Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/alimentiessenzialicosasono.htm

Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm

Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm

Per la vitamina K2 e la sua essenzialità
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vitaminaK2base.htm

Per il SILICIO ORGANICO, secondo elemento sul pianeta, quindi indispensabile per ogni essere vivente
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/silicioorganicoevitaminaK2.htm

Per l'ACIDO ABSCISSICO ORMONE AUTOPRODOTTO che guida gli "ZUCCHERI"

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicociclo.htm

 

Tutta la documentazione in nostro possesso inerente i dottori
http://acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/dottoribase.htm

 

 

Con l'ultima pagina ci siamo dedicati ai VEGETALI evidenziando un "ALIMENTO ESSENZIALE" di loro AUTOPRODUZIONE, l' ACIDO ABSCISSICO, un ORMONE con moltissime funzioni.
Ora sapendo che questo ACIDO ABSCISSICO ha molte funzioni nei VEGETALI, ma sapendo che anche gli ANIMALI se lo AUTOPRODUCONO, ecco che abbiamo certezza che l'ACIDO ABSCISSICO è AUTOPRODOTTO anche dall'uomo. Come TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" le loro funzioni sono inimmaginabili, di questo ACIDO ABSCISSICO, una delle sua funzione conosciute, tra le altre, di cui abbiamo informazione è quella di prevenire e combattere il DIABETE. Mi permetto quindi, prima di tutto, di proporre  questo articolo che è la storia del diabete dalla sua conoscenza agli antipodi, onde capire cosa ha fatto la sapienza dell'uomo per combattere questa debilitante o mortale malattia.
Sono certo che questa descrizione ci aiuterà a comprendere al meglio quanto i CERVELLONI della medicina. diciamo moderna, hanno fatto per evitare sofferenza e morte al genere umano.
Al riguardo, come prima impressione è il fatto che questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO è TOTALMENTE SCONOSCIUTO, come in effetti lo è anche l'ACIDO ASCORBICO.
Dell'ACIDO ASCORBICO si conosce solo il termine sbagliato "vitamina C", imposto in modo da rendere anonimo ed irrilevante questo, diciamo, prodotto.
Infatti, oltre che gli addetti ai lavori, anche le persone cosidette normali, sanno che esiste la "vitamina C" ma mai a nessuno è passato in mente di interessarsi di cosa sia questa vitamina e di quali benefici possa apportare alla salute di chi la ingerisce.
Anzi, per creare confusione, i CERVELLONI della medicina hanno coniato la parola IPER, che accostandola fà diventare la parola IPER-VITAMINOSI, come le parole IPER-MAGNESEMIA, IPER-POTASSEMIA, IPER-CALCEMIA ecc. onde causare paura nelle persone conoscendo il significato della parola IPER.
La riprova di questo è chiara ed inconfutabile, in quanto tutte le persone che mi contattano, la loro prima domanda è con quali dosi si possono ingoiare,
Questo perchè fin da bambini i nostri genitori, chi per un motivo chi per l'altro, ci hanno insegnato la paura: l'orco, la strega, il buio ecc. e questi CERVELLONI questo lo sanno benissimo ed hanno ritenuto che era questo il punto debole da sfruttare per ottenere dalle persone, anche adulte in quanto le paure se le portano addosso fino alla morte, ciò che loro si propongono di ottenere.
L'altra riprova è quella che ogni tanto i media riportano un qualche evento, come il ritorno del o della .............. per ottenere che le persone si vaccinino, aumentando così i loro guadagni.
Purtroppo questo NON E' PER LA SALUTE UMANA, in quanto i vaccini non vanno bene per un'altra qualsiasi specie vivente, anche se sono uguali a noi in quanto FRATELLI.
Il risultato?
A dimostrazione di questo, sono le telefonate che ricevo da persone che cercano da me le dosi, in quanto la loro paura di ingoiare troppo prodotto, temono di averne delle brutte sorprese, anche la morte.
Infatti, alla mia dichiarazione di altte dosi al bisogno, da loro la reazione con la frase:
COSI' TANTO!?!?!?!?!?
A questo punto, penso di aver reso l'idea a che cosa si siano dedicati i CERVELLONI della medicina pur di mantenere, come già detto, "quel posto al sole" tanto sudato dai predecessori, ingannando i loro simili.


La pagina riguardo al DIABETE, che ne indica la causa il LATTE il nutrizionista T. Colin Campbell, allora è UN FALSO, ed ora ecco la riprova del FALSO:
"Devo riportare quanto è il pensiero di moltissime persone qualificate riguardo al libro China Study e ne cito una pagina di wikipedia che scrive:

