è per il REGNO ANIMALE, ma il REGNO VEGETALE inizia a farlo in un secondo tempo, quindi durante la germinazione.

Questa differenza ce la dice lo SCIENZIATO del secolo scorso di nome Irwin Stone, che l'ACIDO ASCORBICO lo ha ingoiato e studiato per più di 50 anni, ed è questa:
mentre per gli ANIMALI, i quali sono nell'ACQUA per tutta la loro vita, e sono fatti per il 90 - 70%  di ACQUA a seconda della loro età, maggiore da piccoli e sempre minore con l'avanzare della età, per i VEGETALI i semi, che sono la loro continuazione della specie, non contengono ACQUA, bensì OLIO. Però noi sappiamo benissimo che nell'ACQUA loro GERMOGLIANO, quindi non idonea al loro stato di  riposo.
Infatti vediamo benissimo che un chicco di grano è duro e non morbido come lo è il feto del REGNO ANIMALE, del quale la specie umana.
Quindi in questa parte della vita VEGETALE, >Madre >Natura e la EVOLUZIONE hanno dovuto sostituire l'ACIDO ASCORBICO con la vitamina E che ha le stesse funzioni di ANTIOSSIDANTE, onde poter preservare la loro vita.
Il libro di Irwin Stone recita:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstorianaturale.pdf

Quindi abbiamo fissato, senza ombra di dubbio, che la differenza tra gli ANIMALI ed i fratelli VEGETALI è l'INIZIO della AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO nella loro vita che cambia, e con una quantità a seconda del loro fabbisogno.
Però abbiamo anche capito che, mentre per il REGNO ANIMALE, la base della loro vita è l'ACIDO ASCORBICO sempre in quanto avendo il corpo nell'ACQUA, l'ACIDO ASCORBICO che è IDROSOLUBILE, lavora bene come ANTIOSSIDANTE nel corpo dell'individuo di questo regno. 
Mentre nel REGNO VEGETALE la EVOLUZIONE cambia di "ALIMENTO ESSENZIALE", usando la vitamina D che circola nell'OLIO, usandola come ANTIOSSIDANTE, finchè questo seme non è messo in acqua, la quale lo fà germogliare. Da quel momento la perfezione della natura con la EVOLUZIONE fanno si che si cambi di "ALIMENTO ESSENZIALE" passando alla AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO, e lo farà per tutta la sua vita, in quanto l'adulto vivrà anche lui nell'ACQUA.
E quì aggiungo che mentre per il REGNO ANIMALE questo ACIDO ASCORBICO circola nel loro SANGUE, per il REGNO VEGETALE circola nella loro LINFA.
Dato che la medicina dice che se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, ecco che questo frutto, per contenere ACIDO ASCORBICO, questo non le viene fornito dall'aria o dal sole, ma glielo fornisce la pianta madre. E come se non con l'unico prodotto che circola per tutta la pianta detto LINFA?

Ora dobbiamo vedere la differenza tra i semi senza ACQUA, ma che al suo posto l'OLIO, ed i loro adulti, i vegetali, che al contrario vivranno nell'ACQUA.
E' facilissimo capire questa differenza, in quanto nell'OLIO >Madre >Natura e la EVOLUZIONE hanno messo la vitamina E come ANTIOSSIDANTE e non l'ACIDO ASCORBICO.
A riprova la pagina che recita
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.
La scoperta più stupefacente che ho fatto nel mese scorso, novembre 2015 è che nel GERME di TUTTI i semi vegetali vi sono gli stessi contenuti dallo SPERMA animale, e come potrebbe essere diverso? Di lì ha inizio la VITA.
Come si potrà rilevare dal pezzo dell'articolo che riporto sotto, il contenuto del GERME di grano è di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo detto SPERMA. Così è per TUTTI i semi al mondo, poichè un GERME lo contengono TUTTI dove è depositato il DNA della specie dove ha inizio la vita futura sia VEGETALE che ANIMALE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm

Quindi possiamo concludere che secondo il fabbisogno necessario per mantenere in vita le varie specie viventi sul pianeta, la EVOLUZIONE ha adattato questi "ALIMENTI ESSENZIALI" secondo le loro necessità, usando l'ACIDO ASCORBICO o la vitamina E come ANTIOSSIDANTE per la sopravvivenza della loro vita sulla terra.

Detto questo, ora passiamo invece a fissare un'altra importantissima REALTA', che è la differenza di uso tra altri due "ALIMENTI ESSENZIALI": il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D. 
Partendo dal primo, il CLORURO DI MAGNESIO, il quale è la sola forma di magnesio esistente in natura, e che si trova su tutto il pianeta, in quanto ogni essere vivente ne ha bisogno per la propria vita, ma lo troviamo sopratutto nelle acque di mare ed oceani.
Però noi sappiamo benissimo che sul pianeta terra, la maggior quantità di specie viventi è proprio in queste acque, sia del REGNO ANIMALE che del REGNO VEGETALE.
La pagina recita:
"Ora invece vorrei parlarti un secondo del CLORURO DI MAGNESIO, altro prodotto da te DEMONIZZATO.
Sono certo che tu, nella tua vita sei andata molte volte al mare, entrando in acqua, ma sono certo che non ha mai avuto informazione che un individuo si sia mai INFETTATO, vero?
Certo, MAI, anche perchè se così fosse nei mari NON ESISTEREBBE PIU' LA VITA sia in ANIMALI chi in VEGETALI.
Oh, ma allora in queste acque SATURE di CLORURO DI MAGNESIO, che proprio in loro esiste la maggior parte di questo su madre terra, NON POSSONO VIVERE i VIRUS, BATTERI, FUNGHI ecc.
Quindi non posso che concludere che allora ingoiando COSTANTEMENTE CLORURO DI MAGNESIO, INGOIO IL VACCINO NATURALE SENZA FOGLIO ILLUSTRATIVO (BUGIARDINO).
E ti faccio notare che ogni individuo nel CLORURO DI MAGNESIO ci nasce, ci vive tutta la sua vita ed alla fine ci muore, guardacaso senza essere MAI allergico al MAGNESIO, oppure soffrire di IPERMAGNESEMIA, che se così fosse nei mari non ci sarebbe più la vita.
Quindi lasciamo a te i vaccini a cui ti riferisci tu in quanto VELENO PURO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/danilorainerienozomi.htm

