Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Dopo, vuoi leggere anche le esperienze di altri? clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaK2base.htm

Per il SILICIO ORGANICO, secondo elemento sul pianeta, quindi indispensabile per ogni essere vivente
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoevitaminaK2.htm

Con la pagina precedente abbiamo definito senza ombra di dubbio che l'ESOFAGO non ha solo le funzioni di un tubo, ma ha anche altre importantissime funzioni.
Ora, dato che questo organo è colpito da molti disturbi e malattie, tra le quali anche il tumore, mi viene naturale chiedermi se anche gli altri animali soffrono di quanto è per l'Homo Sapiens.
Una delle risposte ci viene dalla pagina in oggetto che tra l'altro recita:
"E il caffè?
La IARC ha inserito il caffè nel gruppo 3, quello delle sostanze non classificabili come cancerogene per l’uomo. Vale però per il caffè quello che vale per il tè, il mate e le altre bevande calde: bevuto molto caldo aumenta il rischio di sviluppare un tumore dell’esofago. Uno studio condotto a Singapore ha accertato che il rischio sarebbe quattro volte più alto per chi consuma il caffè quando è bollente rispetto a chi aspetta che la temperatura si abbassi."
Bene, l'AIRC ha concluso che il CAFFE' e le bevande calde provocano il tumore all'ESOFAGO, però lo indica solo come causa se troppo caldo, ma lo assolve di essere la causa dei tumori in altre parti del corpo.
Ora, noi sappiamo con certezza che la CAFFEINA è DROGA come la NICOTINA. ed in più INSETTICIDA, della quale NICOTINA però, sul pacchetto delle sigarette lo indica come CANCEROGENO, quindi avvisa di questo il consumatore, ma come potrà mai assolvere questo CAFFE' in quanto DROGA come la sigaretta?
Certo,l'assoluzione vuol dire parecchi soldi, dei quali quanti ne toccheranno all'AIRC che dei nostri tumori non gliene può fregar di meno?
Ad ognuno le proprie personali conclusioni per la SUA SALUTE
Anche perchè gli intrugli che beve l'Homo Sapiens nessun'altro animali li beve, loro bevono SOLO ACQUA ed a volte di palude senza alcun problema, mente personalmente bevo SOLO QUELLA DI RUBINETTO DA MOLTISSIMI ANNI.

"Ho letto molti articoli sull'esofago ed ho notato quella grande lunghezza rispetto al corpo, sui quali si parla della sua conformazione, della sua lunghezza e le altre misure, delle malattie che lo colpiscono, ma nessun cenno ad un'altra ipotetica funzione, se non quella di condotto.
Mi permetto di dirlo in quanto non è possibile che la sua funzione sia solo di un condotto e null'altro.
Su questi articoli trovi informazioni sulle malattie che lo colpiscono, fino al tumore, ma non sono riuscito a capire un altro motivo per cui questo organo, se non come un tubo conduttore che permette al cibo entrato nella bocca di raggiungere lo stomaco.
A questo punto però, potrei dire che la bocca potremmo averla direttamente collegata allo stomaco con risparmio di tempo, di rischi e di cellule.
Ma no, la lunghezza dell'esofago di 25-30 cm. rilevabile dal disegno di presentazione di questa pagina  possiamo che dimostra chiaramente in scala 1:1 la REALE proporzione.