"The China Study è un libro pubblicato nel 2005 dal nutrizionista T. Colin Campbell, basato su dati epidemiologici raccolti in Cina. In esso l'autore, responsabile della ricerca, trae una serie di conclusioni sui presunti benefici per la salute che deriverebbero da alcuni regimi alimentari.
Campbell interpreta i dati affermando una relazione tra cibo e malattie cardiovascolari, cancro e diabete e la possibilità di ridurre il rischio di contrarre queste patologie, o arrestarne e invertirne un lo sviluppo in corso, attraverso l'alimentazione, giungendo alla conclusione che una dieta basata su cibi vegetali riduce in modo drastico la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, cancro e obesità[1]. Campbell ha dichiarato: «Le persone che mangiavano più cibi di origine animale erano più soggette alle malattie croniche. Le persone che mangiavano più cibi di origine vegetale erano più in salute e tendevano ad evitare le malattie croniche. Questi risultati non possono essere ignorati»[2].
La validità di tali conclusioni, tuttavia, è stata soggetta a numerose critiche per gli errori metodologici del libro e per le fallacie logiche alla base delle sue conclusioni[3], tanto che "la sua intera teoria" è stata definita come "una serie di speculazioni completamente prive di fondamento"[4] mentre c'è chi, senza mezzi termini, si spinge a definire l'intera operazione editoriale una vera e propria "bufala", "una delle bufale meglio riuscite della storia della ricerca sull'alimentazione umana"[5].
The China Study ha dato luogo anche a un'attività di merchandising: gli autori l'hanno trasformato in un marchio registrato, di loro proprietà, con il quale, tramite specifici canali di e-commerce, vengono venduti prodotti alimentari adatti ai regimi alimentari ispirati ai contenuti del libro[5]. Attraverso tali canali viene proposto anche un ricettario preparato da Leanne Campbell, figlia di T. Colin Campbell[5].
https://it.wikipedia.org/wiki/The_China_Study

 

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/latteelacaseinatumori.htm

Al riguardo di questo ACIDO ABSCISSICO la pagina recita:
"Hai mai sentito la parola ACIDO ASCISSICO? NO?
Bene, fino a pochissimo tempo fà, e precisamente fino al 20 ottobre 2019 era per me una parola inesistente, ma poi, data la mia innata curiosità........ho iniziato delle mie ricerche..... di cui ora ve ne faccio parte.
Per parlare dell'ORMONE di nome ACIDO ABSCISSICO, quindi un "ALIMENTO ESSENZIALE, anch'esso AUTOPRODOTTO, sia dagli ANIMALI che dai VEGETALI, dobbiamo partire da un dato inconfutabile per poter capire appieno una delle sue funzioni che ritengo la più importante nel corpo umano, e quindi anche per le specie del REGNO ANIMALE del nostro pianeta, e che alla fine interessa sopratutto noi in quanto ciò che descriverò è un fatto del nostro simile o di noi stessi.
Partiamo quindi dall'inizio, dal punto in cui è importante la introduzione nel corpo dell'individuo quei CIBI NATURALI che ne sono il solo carburante per tutta una vita, ma che non possono essere i CIBI INNATURALI delle industrie, che hanno il solo scopo del GIOCO DEL BUSINESS (COMMERCIO).
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/giocodelcommerciomondiale.htm

La pagina scrive:
Ma ora con questa parte passa al concreto:
"CEREALI, FRUTTA, VERDURA… E TANTO AVOCADO!
L’ABA attenua lo stimolo continuo che le cellule ß (cellule beta) del pancreas – deputate alla produzione di insulina – subiscono in condizioni d’iperglicemia. In questo modo l’ABA protegge queste cellule garantendone la sopravvivenza e il funzionamento nel tempo.
Il fabbisogno giornaliero di ABA è pari a circa 297 microgrammi garantiti da circa 5 porzioni di frutta e verdura. Da ovunque partiamo il punto di arrivo è sempre lo stesso: frutta e verdura non sono mai abbastanza e dobbiamo necessariamente preoccuparci di renderle protagoniste della nostra tavola. Nel caso specifico uno degli alimenti più ricchi di ABA è l’avocado. A questo si aggiungano gli agrumi, i fichi, i mirtilli e le albicocche. Chi soffre di diabete dovrà aumentare la dose di ABA, quindi consumare più frutta (avocado soprattutto) e verdura, salendo a 8-10 porzioni al giorno."
Questa parte la interpreto completamente fuorviante, in quanto che se fosse vero il fatto che basta ingoiare VEGETALI, in quanto ne contengono in abbondanza questo ACIDO ABSCISSICO, sarebbe vero anche il fatto che le persone che sono vegane o vegetariane sarebbero esenti dai problemi che causano attribuiscono agli "zuccheri", ma questo non mi risulta.
Inoltre, allora, nel complesso, se si devono ingoiare più carboidrati, è quindi anche vero che questa è l'alimentazione dei vegani e dei vegetariani, ma non mi risulta che loro siano esenti dal diabete o dalla obesità o dall'Ahlzaimer, quindi i problemi che si attribuiscono agli "zuccheri" pare che in questo caso sia FALSO.
Però dobbiamo anche tenere conto che, dato che la medicina dice:
SE VUOI INGOIARE VITAMINA C DEVI INGOIARE FRUTTA E VERDURA
quindi ACIDO ASCORBICO = VITAMINA C.
Ecco che allora si dimostra che la partenza di tutto, l'ACIDO ASCORBICO la cui CARENZA, non può che essere la causa del calo della AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE ACIDO ABSCISSICO o ABA.
Si dimostra anche che l'ACIDO ASCORBICO è il principe della vita sulla terra in quanto AUTOPRODOTTO da ogni essere vivente escluso l'Homo Sapiens, e quindi anche già solo questo fatto lo conferma.
Però la prova che essere vegani o vegetariani non è determinante per le malattie causate dagli "zuccheri", ce la danno gli ormai molto conosciuti fratelli Panzironi con la loro dieta life120, in quanto con questa dieta, guardacaso, sono banditi i CARBOIDRATI, quindi i soli alimenti delle persone vegane e vegetariane, con la quale è impossibile ottenere l'ORMONE ACIDO ABSCISSICO o l'ABA dai vegetali in quanto che come è chiaro che i CARBOIDRATI = VEGETALI.
Infatti la dieta life120 prevede carne, pesce, grassi, ma NON CARBOIDRATI, però dai fratelli Panzironi è consigliato di ingoiare dell'ACIDO ASCORBICO (vitamina C), il chè è la riprova che questo principe tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI", è importantissimo per ovviare alla CARENZA di questo importantissimo ACIDO ABSCISSICO.
Lo dimostra anche il fatto che se, come già abbiamo detto, nonostante i vegani o vegetariani, ingoino, come consigliato dall'articolo: tanti VEGETALI, loro non sono esenti dal problema degli "zuccheri", quindi dal DIABETE ecc., ma non mi risulta neppure che il seguire la dieta life120, voglia dire più DIABETICI, allora abbiamo una prova certa che non basta ingoiare l'ORMONE ACIDO ABSCISSICO o ABA per risolvere i problemi degli "zuccheir", ma dobbiamo guardare da un'altra parte e tenere presente senza ombra di dubbio che il tutto parte dalla CARENZA di ACIDO ASCORBICO, data la perdita di AUTOPRODIZIONE nel genere umano.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissiconeicibi.htm