Così abbiamo fissato senza ombra di dubbio che le INFEZIONI nei mari siano IMPOSSIBILI grazie al CLORURO DI MAGNESIO, ma il rischio è per gli esseri viventi sulla terra ferma, quindi sia del REGNO ANIMALE che del REGNO VEGETALE, ed è questo che dobbiamo scoprire.
Sapendo però che di questi due REGNI, SOLO per l'Homo Sapiens è possibile questa INFEZIONE, in quanto se fosse possibile anche per le altre specie, queste si sarebbero ESINTE senza ombra di dubbio.
Quindi mi chiedo:
COSA  ha usato >Madre >Natura per ovviare all'inconveniente di questa possibile INFEZIONE della quale ne soffre SOLO l'Homo Sapiens?
Sapendo che questo NON E' per gli altri esseri viventi abitanti la terra ferma, ecco che possiamo determinare con certezza che ad EVITARE la INFEZIONE sulla terra ferma può essere SOLO un altro "ALIMENTO ESSENZIALE" di cui l'Homo Sapiens ne può essere CARENTE, visto che il CLORURO DI MAGNESIO nei mari ve ne è in ABBONDANZA, quindi la CARENZA di CLORURO DI MAGNESIO è impossibile.. 
Quindi questo determina anche che questo "ALIMENTO ESSENZIALE" può essere anche lui in ABBONDANZA sulla terra ferma, e la dimostrazione pratica ci viene dal fatto che tra gli esseri viventi su questa terra ferma ad esserne CARENTE E' SOLO la specie umana.

Ora per dare la vera importanza alle AUTOPRODUZIONI di ogni essere vivente, abbiamo capito che la prima è quella dell'ACIDO ASCORBICO, per tutti gli abitanti del pianeta terra, sia per il REGNO ANIMALE che per il REGNO VEGETALE.
Purtroppo però questa AUTOPRODUZIONE la specie umana l'ha persa, è inutile sapere quando e perchè, ma resta il fatto che l'uomo è l'unico al mondo che dipende dal suo contenuto nel CIBO NATURALE.
E' facile ora capire che se i cibi ne sono CARENTI, l'individuo ne sarà CARENTE con le conseguenze che ne vediamo ai nostri giorni con le MALATTIE.
Detto questo ora passiamo alla seconda AUTOPRODUZIONE sempre di ogni essere vivente: il COLESTEROLO che precede un'altra AUTOPRODUZIONE, la vitamina D3.
Sia per inciso che questo è sia per il REGNO ANIMALE che il REGNO VEGETALE.
Ma perchè prima il COLESTEROLO e poi la vitamina D3?
La pagina recita:
"Al riguardo, dobbiamo capire il fatto che la EVOLUZIONE ha ritenuto che le AUTOPRODUZIONI sono IMPORTANTISSIME, quindi determina senza ombra di dubbio che avere a disposizione questi prodotti in ogni momento è BASILARE. Infatti il primo è l'ACIDO ASCORBICO di cui noi abbiamo perso questa possibilità, ma la seconda è il COLESTEROLO e NON la vitaminaD3.
Questo fatto determina che la EVOLUZIONE ha ponderato bene che l'individuo NON DEVE MAI ESSERE CARENTE di ciò che gli serve per AUTOPRODURSI la INDISPENSABILE vitamina D3, quindi come seconda AUTOPRODUZIONE ha fissato il COLESTEROLO.
Solo che purtroppo questa EVOLUZIONE non ha previsto che l'uomo si chiudesse tra quattro mura rendendo impossibile la esposizione al secondo fattore che le serve per l'AUTOPRODUZIONE della vitamina D3: IL SOLE. Ed è per questo semplice motivo che se non ci si espone è necessario ingoiarla con costanza giornalmente.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/marcogentiliniedilcolesterolo.htm

Ecco che allora abbiamo determinato con certezza che mentre per le acque di mare per evitare la INFEZIONI è stato previsto il CLORURO DI MAGNESIO, mentre sulla terra ferma per evitare le stesse INFEZIONI serve la vitamina D3, della quale gli altri esseri viventi fuori dall'acqua ne sono abbondanti in quanto tutti loro si espongono al SOLE ogni giorno, mentre per la specie umana, questa esposizione è molto rara, dato la sua impostazione di vita, come il coprirsi di vestiti e non solo, ma anche il chiudersi fra quattro mura,
Non parliamo poi degli anziani che per evitare di mostrare il suo cambiamento estetico, al SOLE non si espone e non si esporrà mai, accentuando così la CARENZA di vitamina D3, al contrario degli anziani delle altre specie che al SOLE vivranno SEMPRE con ABBONDANZA di vitamina D3 in quanto AUTOPODOTTA.