Quindi non posso credere che tale lunghezza non abbia altre funzioni ed allora mi chiedo:
E' mai possibile che un organo così lungo, 25-30 cm e di 2.5-3 cm di diametro per un adulto, non abbia una altra funzione e non quella di condotto?
Non mi pare possibile che >Madre >Natura lo abbia fatto così lungo, e che nel tempo, con la EVOLUZIONE lo ha modificato secondo le sue esigenze delle quali la medicina non si è mai data da fare per scoprire queste funzionalità poco evidenti che personalmente invece ritengo invece moltissimo importanti.
Generalmente gli studenti di medicina, odontoiatri, studenti di biologia, chinesiologi (laureati in Scienze Motorie e Sportive), i fisioterapisti, i terapisti occupazionali, i massaggiatori, gli infermieri, i paramedici, i radiologi e gli artisti, imparano l'anatomia e l'anatomia microscopica umana da modelli anatomici, scheletri, libri di testo, diagrammi, fotografie, lettere e tutoriali, senza chiedersi mai certi perchè, ritenendo poi che questo esofago non è altro che un dito o un braccio, niente di più di questi. Quindi un tubo e basta.
Quindi questo organo è visto solo come un passaggio del bolo, cibo masticato e già parzialmente digerito dalla saliva attraverso i suoi enzimi, che viene portato allo stomaco, ma sono certo che oltre questa funzione ne ha un'altra, e quale?
Dato che il corpo dell'animale, quindi anche quello umano che fà parte di questo REGNO, sono certo che questo condotto ha un'altra funzione che ritengo importantissima come detto sopra:
"IL CONTROLLO DEL CIBO CHE IL CERVELLO FA' INGOIARE AL CORPO, DAL QUALE DIPENDE LA SUA VITA".
Ho certezza che il corpo dell'individuo sà benissimo che il suo GRANDE CERVELLO dal quale lui dipende è TOTALMENTE STUPIDO.
Lo conferma su questa pagina che recita:
"Con questo post voglio dimostrare che neppure Albert Einstein, un GRANDE CERVELLONE cui mi prostro davanti a LUI, si è accorto che il CERVELLO UMANO è il più stupido cervello al mondo che lui denomina "idiota" con ragione e lo era anche ai suoi tempi. Oggi però questo salta di più agli occhi in quanto la tecnologia è arrivata al punto da lui preventivato, però sotto dimostro che non è cambiato nulla da allora, in quanto il CERVELLO UMANO è SEMPRE STATO "idiota" causato dal SISTEMA. "
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alberteinsteinelacontinuazione.htm

La dimostrazione pratica di questa stupidità è provata giornalmente dal fatto che fermandosi davanti ad un elettrodomestico, una TV, o uno giornale, o ad un qualsiasi mezzo di comunicazione, vista la pubblicità, questo GRANDE CERVELLO cambia idea ogni momento su una sua convinzione.
La prova certo è che il CERVELLO impone al corpo di bere tutti gli intrugli possibili, alcool compreso, di fumare, di bere CAFFE', quindi drogarsi con questo ed anche con le droghe pesanti, e chi più ne ha più ne metta, in quanto il piacere ottenuto non è del corpo ma goduto esclusivamente da questo cervello.
Quindi il corpo, sapendo questo, dalla notte dei tempi, ecco che questo esofago lo ha adattato per un CONTROLLO di ciò che il CERVELLO gli fà introdurre come cibo.
In proposito, ci stiamo dimenticando che TUTTI gli altri esseri viventi non bevono altro che acqua, la quale è la FONTE DELLA VITA, e non sicuramente gli intrugli umani, prodotti solo per il lucro.
Un articolo recita:
"Il corpo umano
Ma quanta acqua c’è nel nostro corpo?
L’acqua presente nell’essere umano mostra differenze notevoli secondo l’età, la costituzione, il tipo di alimentazione. Inoltre gli organi e i tessuti sono idratati in modo diverso uno dall’altro. Da giovani siamo decisamente più ricchi d’acqua, soprattutto nei tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi e sottocutanei. Crescendo il tenore d’acqua si riduce progressivamente da una media del 75% del bambino piccolo a circa il 50% nella terza età."
...quindi ritengo che bere ACQUA, meglio se DI RUBINETTO, sia molto importante, anzi importantissimo.
Purtroppo però si beve sempre troppo poco, ecco che allora mi permetto di sottoporre un articolo che elenca in modo chiaro dei segnali possono dirci senza ombra di dubbio che si è CARENTI di ACQUA.