 

La pagina dice:
"Prima di tutto mi propongo come esempio cosi detto "scientifico", ed ecco i miei valori della GLICEMIA negli anni, questo l'ultimo di pochi giorni fà.
La pagina recita:

"Siamo nel 2020, e come da un pò di anni a questa parte, a gennaio il controllo di alcuni parametri per avere una idea di quale sia la mia salute.
Ho molto poche segnalazioni di valori fuori dai parametri stabiliti.
Uno di quelli fuori è il GLUCOSIO che come si potrà rilevare dagli anni precedenti è per me un valore costantemente superiore al massimo stabilito dal laboratorio analisi.
Questi i risultati:
Esame glicemia
15-11-94 ---------- 90
24-07-97 ---------- 81
21-07-99 ---------- 90
02-07-01 ---------- 96
13/10-03 ---------- 92
18-08-08 ---------- 98
02-02-10 ---------- 110
21-04-11 ---------- 117
29-05-12 ---------- 119
17-09-14 ---------- 107
16-06-16 ---------- 106
04-08-16 ---------- 105
27-12-16 ---------- 116
24-01-17 ---------- 104
13-02-18 ---------- 105
14-01-20 ---------- 108
Lascio quindi il controllo di questi valori ad ognuno di voi dai documenti allegati rilevabili su questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esamisu.htm

dalla pagina:

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamegennaio20.htm


A riprova gli esami della GLICEMIA di mia moglie Franca con la quale dividiamo la nostra alimentazione:
17-12-12 ---------- 78
21-01-14 ---------- 85
23-01-15 ---------- 83
23-06-17 ---------- 79
22-01-19 ---------- 85
14-01-20 ---------- 88
http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esamisu.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoglucosiomio.htm

La pagina dice:
"Oh, ma allora questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non è solo contro il DIABETE, ma è anche contro la OBESITA'.
Mi pareva strano che il corpo di ogni individuo che arriva da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, ora nel 19-20 esimo secolo si lasciasse andare su certi disguidi.
LUI, il corpo di ogni individuo UMANO sà benissimo di avere tutto ciò che gli serve per salvaguardare la propria SALUTE, ma questo NON stava e NON stà bene ai CERVELLONI, ecco perchè di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO non se ne sà nulla, MA LORO SI'. LO SANNO BENISSIMO.
Ce lo conferma il
Prof. Antonio De Flora "Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
L'Acido Abscissico (ABA) è un ormone vegetale di difesa da diversi tipi di stress, che recentemente è stato dimostrato essere anche un ormone umano. Nel regno animale, le cellule che producono e che rispondono all'ABA, sono di 3 tipi: i) cellule dell'immunità innata (granulociti, microglia, monociti e macrofagi), nelle quali ABA presenta funzioni di un'inedita citochina pro-infiammatoria; ii) cellule staminali mesenchimali ed emopoietiche, che vengono espanse dall'ABA in maniera autocrina e paracrina; iii) cellule responsabili del controllo dell'omeostasi glicemica, tra cui le cellule pancreatiche ß, in cui ABA induce sintesi e rilascio di insulina (sia glucoso-indipendente sia glucoso-stimolato), e cellule di muscolo scheletrico e adipociti, che rispondono all'ABA con aumentata captazione di glucoso dovuta a traslocazione del GLUT4 sulla plasma membrana. Questi effetti dell'ABA su diversi tipi di cellule ne suggeriscono potenziali ruoli patogenetici in numerose malattie, tra cui diabete (sia T1D sia T2D), sindrome metabolica, malattie infiammatorie e autoimmuni, arteriosclerosi.
I meccanismi dell'ABA nelle cellule bersaglio hanno inizio con il legame tra ABA e LANCL2, una proteina associata alla G protein Gi, che abbiamo identificato e caratterizzato come recettore dell'ABA nei mammiferi e nell'uomo. A questa interazione fa seguito una cascata di trasduzione del segnale ABA, con 1) produzione di AMP ciclico (cAMP) e attivazione della proteina cinasi A (PKA), 2) fosforilazione PKA-mediata dell'ADP-ribosil ciclasi (ADPRC) CD38, 3) conseguente stimolazione della conversione del NAD+ in ADP-riboso ciclico (cADPR), 4) aumento dei livelli di Ca2+ intracellulare ([Ca2+]i), 5) attivazione di funzioni cellula-specifiche e Ca2+-dipendenti.
Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocontrodiabete.htm

E non solo, ma l'articolo in oggetto conferma, senza ombra di dubbi che sulla OBESITA' questo ORMONE ACIDO ABSCISSIMO c'entra ed anche molto.