Quindi ragazzi miei, abbiamo fissato che essere CARENTI di CLORURO DI MAGNESIO è deleterio in quanto è indispensabile per ogni essere vivente, ed il quale è essenziale per gli abitanti del mare onde evitare le INFEZIONI escludendo così la ESTINZIONE,
ma essere CARENTI di vitamina D3 per gli esseri viventi fuori dai mari è FUNESTO, e non lo ma lo è per tutte le specie, quindi O CI SI ESPONE AL SOLE e la si fà AUTOPRODURRE, oppure la si ingoia a UI con dosi di 10000 UI (diecimila) giornalieri come consigliato del dottor Coimbra che dice nel suo video e da molti medici:
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadcoimbraa.htm

in quanto questa vitamina D3 ha le stesse funzioni del CLORURO DI MAGNESIO nei mari per gli abitanti della terra ferma, la quale combatte le INFEZIONI causate da un qualsiasi patogeno, di qualsiasi natura esso sia.
Posso quindi concludere, senza tema di smentita, che la PERFEZIONE di >Madre >Natura e la EVOLUZIONE stà nel fatto che mentre per il REGNO ANIMALE hanno previsto la AUTOPRODUZIONE dell"ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO usato come ANTIOSSIDANTE dall'inizio della vita, mentre per il REGNO VEGETALE lo sostituisce dalla vitamina E, con la stessa funzione di ANTIOSSIDANTE, in quanto è LIPOSOLUBILE, quindi circola nel suo interno nell'OLIO, per la prima parte della loro vita, quando sono solo semi, ma poi alla GERMOGLIATURA le prime cellule iniziano ad AUTOPRODURRE l'ACIDO ASCORBICO e lo faranno per tutta la loro vita di individuo adulto, come ci spiega lo SCIENZIATO Irwin Stone.
E questo è il primo "ALIMENTO ESSENZIALE" AUTOPRODOTTO, che ha lo scopo di mantenere in SALUTE TUTTI GLI ESSERI VIVENTI sul pianeta terra.
Non solo ma la PERFEZIONE di >Madre >Natura e la EVOLUZIONE continua usando altri due "ALIMENTI ESSENZIALI" diversi, il CLORURO DI MAGNESIO nelle acque di mare e la vitamina D3 contro le INFEZIONE di qualsiasi natura esse siano.

Spero di essermi spiegato bene e ritengo sia vergognoso da parte dei CERVELLONI boicottare ciò che >Madre >Natura ha modificato nel tempo per mezzo della EVOLUZIONE, onde mantenere in vita i suoi abitanti dei quali sono certo ne è ORGIGLIOSA.
ALTRO CHE VELENOSI VACCINI DELLA "RICERCA SCIENTIFICA CON LA QUALE HA PORTATO NEL MONDO DESOLAZIONE E SOFFERENZA PER PIU' SI 100 ANNI"!!!!
I VACCINI li ha fatti dall'inizio della vita >Madre >Natura e modificati nel tempo dalla EVOLUZIONE e si chiamano CLORURO DI MAGNESIO per gli abitanti dei mari e la vitamina D3 per i terrestri.
Quindi se mi sono spiegato bene e lo avete capito, altrimenti sono reperibile SEMPRE al 3779649029 per chiunque, e passate voce affinchè certe persone, siano tagliate fuori dalla nostra vita in quanto DELETERIE per tutti noi umani.

Ed ora concludo che abbiamo capito e ne abbiamo certezza che la EVOLUZIONE di ogni specie USA A SUO PIACIMENTO ciò che già è nel corpo dell'individuo, sia ANIMALE CHE VEGETALE ed attribuisce dei compiti agli "ALIMENTI ESSENZIALI" a secondo del SUO FABBISOGNO, proprio per procedere con la AUTOGUARIGIONE. Quindi esserne CARENTI è l'unico modo per creare MALATTIE, e di questa CARENZA la medicina ortodossa ne è diventata maestra per i suoi esclusivi interessi.
Lo dimostra il fatto che il tuo medico di base non vuol far fare gli esami del sangue della vitamina D3, anzi su questa vitamina ha inventato la parola INTOSSICAZIONE, onde poter spaventare  le persone che hanno dei valori necessari per la propria SALUTE.
Data la insostituibile importanza  della vitamina D3, non è indispensabile questo esame del sangue, quanto invece è IMPORTANTISSIMO NON ESSERNE CARENTI, ingerendo come mia moglie Franca e me dai 10000 (diecimila) ai 20000 (ventimila) UI giornalieri, anche esponendosi al sole di luglio, anzi è ALTAMENTE SALUTARE, in quanto ormai i CERVELLONI della medicina si sono scoperti da soli, e noi ne abbiamo esperienza che tutto ciò che consigliano loro è NOCIVO, ed è facile capire che la nostra SALUTE è DELETERIA A LORO.
La riprova ci viene dal fatto che questi CERVELLONI hanno diminuito il valore minimo dei valori di riferimento per gli esami del sangue, diminuendo da 30 ng/ml a 20 ng/ml questo valore, che però ha fatto morire molte persone ordinando ai loro dipendenti medici di NON prescrivere più questa vitamina D3, la quale li manteneva in vita, anche con patologie non indifferenti.
La pagina recita:
"Oggi 23/04/2020, sono passati 6 mesi circa dal fatidico giorno: il 4/11/2019, in cui la AIFA affiliata della OMS, ha fatto pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale italiana il loro regolamento indirizzato ai medici, loro membri, contenente le indicazioni a chi dei loro clienti, prescrivere ancora la vitamina D, abbassando i valori minimi di riferimento della vitamina D, da 30 a 20 ng/ml, penalizzando, come da documento descritto sotto, penalizzando i maschi, Quindi MANCANDOMI L'ULTIMO TASSELLO come riprova, mi sono recato da diverse farmacie chiedendo se nell'ultimo periodo è sceso il consumo di vitamina D.
La risposta è stata sempre la medesima:
"CERTO CHE DA QUANDO DOVEVANO PAGARLA LE RICHIESTE DI VITAMINA D SONO SCESE DI MOLTO"
Certo, abbassando questo valore, il cliente del medico, non ricevendola più dal suo medico, fidandosi di lui, non ha provveduto ad acquistarla, ma questo perchè questo cliente dei quali, nessuno sà della sua importanza, sopratutto gli anziani maschi, i quali il rapporto dei morti tra femmine e maschi, su 10 è 8 maschi e 2 femmine come da articolo.
Ho, ma allora la causa di tutto è proprio la CARENZA di vitamina D.
NON HO PIU' PAROLE."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/coronavirusmaschimorti.htm