La sete è il sintomo più evidente, ma come si può capire se si beve abbastanza acqua? Prestare attenzione a questi segnali è una preziosa indicazione.
L’idratazione è indispensabile per stare bene, d’altronde il corpo è composto in gran parte da acqua. Per capire se ne state bevendo abbastanza acqua, fate caso a questi 5 segnali.
Mal di testa e stanchezza
La sete è sicuramente il primo segnale che non state bevendo a sufficienza, ma esistono dei sintomi più difficilmente collegabili alla disidratazione come l’insorgere di mal di testa, la sensazione di stanchezza, la difficoltà di concentrazione e i capogiri. Ciò avviene perché se il quantitativo di acqua introdotto è insufficiente, il sangue viene irrorato con più difficoltà ed è meno ossigenato e il cervello, composto principalmente di acqua, ne fa le spese, come anche l’intera efficienza dell’organismo.
Pelle opaca e disidratata
Avete labbra screpolate e pelle secca? Bevete di più. L’acqua che ingerite va come prima cosa ad irrorare gli organi, poi a soddisfare il bisogno di idratazione della pelle. Se il quantitativo d’acqua bevuto è limitato la pelle non riuscirà ad avere un’adeguata idratazione e quindi apparirà secca.
Stitichezza
Non è un caso che si dica a chi soffre di stipsi di beve tanta acqua, l’acqua contribuisce alla corretta motilità intestinale a tutto beneficio della regolarità. Se siete stitici o se avete le feci molto dure è il caso di bere di più.
Colore scuro dell’urina
Fate mai caso al colore della vostra urina? Che sia scura la mattina al risveglio è normale, ma che continui ad esserlo anche nel corso della giornata, dopo aver bevuto, significa che non avete introdotto abbastanza acqua dal momento che risulta comunque molto concentrata. L’acqua la diluisce facendola diventare di un colore più tenue.
Crampi
Anche i crampi sono collegabili alla disidratazione. A questo sintomo devono fare particolare attenzione gli sportivi, soprattutto in estate, quando per via del sudore perdono molti liquidi e con essi preziosi sali minerali. Nel loro caso diventa fondamentale non solo bere acqua ma integrare i sali minerali persi.

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acquaidratazione.htm

Ora avendo certezza che il corpo è fondato sui SENSORI, i quali segnalano a chi di competenza  le varie situazioni che vive il corpo, modificando così secondo le sue esigenze.
La base dei computer è stato copiato integralmente con questa formula base:
IF X = 2 THEN GOTO OKVADO
Per il computer dice: SE il valore X è uguale a 2, ALLORA adesso vai al punto del sottostante OKVADO, e non in altro punto, ottenendo dal computer una certa situazione.
Se invece X = 1 ALLORA adesso vai al punto HOFATTO, creando una situazione totalmente diversa dalla precedente.
Quindi cambiando il valore X, ecco che variano le situazioni ed il comportamento del computer.
Che tradotto invece per il corpo animale dice: SE un valore X, che nel nostro caso intende X di CALCIO, ALLORA ordina alle paratiroidi di AUTOPRODURRE del PARATORMONE il quale và direttamente allo scheletro a prelevare il CALCIO DALLE OSSA da mettere nel sangue, in quanto il SENSORE ha detto che il valore di questo CALCIO è troppo basso.
Un altro esempio, è per la VITAMINA D3, che se un SENSORE segnala CARENZA di questa al fegato, interpellato dal fegato un altro SENSORE che segnala che nel grasso del corpo vi è della VITAMINA D3 ecco che allora viene prelevata e viene ATTIVATA.
In caso contrario non si fissa il CALCIO nelle ossa, mantenendo la famosa OSTEOPOROSI, che da questa un MONDO DI DENARO.
Quindi è facile capire che la medicina che ti dice che con valori alti di VITAMINA D3 ti NTOSSICHI, questo è completamente FALSO, in quanto dato che il corpo questa VITAMINA D3 se la AUTOPRODUCE, sono certo che con i vari SENSORI preposti al controllo di questa vitamina ne ATTIVA SOLO LA SUA NECESSITA', mentre il resto rimane immagazzinata nel grasso come di sua competenza. Quindi i valori alti rilevati sono il risultato di questa ATTIVAZIONE AUTONOMA per sua necessità. 
Lo dimostra ampiamente il tuo medico di base che in caso di bassi valori rilevati da un esame del sangue, ti prescrive delle fialette di VITAMINA D3, una volta al mese, però egli causa CARENZA CERTA di VITAMINA D3 ATTIVA, questo però dimostra anche che la quantità ingoiata non potrà MAI CAUSARE DANNI.
In quanto alla ATTIVAZIONE non riesco a convincermi che il mio corpo ne attivi una quantità che possa causarsi danni, anche perchè il mio corpo proviene da miliardi di generazioni di EVOLUZIONE, mentre la medicina proviene da solo 100 anni e guidata da CERVELLONI che ritengo IMMONDI.
Stessa cosa è per il COLESTEROLO, del quale, data la AUTOPRODUZIONE che come la ATTIVAZIONE della vitamina D3, neanche in questo caso riesco a convincermi che di COLESTEROLO se ne AUTOPRODUCA in più per sausarsi anche la morte come dichiarato da questi personaggi.
Questo non vale solo per la VITAMINA D3 ed il CALCIO, ma per TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" scritti nel DNA, i quali sono regolati da SENSORI che li regolano nelle varie situazione possibile che il corpo si venga a trovare.
In proposito del DNA, la pagina recita:
"A conferma il file del Ministero della Salute della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata", che elenca, senza ombra di dubbio, TUTTI questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che denomina INTEGRATORI, ma dato che personalmente non me la sento di dire di essere stato GENERATO negli INTEGRATORI, mi sono permesso di dare loro una denominazione che ritengo più consona alla mie esistenza al mondo, "ALIMENTI ESSENZIALI".
Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Tornando all'esofago, ho certezza che questo esofago è fornito di moltissimi sensori per controllare il cibo fatto ingoiare.
Questi sensori hanno quindi il compito di controllare questo bolo cercando di scovare il prodotto pericoloso per la sua vita.
Trovato il pericolo, questi sensori lo comunicano alla DIFESE IMMUNITARIE, le quali trovandosi nel sangue, si precipitano a combattere l'intruso VELENOSO.
Ecco per cui, non è solo la indigestione a causare problemi, ma anche questi intrusi VELENOSI, che nel quale caso, ne provocano la febbre.
Dichiaro che dal 1992 non ho mai più avuto la febbre, in quanto ingoiando l'ACIDO ASCORBICO ho portato il mio corpo nelle condizioni di ogni altro animale che se lo AUTOPRODUCE dal concepimento alla morte.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/acidoascorbicomanca.htm