Però devo smentire questo recita la parte di questo articolo in oggetto:
"Per coadiuvare l’organismo ad un corretto utilizzo degli zuccheri apportati con l’alimentazione"
in quanto questa dichiarazione è smentita dal fatto che la pagina recita:
"La pagina che a noi fà fede, quindi ne è la partenza, recita:
"ELEMENTI DI ALIMENTAZIONE. Rielaborazione D. Gianluca Calanchi
DIGESTIONE ED ASSORBIMENTO DEL CIBO
Il tratto gastrointestinale inizia dalla bocca con l'istmo delle fauci e finisce dopo circa 4,5 metri con l'orifizio anale.
Durante questo percorso il tratto si allarga e si restringe dando origine ad organi di diversa forma e funzione. Dopo la bocca troviamo l'esofago, che si allarga nella cavità dello stomaco situata nella parte superiore sinistra della cavità addominale, dove grazie ad un ambiente particolarmente acido molti alimenti vengono "digeriti" cioè spezzati nei loro componenti fondamentali. Dopo lo stomaco troviamo l'intestino tenue che inizia con un breve tratto a forma di anello, il duodeno per poi continuare con il digiuno.
Globalmente l'intestino tenue occupa parte della cavità addominale raccogliendosi a formare numerose anse, per poi sfociare nell'intestino crasso che inizia nella cavità iliaca destra con il colon (sotto il passaggio da ileo a colon c'è un breve segmento a emisfera: il cieco). Il colon prosegue verso l'alto con il colon ascendente, poi con il colon trasverso e quindi con il colon discendente che, nella fossa iliaca sinistra prosegue con il sigma del colon e quindi con l'intestino retto che, attraverso l'orifizio anale, comunica con l esterno.
Ognuno dei tratti dell'apparato digerente presenta a livello di composizione tissutale particolarità che ne definiscono anche la funzione.
La digestione è un processo chimico e motorio finalizzato alla scomposizione degli alimenti (macroalimenti) in parti più semplici e quindi assorbibili. Il processo inizia nella bocca con la masticazione, l'insalivazione (la saliva, contenete un enzima: ptialina, comincia la digestione dei carboidrati) e quindi la deglutizione. Il bolo alimentare così formato arriva allo stomaco dove altri enzimi specifici elaborano le proteine ed i grassi mentre la presenza di acido cloridrico (HCl) attiva alcuni enzimi mantenendo al contempo sterile l'ambiente; a questo punto gli alimenti così trattati vengono denominati chimo.
Entrando nel duodeno il chimo si trasforma in chilo grazie all'azione dei secreti pancreatici ed epatici; i processi digestivi continuano con altri elementi secreti anche dalle pareti intestinali. A mano a mano che le sostanze alimentari complesse si trasformano in semplici vengono assorbite a partire dal duodeno per tutto il digiuno e l'ileo attraverso particolari strutture che aumentano la superficie di assorbimento intestinale: i villi intestinali. I residui della digestione, che non vengono assorbiti, percorrono il colon (che assorbe solo acqua e poco altro) passano nel retto per venire espulsi.
DEGRADAZIONE DEGLI ALIMENTI
Glicidi > Polisaccaridi > Trisaccaridi > Disaccaridi > Monosaccaridi
Protidi > Peptoni > Peptidi > Aminoacidi
Lipidi > Trigliceridi > Acidi grassi.
ALIMENTAZIONE
Una corretta alimentazione, è fondamentale per la conservazione di un buon stato di salute generale. L istruttore deve essere in grado di fornire almeno le indicazioni orientative agli allievi su questo delicato argomento evitando che l'approssimazione e l'improvvisazione possa provocare danni. Una dieta corretta, tranne alcune eccezioni particolari e trattate dal medico, è una dieta equilibrata, cioè una dieta in cui la quota dei macronutrienti sia in un rapporto corretto tra loro. Trattando della digestione abbiamo accennato ai macroalimenti o macronutrienti, ora vedremo di cosa si tratta. Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no.
Gli alimenti che noi introduciamo rappresentano una forma di energia potenziale, di natura chimica, che l'organismo trasforma in energia meccanica e calore."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/alimentazioneinizio.pdf

Ora, dopo questa illuminante descrizione, devo far presente che nella mia chiacchierata telefonica con le persone che mi contattano e vogliono informazioni, arrivo alla conclusione che per mantenere la VERA SALUTE sono indispensabili 3 (tre) fattori:
1- il CIBO NATURALE, che contenga gli
2- "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina nomina "integratori" ed il
3- MOVIMENTO
i quali insieme evitano la OBESITA'. la STITICHEZZA e le conseguenti EMORROIDI, mentre ora prendiamo una direzione diversa, onde capire uno dei perchè della AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
Faccio anche presente che se si ha il dubbio che i CIBI NATURALI NON contengano gli "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati "integratori" dalla medicina, ecco che è bene ingoiarli a cucchiaini, capsule, perle o pastiglie come Franca e me da 28 anni, ora nel 2020, quindi dal 1992..
Tornando ora allo scritto del dottor Gianluca Calanchi e sottolineando la parte che per noi è BASILARE:
"Nei macronutrienti annoveriamo 4 elementi: proteine (protidi), "zuccheri" (carboidrati), grassi (lipidi) ed acqua. I primi 3 apportano calorie mentre il quarto no. "
ripetendo:
1) "PROTEINE" (protidi)
2) "ZUCCHERI" (carboidrati)
3) "GRASSI" (lipidi)
1) "ACQUA"
dobbiamo rilevare che le
PROTEINE (protidi) non causano danni rilevabili, neppure i
GRASSI (lipidi), tanto meno la
ACQUA, quanto invece il MACRONUTRIENTE più colpevolizzato di causare danni alla salute sono gli
"ZUCCHERI" (carboidrati)
i quali sono quelli incriminati dalla informazione della medicina, di tanti danni all'organismo umano, danni che ne soffre il SOLO GENERE UMANO, quindi a questa nostra sola specie.
Questo ci viene detto da chi si interessa della nostra salute, il quale ci informa che non dobbiamo ingerire "zuccheri" nei cibi, poichè a questi, come abbiamo visto prima, attribuiscono la causa di questi problemi.
Ma non solo, vogliono darci ad intendere che con la quantità del MACRONUTRIENTE "ZUCCHERI" (carboidrati) che circolano nel corpo umano, in quanto quarto MACRONUTRIENTE trasformati nello stomaco come sopra descritto, basta qualche grammo di "zucchero" in più ingoiato con i CIBI che possa causare tutto quello scompenso che tutti ormai conosciamo molto bene iniziando dal DIABETE?
Mi sento molto preso per i fondelli e voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormonebasilare.htm