Ecco per cui è stata INVENTATA la faccenda del CORONAWIRUS dei quali i loro dipendenti VIROLOGI si sono sbizzarriti ad INVENTARNE di veramente incredibili pur di nascondere le loro MALEFATTE delle quali ora >Madre >Natura si stà ribellando.

Un esempio di altre MALEFATTE?
Le due uova ogni mattino dell'anno, consigliati dalla medicina due uova alla settimana con lo spauracchio del COLESTEROLO:
"Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.

CREATININA                                                1.10 mg/dl                      V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO                                            168 mg/dl                       V.R. < 200
HDL COLESTEROLO                                   40  mg/dl                       V.R. > 45
TRIGLIGERIDI                                              71 mg/dl                        V.R. < 150
SODIO                                                             141  mmol/l                    V.R.  137 - 145
POTASSIO                                                       4.3  mmol/l                    V.R.  3.5 - 5.1
CEA                                                     1.8                          V.R.  <=3             marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D)             75.0 ng/ml                       V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO                                           14.60  ng/ml                    V.R.  2.76 - 20
VITAMINA B12                                            440.0 ng/ml                     V.R. 239 - 931

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamereaott2017.htm

per tutti gli esami del passato:
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esamisu.htm

Ed ora vediti questo video molto che ritengo molto esplicativo:
un uovo al giorno

https://youtu.be/f-2h5UGFCSk?list=PL2yU3vG-ZbFX3AhYZq_NWT2fVEYZF6NXR

Quindi lascio al lettore tirare le sue personali conclusioni riportando invece nel fondo pagina i:
10 MOTIVI PER MANGIARE UOVA OGNI GIORNO

oltre la utilità dimostrata con questa mia esperienza per ogni corpo che vuole la SALUTE.

Riguardo al COLESTEROLO, il Dottor Dwight Lundell, informa sulle FALSITA' e dice:
"Durante 25 anni come chirurgo toracico, la mia vita è stata dedicata con passione a trattare le malattie del cuore; ho dato a diverse migliaia di pazienti una seconda possibilità di vita. Però ho notato che la malattia era SOLO INFIAMMAZIONE.
Poi qualche anno fa ho preso la decisione più difficile della mia carriera di medico. Ho lasciato la chirurgia che amavo, per avere la libertà necessaria di dire la verità sulle malattie cardiache, l'infiammazione, le statine e gli attuali metodi di trattamento di tali malattie.
L'infiammazione non è una cosa complicata - è semplicemente una difesa naturale del corpo ad un invasore estraneo, come tossine, batteri o virus. Il processo di infiammazione è perfetto nel modo in cui protegge il corpo da questi invasori batterici e virali. Tuttavia, se esponiamo frequentemente il corpo ai danni da tossine o alimenti che il corpo umano non è stato progettato per elaborare, si verifica una condizione chiamata infiammazione cronica. L'infiammazione cronica è nociva tanto quanto l'infiammazione acuta è benefica.
Quale persona ragionevole vorrebbe intenzionalmente esporsi ripetutamente ad alimenti o altre sostanze che sono note per causare lesioni al corpo? Beh, forse i fumatori, ma almeno hanno fatto questa scelta volontariamente.
Provate a pensare di strofinare ripetutamente con una spazzola rigida la nostra pelle morbida finché non diventa tutta rossa e quasi sanguinante. Pensate di fare questo più volte al giorno, tutti i giorni per cinque anni. Se si potesse sopportare questa dolorosa spazzolatura, si arriverebbe ad avere un’area gonfia, sanguinante e
infetta che si aggrava dopo ogni ripetuto attacco. Questo è un buon modo per visualizzare il processo infiammatorio che potrebbe essere in corso nel vostro corpo in questo momento.
Il processo infiammatorio è lo stesso, indipendentemente da dove avviene, esternamente o internamente. Io ho guardato dentro migliaia e migliaia di arterie. La parete di un’arteria malata fa pensare proprio a qualcuno che la abbia ripetutamente strofinata con una spazzola. Più volte al giorno, ogni giorno, i cibi che mangiamo creano piccole ferite che si aggiungono a ferite, stimolando l'organismo a rispondere in modo continuo all'infiammazione."