Ecco dimostrato il fatto che quando ingoi cibi che già la vista del prodotto, te ne sconsiglia la ingestione, che ingoiadolo malvolentieri te ne causa un malessere.
Questo malessere è causato da una concentrazione di DIFESE IMMUNITARIE che è fuori dal comune causando il malessere provato
Detto questo mi permetto di elencare le prime cause della varie malattie di questo organo, prima fra tutte il REFLUSSO GASTROESOFAGEO. La prima causa in assoluto è il FLUORURO DI SODIO dei dentifrici, dei quali, per tanto che eviti la ingestione come raccomandato, una parte viene sempre ingerita, e facendolo per minimo due volte al giorno, come consigliato dalle industrie, molte persone arrivano invece a quattro volte costantemente ogni giorno pensando di fare meglio.
Essendo questo FLUORURO DI SODIO un VELENO PER I TOPI, quindi un VELENO, questi sensori lo segnalano sicuramente ma senza esito.
Quando però si aggiunge a questo la CAFFEINA del CAFFE' DROGA-INSETTICIDA, quindi anch'esso VELENO in quanto INSETTICIDA, che in natura uccide con piccole quantità, animali più piccoli, ecco però che per certi individui questi concentrati VELENOSI ne causano molti disturbi ed addirittura la malattia.
Anche perchè questo concentrato viene fornito GIORNALMENTE e per periodi molto lunghi.
Specialmente per le persone alle quali piace il CAFFE' molto caldo.
In proposito la pagina recita:
"Bere bevande molto calde può provocare il cancro?
Sì, alcuni studi hanno dimostrato che consumare regolarmente bevande a una temperatura superiore a 60-65°C aumenta il rischio di sviluppare un tumore all’esofago."


Riguardo al FLUORURO DI SODIO che fin da bambini si ingoia con costanza giornaliera, quindi DA MOLTI ANNI, la pagina recita:
"MA........
Ti dicono che il FLUORURO DI SODIO mantiene lo smalto dei tuoi denti, ma questo è FALSO. A mantenerti lo smalto è l'ACIDO ASCORBICO che con la LISINA ti AUTOPRODUCONO il famoso COLLAGENE nel primo sonno profondo chiamati sonno REM.
Al riguardo di questo COLLAGENE la pagina recita:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/collageneanagen.htm

Abbiamo certezza che la MEDICINA con BIG PHARMA NON HANNO ALCUN INTERESSE a cercarne VERA la causa, poichè a LORO rende di più che queste malattie continuino a mantenersi DEGENERATIVE, comprensibile vero? Anzi, sono quasi certo che loro la causa la conoscono perfettamente bene, ma dato il loro CONFLITTO DI INTERESSE, hanno tutti gli interessi a continuare così dichiarando che NON SI POSSONO GUARIRE.

QUANTA PRESA PER I FONDELLI DA QUESTO SISTEMA che con le DROGHE LEGALI NASCOSTE come il CAFFE', ci rendono LORO SCHIAVI ed incapaci di ragionare, quindi CREDULONI!