Quindi è lontano dalla verità il fatto di controllare gli "zuccheri" del CIBO, in quanto, dato che il corpo dell'individuo è SATURO per un quarto di "ZUCCHERI" MACRONUTRIENTE, sono certo che non sono i grammi di zucchero ingoiati con i carboidrati a modificare il dato di fatto, ma ho certezza che invece sia la CARENZA di un "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ASCORBICO a far diminuire la AUTOPRODUZIONE alla quantità ottimale di questo ORMONE ACIDO ABSCISSICO.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoobesita.htm
 

La pagina recita:
"I CERVELLONI della medicina ci hanno convinto che se hai questo, per guarire, devi ingoiare questo, mentre se hai quello devi ingoiare quello, rifilandoti un sacco di cosi detti "principi attivi" PRODOTTI CHIMICI VELENOSI.. Mi permetto di dirlo in quanto lo dimostra ampiamente il foglio illustrativo allegato (BUGIARDINO).
Mi sono reso conto e ne ho la certezza, che questo è completamente FALSO e ne do le prove.
Questo viene fatto per poter lucrare sui prodotti da loro preparati, frutto della cosi detta SCIENZA e quindi dalle FALSE RICERCHE SCIENTIFICHE.
Infatti nessun essere vivente, escluso l'uomo può seguire questi consigli, questo è prettamente umano, in quanto nessun altro essere vivente questi consigli potrebbe seguirli, perchè oltre non avere quel grosso cervello da capire, non ne avrebbero la possibilità.
E dove e come potrebbero fornirsi di questi cosi detti RIMEDI? e chi glieli potrebbe indicare?
Ma allora, dato che TUTTI gli esseri viventi possono ammalarsi, come farà il loro corpo a guarirsi?
Anche perchè se non si AUTOGUARISSERO sarebbe la ESTINZIONE delle specie.
Dato che la maggior quantità di specie viventi sul pianeta terra non vivono sulla terra ferma, ma vivono nelle acque, sopratutto nelle acque così dette "salate", non riesco proprio ad immaginare una moria di specie causate dalle varie malattie di cui soffre l'uomo, senza contare se avessero quelle deformazioni fisiche cui si deve adattare il genere umano.
Non mi si venga a dire che l'Homo Sapiens è diverso, perchè gli ricorderei che volente o nolente l'Homo Sapiens fà parte di quel REGNO ANIMALE, unico sulla terra, ma non solo, dato che i DUE REGNI, ANIMALE e VEGETALE sono fratelli, e che per vivere in SALUTE abbiamo bisogno degli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", pretenderei che mi dimostrasse il mio errore.
Quindi come potrebbero seguire le indicazioni dei CERVELLONI della medicina se fosse vero quanto detto da loro.
Tutto quanto sopra dimostra che la classe medica ha usato tutti i mezzi, leciti ed illeciti pur di impostare un regime in loro favore che però ormai stà facendo acqua da tutte le parti, causando disastri in tutti i campi con tantissima sofferenza senza ritorno, e questo non solo alle persone di una certa età, ma anche, ed ora sopratutto, nei bambini.
Mi chiedo però, come potremo ancora continuare la nostra specie, motivo per il quale siamo venuti al mondo se i bambini di oggi non sono più in grado di diventare uomini di domani?
Questo dimostra ampiamente che nella cosidetta CIVILTA' siamo stati usati e stanno ancora usandoci come CAVIE, con tutti i mezzi possibili, iniziando dai VACCINI.
Altro che olocausto, quì è un qualcosa di molto più grave!
Ora, se non sono i "principi attivi" della medicina a curare la malattie dell'Homo Sapines, cosa o chi potrà mai farlo?
Ma le stesse "medicine" che usano gli altri esseri viventi, ma cosa sono?
Sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti dalla medicina "integratori", che già stanno nel loro corpo e che circola nel SANGUE ANIMALE e nella LINFA VEGETALE, dato che la partenza della vita ANIMALI inizia nello SPERMA, e quella VEGETALE nel GERME, che contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI". Quindi SPERMA = GERME, come potrebbe essere diverso?
La pagina recita:

"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base.