http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/cardiologo.htm

dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/uovaefalsocolesterolo.htm

La pagina recita:
"Questo riporta in parte l'articolo sul libro.
Il potere della luce UV e dei dosaggi elevati di vitamina D3, del dr. karl reich m.d, scritto da jeff t bowles vitamin d
ORMONI POTENTI
Le forme attive della vitamina D(vitamine D3 e D2) in realtà non sono affatto vitamine, ma piuttosto potenti ormoni. L'erronea etichetta di vitamina fu assegnata al momento della scoperta, negli anni Venti, perchè si pensò, a torto, che questa sostanza si ricavasse solo dagli alimenti.
Invece, la vitamina D3 viene prodotta negli animali quando la luce UV ne colpisce la pelle o il pelo. Il processo che avviene negli animali è dovuto al fatto che la luce UV catalizzi la conversione di una forma di colesterolo (7-deidracolesterolo) in vitamina D3.Nell'uomo succede sopra e sotto la superficie della pelle, mentre gli animali producono la vitamina D3 sul pelo, e poi la ingeriscono quando si "lavano" leccandosi.
La vitamina D3 è un ormone che fornisce informazioni al DNA di ogni cellula del corpo, segnalando al DNA di fare o non fare determinate cose. Si stima che controllo almeno 1.000 diversi geni, attivandoli o disattivandoli. Lo fà attaccandosi a piccolissimi ricettori - i ricettori della vitamina D (VDR) - che a loro volta sono attaccati ai geni del DNA. Tuttavia, gli sbrigativi scienziati che davano i nomi alle vitamine saltarono a conclusioni affrettate e classificarono l'ormone D3 come vitamina, anche se non lo è, solo perchè era stata scoperta negli alimenti. Questo errore di nomenclatura persiste tutt'ora ed oscura l'importanza di questo ormone vitale.
In generale, la vitamina D non ha nulla di intrinsecamente buono o cattivo.
Al di là del suo ruolo di aiutare l'organismo ad assorbire il calcio, fornisce informazioni al DNA. Si tratta principalmente di una forma di comunicazione molecolare, come avviene per la maggior parte degli ormoni. Il fatto per cui è così importante è che, se queste informazioni non arrivano,
SI MUORE!
Ma cos'è, dunque, questa informazione tanto cruciale che le vitamine D2 e D3 forniscono al DNA?
Come già saprete si ipotizza che dica al DNA che fuori c'è il sole! questo è quanto basta sapere per muoversi nella direzione che porta ad una teoria piuttosto solida della causa de della cura di gran parte delle malattie umane. Ne parleremo in dettaglio nell'ultima parte di questo articolo.