Il tuo DENTIFRICIO contiene il FLUORURO DI SODIO, sai cosa è e che ruolo ha sulla tua salute?    
Viene messo nei dentifrici adducendo che questo serve a sbiancare i denti. Assolutamente FALSO, poichè a lavare i denti non è il dentifricio, ma lo SPAZZOLINO, e poi sono certo che non bastano pochi minuti al giorno per sbiancare i denti, ma ci vuole ben altro come detto sopra.
L'ACIDO ASCORBICO ingoiato giornalmente, che dei denti è il TOCCASANA, poichè il primo sintomo dello SCORBUTO è appunto la caduta dei denti, di cui la PIORREA è la prima cugina e segnale di CARENZA di questo ACIDO ASCORBICO.
Pensa che ti avveleni GIORNO DOPO GIORNO, ogni volta che ti lavi i denti usando questo tuo DENTIFRICIO, INCONSAPEVOLMENTE.
Ora, sapendo, hai un modo solo per averne certezza, ed è di smettere di lavarti i denti con il TUO DENTIFRICIO, sostituendolo con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" come ti ho detto sopra.

La bocca e le vertebre del collo SONO DIRETTAMENTE a contatto a distanza di pochi centimetri e sai che il FLUORO ROVINA LE OSSA.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodisodiodentifricimalattie.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluorurodentifriciomentadent.htm

Mentre la verità la leggi su questa pagina ed ecco la differenza tra FLUORO e FLUORURO DI SODIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/fluoroneicibienelsangue.htm

Quindi possiamo concludere, senza ombra di dubbio che l'esofago, oltre che un conduttore, ha il compito attraverso i SENSORI di controllare che dalla bocca non entri una causa di morte, senza che il corpo non faccia nulla per evitarlo.
Riguardo al REFLUSSO GASTROESOFAGEO, è facile capire che evitando come la peste il CAFFE' ed evitando di lavarsi i denti con il FLUORURO DI SODIO ed ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" questo disturbo sparisce.
Questo perchè esiste la AUTOGUARIGIONE in quanto esiste anche la RIGENERAZIONE degli organi.
La pagina recita:
"Ho scoperto questo articolo che mi ha fatto capire molte cose sulla salute umana e vorrei sottoporlo a persone incompetenti come me al riguardo.
Il titolo è tutto un programma:
"Rinnovamento tessuti e organi umani – Ecco ogni quanto avviene – Un corpo nuovo in soli 365 giorni"
Quindi un corpo nuovo ogni 365 giorni"
UN ANNO!
Questo però il tuo medico di base non te lo ha detto, non parliamo poi del tuo SPECIALISTA, almeno lui te lo ha detto? NO!?!?!?!?! e se glielo chiedi, sono CERTO che NON LO SA' neppure lui. Ma cosa avranno mai studiato per diventare ho scopertohoSPECIALISTI?
Ma allora perchè le malattie?
E non solo, ma perchè non guariscono mai?
Oh, ma allora è perchè si dà al corpo con costanza, la causa.
Come dall'articolo in oggetto, esso riporta che gli organi si rinnovano, quindi sostituendo TUTTE le sue cellule è chiaro che se all'interno vi è una cellula anomala questa viene automaticamente isolata o addirittura soppressa, poichè sono certo che un SISTEMA IMMUNITARIO FORTE quella cellula anomala non può avere scampo.
Ma allora perchè questi organi si ammalano?
Succedendo, ci deve essere quindi un motivo plausibile, che se dall'interno non può essere causato da altro che da una CARENZA, in caso contrario non può che essere una causa ESTERNA, che entrando dall'unico buco previsto da >Madre >Natura, la bocca, questa causa non è stata eliminata dalle DIFESE IMMUNITARIE perchè deboli.
Come sappiamo le DIFESE IMMUNITARIE circolano nel sangue onde poter essere a disposizione appena viene segnalata dai sensori la presenza di un intruso.
Certo è che se gli intrusi sono molti queste DIFESE IMMUNITARIE si indeboliscono.
Ma cosa usa il corpo per AUTOPRODURRE le DIFESE IMMUNITARIE?
In primis l'ACIDO ASCORBICO, che ritengo sia la base della vita di TUTTI gli esseri viventi, AUTOPRODOTTO da TUTTI, vegetali compresi escluso l'Homo Sapiens.
Difatti la medicina dice che se vuoi ingoiare vitamina C (ACIDO ASCORBICO) devi ingoiare frutta e verdura.
E non solo l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C), ma il MAGNESIO, il POTASSIO, il SELENIO, il CALCIO, il SODIO, il BORO, il SILICIO, il CLORO, il FLUORO tanto per nominarne alcuni, e poi anche le vitamine, la vitamina A, il gruppo delle vitamine B, la vitamina D, la vitamina K e tutti gli altri SALI MINERALI e le altre vitamine elencate nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) dal Ministero della Salute denominati "integratori" che invece noi abbiamo denominato per ovvi motivi "ALIMENTI ESSENZIALI".
http://acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Penso di essermi spiegato, vero?
Bene, ma allora perchè le DIFESE IMMUNITARIE si indeboliscono?
Sicuramente non è per ECCESSO di alcuni di questi "integratori" "ALIMENTI ESSENZIALI", se mai è per la CARENZA di alcuni di questi.
Colgo l'occasione per esporre un ragionamento che chiarisce senza ombra di dubbio che NON ESISTE L'ECCESSO per tutto quello che è NATURALE e previsto che entri nel corpo umano attraverso la bocca.
Infatti se ingoi TROPPO CIBO, anche se NATURALE, il tuo stomaco farà sicuramente le bizze causandoti una bella indigestione.
Come ci dice anche la medicina però, questi CIBI NATURALI se ne ingoi la quantità giusta per non avere intoppi, DEVONO contenere questi "integratori" "ALIMENTI ESSENZIALI" indispensabili al corpo.
Ora, cosa succederà se invece ne ingoi in quantità industriale?
La medicina ti dice che esiste la parola IPER, che vuole dire troppo, inventata di sana pianta, ma la medicina dirà il giusto o lo dice per suo esclusivo interesse che ormai conosciamo tutti molto bene?
Bene, siamo arrivati al punto che ora bisogna decidere se il corpo vivente e nello specifico quello umano, è STUPIDO o è FURBO, quindi AUTONOMO.
La medicina ci fà capire in tutti i modi possibili che questo nostro corpo è STUPIDO, ma come facciamo a credere ad una così assurda dichiarazione se il nostro corpo proviene da una EVOLUZIONE di chissà quante generazioni?