http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/germegranosperma.htm

E' quindi comprensibile che SOLO questi "ALIMENTI ESSENZIALI", nei quali NASCE LA VITA, possono essere in grado di PREVENIRE od eventualmente GUARIRE ogni disturbo alla salute degli esseri viventi.
Naturalmente è altrettanto comprensibile che a causare questi problemi non possono essere altro che la CARENZA di questi.
Fissato questo, ora mi permetto di fare un elenco citando la data dalla scoperta degli "ALIMENTI ESSENZIALI" conosciuti, e di alcuni di loro rintracciati e portati a conoscenza del pubblico dal sottoscritto.
Infatti cosa andiamo a dire alle persone che vivono una vita condizionata da una menomazione causata dalla CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI", che nel caso della vitamina D fin da bambini si diventa RACHITICI, e RACHITISMO personalmente dò il giusto nome alle persone che hanno le dita storte che invece la medicina dichiara il nome di ARTROSI, mentre basta ingoiare vitamina D e questo problema è prevenuto.
Stessa cosa per la tubercolosi.
E pensare che la vitamina D è stata scoperta nel 1919, quindi è 100 anni che è a disposizione del genere umano, ma la maggior parte delle persone non ne sanno neppure della sua esistenza. Anzi con le "creme solari" si cerca di evitare la AUTOPRODUZIONE esponendosi al sole, unico modo per provvedersene AUTONOMAMENTE quanto basta per stare in salute..
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cervellonidellamedicina.htm
 

Il titolo dell'articolo in oggetto chiede:

"Perché tutte le piante necessitano di ormoni?"

il che è facilissimo rispondere.

Prima di tutto vorrei poter informare l'autore di questo articolo che dagli animali ed i vegetali, nessuna differenza nel funzionamento.

E' diversa solo il corpo, la forma, ma il funzionamento non può essere diverso, e mi spiego meglio.

La pagina recita:
"L'Homo Sapiens volente o nolente fà parte del REGNO ANIMALE.
Infatti, come ho già detto, nelle elementari gli insegnati parlando della EVOLUZIONE ci hanno detto che ad un certo punto di questa vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora sia animali che vegetali proveniamo da una unica fonte, altrimenti perchè la GRANDE SEPARAZIONE?
E non solo, poi però ci hanno anche detto che questi REGNI sono uniti dalla CATENA ALIMENTARE, dove vi sono animali che si cibano di vegetali, mentre ci sono vegetali che si cibano di animali.
Il perchè è semplicissimo da spiegare: sia il SANGUE degli animali che la LINFA dei vegetali contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", denominati "integratori" dalla medicina per gli umani, che quindi di conseguenza sono nel loro DNA e circolanti per il corpo degli esseri viventi. Per gli animali  gli "ALIMENTI ESSENZIALI" formano le cellule dei quali queste cellule si cibano per vivere.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/cellulecosaingoianopervivere.htm

Mentre la base della cellula è formata da "ALIMENTI ESSENZIALI" ed è la cosidetta POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo questi ma anche MAGNESIO e CALCIO ma sopratutto ACIDO ASCORBICO il quale tutti gli animali se lo AUTOPRODUCONO.
Quindi è comprensibile che se vi è CARENZA di uno di questi per l'individuo è MALATTIA certa.
La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie."""
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/malditestaantidolorifici.htm

Il chè giustifica senza ombra di dubbio che oltre agli "ALIMENTI ESSENZIALI" anche gli ORMONI sono loro indispensabili.
Un ormone molto conosciuto è la vitamina D, che ogni essere vivente si AUTOPRODUCE esponendosi al sole.
Per l'uomo ho certezza che per AUTOPRODURSI questa vitamina sono indispensabili il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i RAGGI SOLARI, gli UV.

Da questo primo articolo rilevo la presenza di un "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato
ACIDO ABSCISSICO o ABA, come nominato nell'articolo ed è questo che dovremo scoprire insieme, pagina dopo pagina.

L'articolo propone una spiegazione rilevata delle differenze tra ANIMALI e VEGETALI subentrate dalla differenzazione prodotte dalla EVOLUZIONE dalla grande separazione in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE, a seconda della necessità perfezionando il corpo dell'individuo verso lo stato attuale delle cose nella parte esteriore e perfezionando nell'adattamento di quanto è la parte interiore:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicocosae.htm

L'articolo in oggetto riporta quanto è di esperienza del Prof. Antonio De Flora, Emerito di Biochimica Università di Genova
"Il ruolo dell’ acido abscissico nei processi fisiologici e patologici umani"
e scrive ancora:
"Recentemente, l'ABA è stato proposto anche come molecola d'interesse nutraceutico, in particolare per la prevenzione e la terapia del diabete mellito (T1D e T2D/sindrome metabolica). In effetti, l'ABA risulta possedere una significativa attività ipoglicemizzante in vivo. Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro. La distinzione tra ABA quale nuovo ormone umano e ABA come nutraceutico richiede ulteriori studi tesi ad approfondire, in vitro e in vivo, le apparenti interazioni tra la percezione/trasduzione del segnale ABA ed altri sistemi cellulari. Tra queste l'Unfolded Protein Response (UPR) che consegue a stress di diversa natura del reticolo endoplasmatico (ER) e che è suggerita dalla recente evidenza di un legame diretto tra ABA e GRP78, una proteina multifunzionale coinvolta nell'avvio e nella regolazione/disregolazione dell'UPR."