IL FALSO MITO DELLA TOSSICITA' DELLA VITAMINA D
Ora torniamo alla strana storia della vitamina D e, in particolare, ai tentativi di renderla illegale da parte delle lobby farmaceutiche e della FDA degli Stati Uniti (l'agenzia regolatrice per farmaci ed alimenti).
Dopo la scoperta di un metodo per produrre in modo semplice ed economico grandi quantità di vitamina D2 irradiando di luce UV sulla materia organica, l'America di fine anni Venti iniziò a consumarne a palate. Decine di alimenti, compresi gli hot dog e la birra, venivano arricchiti con la vitamina D attraverso l'irraggiamento. Gli articolo di giornale parlavano del "miracolo del sole" e ne enumeravano i tanti benefici per la salute.
Secondo il resoconto di uno scienziato, fra la fine degli anni Venti ed i primi anni Trenta, una persona media assumeva 20 mg di vitamina D2 al giorno, e gli ospedali si erano rapidamente svuotati. Nessuno si ammalava più. Gli ospedali stavano andando in bancarotta, insieme ai medici ed alle case farmaceutiche. Più o meno in questo periodo, vari ricercatori stavano intraprendendo degli studi somministrando ai cani un dosaggio di gran lunga maggiore dell'equivalente umano di 20 mg al giorno. Alcuni studi indicavano che si riscontrava una leggera tossicità per dosi maggiori ai 20 mg al giorno, ma questa era per lo più causata da impurità nel processo di preparazione. In seguito, attraverso l'uso di metodi migliori, si riuscì a produrre della vitamina D2 teoricamente priva di tossicità (comunque assumere livelli molto superiori ai 20 mg come per quasi tutte le sostanze ingerite in quantità davvero eccessive, può essere pericoloso ed anche tossico. quindi occorre sperimentare con cautela).
Insomma, una versione degli eventi è che alcune figure del settore farmaceutico/medico si siano aggrappate all'idea della tossicità della vitamina D per cercare di metterla al bando. La loro prima azione fu di cambiare l'unità di misura della vitamina D2 dai milligrammi alle unità internazionali (UI) che usiamo attualmente rendendo la misurazione il più possibile confusa.
All'improvviso, 20 mg erano diventati 1.0 milioni di UI...fà un'impressione molto più SPAVENTOSA!
Inoltre, era stato effettuato uno studio in cui sette studenti di medicina erano stati convinti ad assumere dosi di vitamina D sufficienti ad uccidere un cavallo e -guarda un pò- gli studenti si ammalarono, poi guarirono, e l'esperimento fu fermato. Non servì altro, e le autorità mediche fecero pressioni perchè i produttori e rivenditori ritirassero la vitamina D dal mercato.
Come ci si poteva aspettare, nel 1928 ci fù una protesta pubblica ed il governo degli USA decise di commissionare all'Università dell'Illinois di Chicago uno studio completo sul problema della tossicità della vitamina D. Lo studio durò nove anni, coinvolse centinaia di medici, 773 soggetti umani e 63 cani e produsse il cosidetto "rapporto Steck" (in alcune fonti "rapporto Streck).
Fondamentalmente in rapporto concludeva che le dosi fino a 20.000 UI per kg di peso al giorno (0 1 milione di UI per un tipico soggetto donna di 50 kg di peso) erano tollerate con sicurezza a tempo INDETERMINATO nei cani, anche per diversi anni. Il rapporto riteneva responsabili per i precedenti casi di tossicità le tecniche di produzione inadeguate ed indicava che il nuovo processo Whitter eliminasse ogni possibile tossicità della vitamina D. Fra i soggetti umani, cui erano somministrati 200.000 UI al giorno per periodi da sette giorni a cinque anni, non ci furono decessi.
Uno degli autori del rapporto assunse personalmente 3.0 milioni di UI al giorno per 15 giorni senza riscontrare alcun problema di salute. Infine si osservò che l'intossicazione da vitamina D data dall'assunzione di quantità di molto superiori di vitamina per brevi periodi non producevano alcun tipo di lesione permanente riconoscibile. La conclusione era che, a questo punto, l'onere della prova era passato a che sosteneva che le terapie con alti dosaggi di vitamina D fossero nocive (si ricordi che all'epoca si usava la vitamina D2 che rispetto alla D3 è attiva in misura da un quarto ad un sedicesimo. Adeguando i dati per la D3, potremmo inferire che un soggetto di 50 kg di peso potrebbe ingerire in sicurezza una dose da 50.000 a 250.000 UI al giorno di D3.
Io consiglierei comunque, sempre per il soggetto da 50 kg. di non superare le 50.000 UI al giorno prima di effettuare un esame del sangue.
E' bene assicurarsi di integrare la dose con una quantità adeguata di vitamina K2, che nel mio caso era di 1.000 mcg ogni 10.000 UI di D3 nell'esperimento su me stesso che descriverò fra poco.
.
.
Questo, giusto per non credere che il boicottaggio della vitamina D fosse qualcosa di troppo malvagio per pensare che potessero esserci dietro le case farmaceutiche ed il governo degli USA! Insomma, gli scienziati e le compagnie farmaceutiche negli anni Trenta ci dicevano che un quantitativo di vitamina D sopra i 400 UI poteva essere tossico.
Eppure, in qualche modo, l'industria farmaceutica era assolutamente appropriato creare tre nuovi farmaci miracolosi - Dalsol, Deltalin, Drisdoil - da usare per la cura del cancro e di altre malattie.
Ciascuno di questi medicinali non era altro che una pillola contenente 50.000 UI di vitamina D2 ed un eccipiente.
Le compagnie farmaceutiche non se la passavano bene durante gli anni della depressione, gli anni Trenta, e capirono che questi "nuovi" farmaci, che effettivamente erano efficaci, erano per loro un salvagente finanziario ma, nel frattempo, dichiaravano al pubblico che una dose sopra le 400 UI di vitamina D era tossica (dire che più di 400 UI sono pericolose è ridicolo sopratutto se pensiamo che esporre tutto il corpo al sole per 30 minuti produce nella pelle da 10.000 a 30.000 UI di vitamina D3!
.
.
La mia esperienza con la vitamina D3
Ora che abbiamo considerato la storia della vitamina D3, vorrei descrivere la mia personale esperienza in merito.
Io non sono mai stato una persona facilmente propensa ad accettare, e neppure a prendere in considerazione, le teorie cospirazioniste. Anzi, per tutta la vita ho fatto proprio l'opposto: ho criticato le teorie del complotto!
Recentemente, però, ho iniziato a chiedermi se non avessi scoperto io stesso una possibile teoria cospirazionista!
Questa cospirazione coinvolge i medici che da anni si prodigano in consigli quasi criminali: evitare il sole, usare i filtri solari e non assumere troppa vitamina D3 perchè è pericolosa!
Fin dagli anni Ottanta, quando i medici iniziarono ad avvertirci di evitare il sole e usare i filtri solari, i tassi di OBESITA', autismo, asma e altre malattie sono AUMENTATI esponenzialmente.
La first lady degli Stati Uniti Michelle Obama, stà cercando di combattere l'OBESITA' infantile esortando i bambini a mangiare cibi migliori e fare più attività fisica.
Ma se fossa qualcos'altro a causare i loro problemi, ad esempio una carenza di vitamina D3 dovuta alla poca esposizione solare? Da bambino, avevo avuto problemi medici quali asma, sindrome da deficit di attenzione-iperattività e sclerodermia morphea.
All'età di 28 anni, iniziai ad accumulare infortuni e disturbi che i medici non riuscivano a curare facilmente, ad esempio una micosi all'unghia dell'alluce, una cisti sottocutanea facciale, una displasia all'anca infantile, una osteofita al gomito, una cisti gangliare sul polso e l'artrite che mi faceva "scrocchiare" le spalle e la schiena.
Dopo molti anni di ricerche indipendenti sull'invecchiamento e le malattie, mi sono imbattuto in un articolo di circa otto anni fà secondo cui l'80% delle persone che soffrono di dolori avrebbero una carenza di vitamina D3. Non appena lo lessi, iniziai ad assumere 4.000 UI al giorno di vitamina D3 (il decuplo della dose giornaliera consigliata 400 UI) e, nel giro di un mese, quasi tutti i miei problemi di artrite si risolsero. Tuttavia, la displasia dall'anca, la micosi dell'alluce, la cisti gangliare e la cisti sottocutanea persistevano senza miglioramenti. Ma facciamo un salto a sei anni dopo. Mio padre, che per anni aveva assunto 2.000 UI di vitamina D3 al giorno (cinque volte la dose giornaliera consigliata), quando fece il primo esame del sangue per la vitamina D3 aveva un valore di 29 nanogrammi al millilitro (ng/ml): 1 ng in meno del minimo della gamma di riferimento... praticamente avrebbe dovuto essere già morto!
Quello fu il momento della mia illuminazione!
Immaginai che la mia famiglia dovesse avere una predisposizione genetica alla carenza di vitamina D3, così innalzai la dose a 20.000 UI al giorno e poi ancora a 50.000 e persino a 100.000 UI al giorno... e tutti è (la mia) storia.
Nel giro di un mese, iniziai a sentirmi molto energico, ma i dolori alle ossa e articolazioni non erano mai guarite del tutto. Non avevo paura, perchè avevo letto che la vitamina D3 era considerata l'ormone che rimodella ossa ed articolazioni. Avevo anche letto che nei ratti con una zampa rotta a cui veniva somministrata la D3 la frattura guariva completamente, mentre nei ratti del gruppo di controllo era rimasto un grosso callo intorno alla frattura ricomposta.
Nel giro di cinque mesi, l'unghia dell'alluce ingiallita per la micosi stava tornando normale, la displasia dall'anca stava guarendo e sentivo le spalle sane come non lo erano mai state (con 4.000 UI al giorno). Dopo un anno, notai che osteofita al gomito era scomparso, la cisti sottocutanea si era rotta e dissolta e la cisti gangliare si era ridotta dalla dimensione di una mezza pallina da golf a quella di un pisello, e non faceva più male anche se era ancora rigida.
Mi chiedevo: perchè mai con l'evoluzione si è creato un ormone che si attiva con la luce solare?
Ciò mi ha portato all'idea di una sindrome da RIPARAZIONE INCOMPLETA, attraverso cui l'EVOLUZIONE pensa di farci restare inattivi in inverno quando le risorse sono scarse, dunque i disturbi vengono riparati solo quel tanto che basta per sopravvivere. Poi, il segnale della vitamina D3 attivato dalla luce annunciata che è arrivata l'estate le risorse sono disponibili, così il corpo annulla la RIPARAZIONE INCOMPLETA e avvia la guarigione corretta usando le risorse necessarie.
In seguito ho scoperto che, negli orsi, un calo drastico nei livelli di D3 è un segnale che avvia la preparazione per l'ibernazione, che include un aumento del 70% del peso corporeo.
Dopo alcune ricerche -guarda un pò- ho scoperto che le persone OBESE hanno una gravissima carenza di vitamina D3!
Ciò mi ha portato ad una successiva idea di una sindrome di livello superiore:
LA SINDROME DI IBERNAZIONE UMANA (SIU), in cui se qualcuno ha per tutto l'anno livelli bassi di vitamina D3 e per tutta la vita evita il sole e usa filtri solari, alla fine diventerà OBESO per prepararsi all'IBERNAZIONE durante l'ipotetica carestia invernale. Oltre a innescare l'aumento di peso, la SIU potrebbe anche ridurre il consumo di energie preziose. A questo proposito, la SIU potrebbe inoltre indurre la depressione per tenere i soggetti chiusi in casa/nella caverna. I bassi livelli di D3 ci rendono anche più suscettibili all'influenza, normalmente innocua, che richiede una settimana a letto e ci fa conservare altre preziose energie.
E l'ARTRITE?
Scoraggia il consumo di energie dato dalla troppa attività, oppure potrebbe fare parte della sindrome da riparazione incompleta, perchè attraverso le riparazioni incomplete permette la conservazione del prezioso calcio.
In seguito ho letto o sfogliato tutti i 52.000 articoli e studi scientifici relativi alla "vitamina D" dal 1967 ad oggi disponibili nel database Pub Med, ed ho scoperto che i bassi livelli di vitamina D3 sono associati praticamente a tutte le malattie note che non siano causate dall'invecchiamento o da mutazioni genetiche.
Ecco solo alcuni esempi di queste malattie:
autismo, asma, diabete, ipoglicemia grave, ferite croniche, sclerosi multipla, lupus, malattie renali, e polmonari, 17 tipi di cancro, glaucoma, degenerazione maculare, morbo di Crohn, sindrome dell'intestino irritabile e colite ulcerosa, ipertensione, artrite reumatoide, schizofrenia, allergie, tubercolosi, cardiopatie, ulcere, carie, morbo di Parkinson, ictus, psoriasi, forfora, tutte le complicazioni della gravidanza, emicrania, dolori mestruali e sindrome premestruale e molti altri disturbi. Qualsiasi disturbo comune negli esseri umani sembra causato dai bassi livelli di esposizione al sole e quindi da bassi livelli di vitamina D3: basta osservare la distribuzione geografica e l'incidenza delle malattie.
Se, come avviene per la maggior parte dei disturbi, l'incidenza è molto ridotta all'equatore e molto più elevata alle latitudini maggiori, allora è chiaro che c'è un legame con la vitamina D3 e che i dosaggi più alti possono essere curativi.
Se è possibile prevenire la maggior parte delle malattie aumentando i livelli di vitamina D3 da 30 ng/ml o più che è pochissimo ma è il dato tipico, a 80-100 ng/ml o più, cosa pensate che ne sarebbe dei profitti generati dai farmaci se si venisse a sapere che la vitamina D3 è il miglior sistema di prevenzione e trattamento per TUTTE QUESTE MALATTIE?
I profitti e i posti di lavoro scomparirebbero da un giorno all'altro!
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadluciano.htm