-
-
Oh ma allora questo è anche per tutti gli altri ALIMENTI ESSENZIALI" o "integratori".
Altra prova del corpo FURBO, quindi AUTONOMO, ce la dà l'articolo in oggetto, il quale conferma che senza l'uso del CERVELLO in quanto STUPIDO, il corpo, per la SUA VERA SALUTE, addirittura rinnova in un tempo variabile per ognuno di loro, gli organi, causa l'USURA potrebbero cedere procurando danni infiniti all'individuo.
Determinato questo, cerchiamo quale prodotto può essere una causa delle malattie umane?
-
-
Dopo aver stabilito quali sono le cause delle malattie, ora vediamo di chiarire quali sono invece gli artefici della VERA SALUTE UMANA, ma sopratutto che la MEDICINA a LETTERE MAIUSCOLE si dedicasse ad EVITARE il commercio di questi e gli altri VELENI lasciando che al corpo dell'individuo l'incarico di AUTOGUARIRSI fornendo quanto sotto, magari anche GRATUITAMENTE.
Mi permetto di dirlo in quanto a NON SBAGLIARE MAI è solo >Madre >Natura e la EVOLUZIONE.
Ho certezza che sono ciò di cui il corpo già usa allo scopo, che nello specifico sono nel SANGUE animale e nella LINFA vegetale.
E quali se non gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali il medico di base ne fà fare l'esame al laboratorio chimico onde conoscerne i valori?
A parte che non ho MAI sentito che un medico abbia consigliato dell'ACIDO ASCORBICO ad un suo cliente, che in caso lo sapremmo tutti, ho sentito invece solo della vitamina D, ma solo per alcuni medici, in quanto per gli altri fare questo esame è solo una moda. Quindi evita di farlo fare adducendo ogni sorta di scuse. In caso affermativo di un valore sotto il minimo, ne consigliano una quantità irrisoria secondo un loro protocollo specifico
Li ho già elencati sopra, che sono gli stessi che rinforzano le DIFESE IMMUNITARIE.
Ora invece dedichiamoci all'articolo in oggetto.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/tessutirinnovatiorgani.htm