Oh, ma allora questo "ALIMENTO ESSENZIALE" ACIDO ABSCISSICO è la panacea del DIABETE.
Sottolineo la parte che dice:
"Inoltre, stati di transitoria iperglicemia, come osservato nell'uomo dopo carico orale di glucoso (OGTT), innescano immediati aumenti dei livelli plasmatici di ABA ([ABA]p), oltre che di insulina, in linea con i dati sperimentali in vitro."
La quale informa che le prove in vitro sono state fatte.
Però mi permetto di aggiungere che queste prove sono state fatte senza l'ausilio dell'ACIDO ASCORBICO, il quale TUTTO PUO' E TUTTO ASSISTE.
Quindi fornire alle persone che soffrono di questa malattia, in primis l'ACIDO ASCORBICO in quanto CARENTE ne è SOLO l'essere umano, data la AUTOPRODUZIONE di ogni altro essere vivente, sia ANIMALI che VEGETALE; il CLORURO DI MAGNESIO, nel quale è iniziata la vita di ogni essere vivente la cui dimostrazione reale ci viene dal fatto che la forma dello spematozoo è uguale alla forma del girino della rana ed alla forma dei pesciolini appena nati i quali ci parlano dei mari e degli oceani, luogo nei quali è iniziata la vita sulla terra, in quanto a quei tempi tutta la terra era coperta di acqua "salata". Lo dimostra il fatto che questo CLORURO DI MAGNESIO è anche nella terraferma dalla quale i VEGETALI se ne forniscono per vivere e di conseguenza ne forniscono a noi.
La pagina scrive:
"
A riprova che noi siamo uguali ed abbiamo la stessa provenienza ti chiedo:
avete presente la forma dello spermatozoo? è sulla foto dell'articolo,
quella testa grossa con un coda lunga e veloce nel movimento è uguale alla forma del girino delle rane, ma sopratutto è uguale ai piccoli appena nati dei pesci.
Cosa può dimostrare questo?
Ancora dubbi?
Ora mi chiedo ancora, ma perchè queste informazioni SONO NASCOSTE dal SISTEMA e noi così intelligenti non riusciamo a capirle? ma allora è proprio programmato che sia così. LE VERGOGNE?"

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/magnesioclorurodisinfettante.htm

Quindi poi per ottenere dei risultati soddisfacenti riguardo a questa malattia il "diabete" a questi due: ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO, ci vuole l'aggiunta del''ACIDO ABSCISSICO i quali tutti insieme, sono certo che daranno dei risultati incredibilmente veri. Non sarà in due giorni, ma col tempo, poichè a loro ci vuole tempo, e costanza da parte dell'individuo sofferente.

Che sia nel nostro corpo, quindi nel corpo delle specie ANIMALI, come è nel corpo delle specie VEFETALI lo riporta la pagina che recita:
"ACIDO ABSCISSICO un ormone vegetale prodotto anche negli esseri umani."
ed ancora:
"E' STRAORDINARIO SAPERE CHE QUESTA SOSTANZA E' PRODOTTA ANCHE NEGLI ANIMALI, E PARE SVOLGERE ATTIVITA' DI REGOLAZIONE DELLA GLICEMIA E ANTITUMORALE."
Ma quello che conta è questa frase:
"E' curioso sapere che l'ACIDO ABSCISSICO è stato proposto nel 1976, come "farmaco per curare il cancro". A proporlo fu il medico ricercatrice Virginia Livingstone, nel suo brevetto 3.958.025 denominato compresse di ACIDO ABSCISSICO.
Secondo quanto afferma il brevetto (invenzione) CN 1748674A, l'ACIDO ABSCISSICO possiede le seguenti proprietà antitumorali:
1. Blocca la Gonadotropina Corionica Umana
2. Inibisce l'Angiogenesi
3. Blocca il ciclo cellulare in Fase S
4. Frena la divisione cellulare
5. E' presente anche nei linfociti, fibroblasti, cellule staminali, mesenchiamali, piastrine e nei monociti.
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicoormone.htm

La pagina che recita e riporta uno studio:

"Questa pagina vorrei iniziarla con una considerazione precisa, un qualcosa che sia incotrovertibile e che nessuno scienziato sia in grado di ribattere.
Quindi riporto quanto scritto sulla pagina che spiega della necessità di ORMONI, sopratutto per i VEGETALI, sulla quale trovo questa parte:
"Mentre la base della cellula è formata da "ALIMENTI ESSENZIALI" ed è la cosidetta POMPA SODIO-POTASSIO, e non solo il SODIO ed il POTASSIO, ma anche MAGNESIO e CALCIO e sopratutto l'ACIDO ASCORBICO, il quale tutti gli animali che i VEGETALI se lo AUTOPRODUCONO.
Quindi è comprensibile che se vi è CARENZA di uno di questi, ma sopratutto di ACIDO ASCORBICO, per l'individuo è MALATTIA certa.
La pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'ACIDO ASCORBICO.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/ribosiopotassiofunzione.htm


Il che è inconfutabile e riconosciuto da tutto il mondo.
Ora invece, parlando della AUTOGUARIGIONE, per la quale si deve annettere che il corpo di ogni essere vivente è in grado di FARE TUTTO QUANTO NECESSARIO AUTONOMAMENTE, onde mantenere la propria SALUTE, evitando così la MALATTIA..
Non mi risulta che escluso l'Homo Sapiens, altri specie si rechino dal suo simile per mantenersi in SALUTE.
Per potersi AUTOGUARIRE però, oltre questo, detto sopra:
"In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'ACIDO ASCORBICO."
è indispensabile quindi la TRASMUTAZIONE da un elemento in un altro in caso di CARENA di quno di questi, altrimenti che ragione ci sarebbe dell'intervento dell'ACIDO ASCORBICO?