La pagina riporta:
Con questo post sarà brevissimo, solo una domanda ai VIROLOGI, una semplicissima domanda.
Prima però devo fissare dei dati comprensibili a TUTTI.
Noi sappiamo CON CERTEZZA, che l'individuo umano
"NON SA' PERCHE' E' VENUTO AL MONDO"
MA QUESTO E' LA BASE DELLA VITA SUL PIANETA TERRA!!!
Onde chiarire e poter fare questa domanda, dobbiamo prima chiarire questo semplicissimo fatto SEMPLICEMENTE NATURALE.
"Ciao Giorgio Esteta, e pensare che il SISTEMA ha fatto in modo che NESSUN ESSERE UMANO sapesse la ragione per la quale è venuto al mondo.
A questa domanda:
"Lo sai perchè sei venuto al mondo?"
NESSUNO LO SA' CON CERTEZZA.
Ma questo è VERGOGNOSO, in quanto è facile capire che ognuno di noi, nato NUDO è venuto al mondo per LA CONTINUAZIONE DELLA NOSTRA SPECIE, come è per ogni essere vivente, poi NUDO ritorna da dove è venuto.
COMPRENSIBILE VERO?
Questo è incontestabile, ma di questo ne dò anche LE PROVE.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/coronaviruscontinuazionedellaspecie.htm