Trattasi della porzione del canale alimentare che dalla faringe arriva sino allo stomaco. A mezzo di questo organo di natura muscolo-mucosa, passa il bolo alimentare – ovvero il cibo masticato dai denti e in parte digerito dagli enzimi della saliva – che proviene dalla bocca ed è diretto allo stomaco. Il passaggio del bolo è agevolato dalla contrazione della componente muscolare presente nella parete esofagea.
Dal punto di vista strutturale, esso presenta (partendo dallo strato più esterno a quello più interno):
una tunica esterna di natura connettivale;
una tunica muscolare formata da fasci striati per i due terzi superiori e lisci per quello inferiore;
uno strato sottomucoso che contiene ghiandole mucose; una tunica mucosa;
una tunica caratterizzata da papille che si insinuano all’interno dell’epitelio;
uno strato di tessuto epiteliale pluristratificato.
Che cos’è l’esofago?
Dal diametro di 2,5 cm. circa, l’esofago è lungo nel suo complesso circa 25 centimetri: parte dal collo – all’altezza della sesta vertebra cervicale – per giungere, attraverso il torace, all’addome sino all’altezza dell’undicesima vertebra toracica, dove si trova la sua estremità inferiore.
Attesa la sua lunghezza, è possibile distinguerne una porzione cervicale (lunga circa 4-5 cm., compresa tra la sesta vertebra cervicale e la seconda vertebra toracica), una porzione toracica (lunga circa 15 cm., che è in contatto prima con la parete dorsale della trachea, quindi col bronco e con l’atrio cardiaco sinistro), una porzione diaframmatica (lunga all’incirca 1-2 cm.) e una porzione addominale (che misura 3 cm. circa e che è compresa tra l’apertura esofagea del diaframma e il suo sbocco nello stomaco).
Si caratterizza poi da quattro restringimenti che, a partire dall’alto, si distinguono in: restringimento cricoideo, aortico, bronchiale e diaframmatico. Al restringimento cricoideo corrisponde l’inizio dell’esofago (il restringimento deve il suo nome dalla cartilagine cricoidea, che è situata a contatto con il primo anello della trachea, a forma di anello); il restringimento aortico e quello bronchiale sono in corrispondenza del rapporto dell’esofago con l’arco dell’aorta e con il bronco sinistro; il restringimento diaframmatico, infine, si trova all’altezza dell’orifizio esofageo del diaframma.
Tra un restringimento e l’altro, esso tende a dilatarsi lievemente costituendo tre formazioni a forma di fuso chiamate – dall’alto verso il basso – fuso cricoaortico, fuso bronco­diaframmatico e imbuto precardiale.
Essendo un organo piuttosto lungo, si presenta in rapporto a numerose strutture all’interno dell’organismo umano. La sua parte cervicale è in parte collegata alla trachea mediante fasci connettivali e tramite il muscolo tracheoesofageo, e in parte ricoperta dal lobo sinistro della tiroide. La parte toracica può essere suddivisa in due tratti: uno al di sopra e uno al di sotto dell’incrocio dell’esofago col bronco di sinistra. Una formazione muscolare simile al muscolo tracheoesofageo unisce il bronco sinistro con l’esofago nel punto in cui i due condotti si incrociano tra loro: si tratta del muscolo broncoesofageo. La parte diaframmatica dell’esofago corrisponde al tratto di questa porzione del tubo digerente che s’insinua nell’apertura esofagea del diaframma. La parte addominale dell’esofago è in rapporto con il fegato (anteriormente) e con l’aorta addominale (posteriormente).
L’esofago può essere sede di numerose patologie. La più comune è il reflusso gastroesofageo, causato da un’insufficienza dello sfintere inferiore (cardias) che consente al contenuto acido dello stomaco di risalire nello stomaco, provocando il caratteristico bruciore.
A cosa serve l’esofago?
La sua principale funzione è quella di permettere al bolo alimentare di transitare dalla bocca allo stomaco. Quando il bolo viene deglutito giunge al fondo della gola, da cui passa nell’esofago attraverso la bocca dell’esofago (uno sfintere che si apre in maniera apposita e rappresenta l’inizio dell’esofago). Il bolo prosegue poi il suo cammino verso lo stomaco tramite l’esofago; il suo passaggio nello stomaco dipende dall’apertura dello sfintere inferiore (cardias), che mette in comunicazione l’esofago con lo stomaco e ne rappresenta la porzione finale.