La pagina scrive:
"Questo è il video in oggetto, ma che se ti và meglio, trovi sotto gli scritti che puoi leggere comodamente, riga per riga;

https://www.youtube.com/watch?v=jkSUSUwq3RM

Ed ora vedi questo sulle mascherine fornite dalla Regione Piemonte, ma ho forti dubbi che la stessa cosa sia anche per le altre regioni:
Visto il video mi chiedo e vi chiedo:
"MA DOV'ERANO A QUEI TEMPI I CERVELLONI DELLA MEDICINA, E DOVE SONO ORA AI TEMPI NOSTRI, GLI INVENTORI DEI PROTOCOLLI, SE BASTA UN PICCOLISSIMO VIRUS A MANDARLI IN TILT?"
QUALE CHIMERA STANNO SEGUENDO?

Ed ecco il video che mi è pervenuto sulle mascheri dalla Regione Piemonte e mi richiedo e vi rivhiedo: COME POSSIBILE QUESTO? Oh ma allora ORA COME ALLORA, cambiano solo i VELENI
https://www.facebook.com/gisella.valenza.3/videos/3154225171283748/

Se mi posso permettere, i gestori dei vari supporti, sanno benissimo che il popolo italiano non è abituato a leggere il "foglio illustrativo" detto BUGIARDINO dei "principi attivi", anche perchè sanno benissimo che ingoiando quel prodotto rischiano di incappare in problemi seri, quindi onde non dover rinunciare all'ipotetico beneficio, preferiscono non leggere. Perso però che questo sia per tutto il mondo. Quindi l'avviso è MONDIALE.
La stessa cosa è per i dentifrici dove si trova la scritta anche direttamente sulla confezione;
"Contiene FLUORURO DI SODIO" (veleno per i topi ,quindi però sempre UN VELENO).
che solo leggendo le parole
"NON INGOIARE"
dovrebbero allertare chi usa questo dentifricio, ma NO, è meglio non sapere, anche perchè sotto non è scritto che è UN VELENO, ma ci sono gli AVVISI che non si trovano proprio per una mela o una pera..
Ecco il motivo per cui la Regione Piemonte, e mi ripeto, non solo lei sul foglio allegato a queste mascherine elenca TUTTO il contenuto delle mascherine, ma non vi è scritto:
"Tessuto trattato con Sanitil" che contiene lo Zinco pritione: UN VELENO.
Sono andato ad indagare ed ho trovato chi subito è entrato nell'argomento per sollevare le responsabilità di chi ha permesso di aggiungere questi prodotti alle mascherine incriminate.
L'articolo che vuole giustificare questa scelta:
https://www.open.online/2020/06/06/vogliono-avvelenarci-con-le-mascherine-della-protezione-civile-allo-zinco-piritione-falso/#3-lo-zinco-piritione-letale

Dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cervellonivideofalsasifilide.htm

 

                        Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                          
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/index.html

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html