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esofago.htm

Sì, alcuni studi hanno dimostrato che consumare regolarmente bevande a una temperatura superiore a 60-65°C aumenta il rischio di sviluppare un tumore all’esofago.

In sintesi

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che chi consuma più volte al giorno bevande molto calde, a una temperatura superiore a 60-65°C, ha una probabilità più alta di sviluppare il tumore dell’esofago.
La relazione tra consumo di bevande molto calde e tumore dello stomaco o delle vie aeree e digestive superiori non è invece provata.
L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) ha inserito le bevande calde tra le sostanze probabilmente cancerogene (gruppo 2A).
Caffè e mate (una bevanda tipica dell’America Latina), quando non sono consumati bollenti, rientrano nel gruppo 3, quello delle sostanze non classificabili come cancerogene per l’uomo, a riprova del fatto che è il calore a renderle potenzialmente pericolose.
È consigliabile lasciare raffreddare le bevande a una temperatura inferiore a 60°C prima di consumarle.

Per approfondire

L’esofago è il tratto del canale alimentare che va dalla faringe allo stomaco. Il tumore dell’esofago non è molto comune: si stima che nel 2018 siano stati diagnosticati circa 2.000 nuovi casi in tutta Italia, con un’incidenza assai più alta al Nord rispetto al Centro-Sud. Gli uomini ne sono colpiti in misura maggiore delle donne; questo dato non sorprende poiché alcol e fumo, abitudini prevalentemente maschili, sono noti fattori di rischio per l’insorgenza di tumori all’esofago. Diversi studi hanno messo in luce che il rischio di sviluppare questo tipo di tumore è influenzato dalle abitudini alimentari, in particolare dall’abitudine di bere bevande molto calde.
Tazze fumanti

Caffè e tè sono le bevande calde più diffuse, tuttavia a livello mondiale se ne consumano molte altre, sia non alcoliche, come mate e cioccolata, sia alcoliche, come il calvados in Francia o il sakè in Giappone. L’alta temperatura facilita lo scioglimento delle sostanze chimiche e degli aromi e aumenta il senso di gratificazione e benessere associato al consumo. In più inattiva almeno parzialmente i microrganismi patogeni e le tossine: non è un caso se il consumo di tè è molto diffuso in Paesi dove far bollire l’acqua prima di utilizzarla è un requisito igienico fondamentale. Le bevande calde sono di solito servite a una temperatura di 71-85°C e consumate quando la temperatura scende a 50-70°C.
Il rapporto della IARC

Nel 2016 l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (International Agency for Cancer Research, IARC) ha pubblicato un volume in cui sono state raccolte tutte le informazioni disponibili sul legame tra consumo di bevande calde e cancro. Una commissione di esperti ha analizzato numerosi studi scientifici che si sono occupati dell’argomento e ha individuato una relazione tra consumo di bevande calde e incidenza del tumore dell’esofago. I dati che riguardavano invece lo stomaco o le vie aeree e digestive superiori erano discordanti, rendendo impossibile trarre conclusioni riguardo all’effetto delle bevande calde sullo sviluppo di tumori che colpiscono queste parti del corpo. La IARC ha concluso che il consumo regolare di bevande molto calde (a una temperatura superiore a 65°C) è “probabilmente cancerogeno” per gli esseri umani. La maggior parte degli studi analizzati era stata condotta in Asia e riguardava il consumo di tè caldo. Altri studi riguardavano il consumo di mate, una bevanda calda molto diffusa n Sud America, mentre solo due studi hanno valutato la relazione tra la temperatura del caffè e i tumori.

E il caffè?

La IARC ha inserito il caffè nel gruppo 3, quello delle sostanze non classificabili come cancerogene per l’uomo. Vale però per il caffè quello che vale per il tè, il mate e le altre bevande calde: bevuto molto caldo aumenta il rischio di sviluppare un tumore dell’esofago. Uno studio condotto a Singapore ha accertato che il rischio sarebbe quattro volte più alto per chi consuma il caffè quando è bollente rispetto a chi aspetta che la temperatura si abbassi.
In conclusione

Esistono dati scientifici che dimostrano che consumare regolarmente bevande molto calde aumenta il rischio di tumore dell’esofago. Sulla base di queste evidenze sembra raccomandabile lasciare raffreddare le bevande calde a una temperatura inferiore a 60°C prima di consumarle.

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/bevande-calde-te-caffe-mate

 

                          Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
     http://clorurodimagnesio.altervista.org/

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html