Questa TRASMUTAZIONE però non è ammessa dalla cosi detta SCIENZA, e possiamo anche capire il perchè.
Riguardo a questo ora parliamo della TRASMUTAZIONE da un elemento in un altro, la quale dimostra che ha ragione di essere, e che senza di questa non può esserci la SALUTE, ma addirittura, neppure la vita in quanto mancherebbe la AUTOGUARIGIONE.

Ora se posso, mi permetto di dire una grande verità sulla parola SCIENZA e "prove scientifiche".
E' vero che nel passato, l'unico modo per avere dei risultati su un certo argomento, si dovevano fare queste dichiarate "prove scientifiche", che per la maggior parte delle quali erano manipolate a convenienza.
Per la prova di questo la pagina recita:
"A conferma ecco ciò che riporta:
UNA REGOLA AUREA
"Il Dr. Blair postula che un alto consumo di vitamina C (un complemento molto benefico nei trattamenti non tossici per il recupero dal cancro) possa in realtà causare una degenerazione del tessuto umano, che a sua volta può portare ad un maggior rischio di contrarre il cancro. Ed è qui che si arriva ad una prima regola aurea: quando si vuole accertare la veridicità di qualsiasi asserzione scientifica, si deve sempre leggere tra le righe, si deve cercare ciò che il rapporto non dice. Si deve specialmente stare all’erta per quel vecchio e risaputo ritornello altrimenti noto come"quali sono gli interessi in gioco"? Un manuale dell’Università di Manchester sulla metodologia della ricerca contiene questo valido consiglio: La scienza e la ricerca devono essere studiate nel contesto di tutte le parti interessate che vi sono coinvolte. Bisogna porsi domande che mirino a determinare il peso relativo dei vari alleati nel processo di creazione dei fatti, quali i finanziatori, le aziende, il Ministero dell’Interno, le professioni e gli altri scienziati. Nell’analisi dei dibattiti scientifici,ci si dovrebbe sempre chiedere quali interessi sociali, istituzionali,politici e filosofici si trovano dietro ad asserzioni che spesso appaiono neutre e tecniche. (Manuale di metodologia della ricerca, Istituto di Scienza e Tecnologia dell’Università di Manchester) (le sottolineature sono mie)."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/finanziamentiricerche.htm

Ora invece, con la giusta informazione, di queste prove non ve ne è più bisogno, in quanto queste vengono fatte da milioni di persone contemporaneamente e senza quelle manipolazioni che hanno condiziona e rovinato la vita a molte persone. 
Questa è la realtà delle cose che con internet non si possono più cambiare.
Quindi per la VERA SALUTE si deve stare molto lontani dalla parola SCIENZA, e mi permetto di dirlo, in quanto in nome di questa, con i primi vaccini della fine anni '50 personalmente sono stato STERILIZZATO e questo fatto ha segnato la mia vita. Questo fatto mi ha fatto capire la VERA RAGIONE PER CUI SONO VENUTO AL MONDO. Motivo per il quale ora sono quì, se possibile per smascherare quei personaggi che questo lo hanno ideato e che continuano a farlo su persone inconsapevoli, illuse ed inermi, pur di raggiungere uno scopo prefissato; la diminuzione della popolazione mondiale, da 7 miliardi a 2 miliardi,
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/vaccinispeciale.htm

 

dalla pagina:

http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/acidoabscissicostudio1.htm

La pagina recita:
Con questa pagina voglio dimostrare che chi gestisce la MEDICINA mondiale, oltre che non fare nulla per la VERA SALUTE UMANA, fà di tutto per causare le malattie e non curarle MAI, in quanto questo è l'unico modo per questi CERVELLONI di mantenersi quel "posto al sole" già detto.
Questo lo fà coprendo le scoperte di quei prodotti detti da loro "integratori" mentre noi li chiamiamo
"ALIMENTI ESSENZIALI".
In primis l'ACIDO ASCORBICO, ed ora l'ultima scoperta da parte mia: l'ACIDO ABSCISSICO, il quale come vedremo sotto PREVIENE E CURA IL DIABETE, oltre a chissà quali altre malattie.
Il DIABETE, la malattia trattata dall'articolo in oggetto.
Non è possibile, questi studi come TUTTI gli studi del GENERE UMANO non possono che essere FALSI. Lo dichiaro senza ombra di dubbio e senza temere smentite in quanto questi studi sono fatti su persone SCORBUTICHE, cioè fatti su persone CARENTI di un "ALIMENTO ESSENZIALE" denominato ACIDO ASCORBICO detto dalla medicina vitamina C.
Questo ACIDO ASCORBICO è AUTOPRODOTTO da TUTTI gli esseri viventi, sia animali che vegetali, quindi posso concludere che questo sia il segno di INDISPENSABILITA' che in caso contrario non avrebbe ragione di essere.
Mentre l'Homo Sapiens ha perso questa possibilità, quindi data la CARENZA CERTA, è impossibile sapere quanto sia la quantità necessaria a sopperire questa mancanza. A proposito di questa CARENZA di ACIDO ASCORBICO, i medici dicono: se vuoi ingoiare vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, ma quanto ne forniscono questi vegetali?
E' certo che se questa quantità fosse sufficiente il GENERE UMANO vivrebbe in ottima salute come lo è per ogni essere vivente che questo ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE, invece no, non è così.
Indiscutibile vero?
Detto questo, mi permetto di correggere quanto comunica l'articolo in oggetto riguardo al GLUTINE oggetto dell'articolo."
http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/granoglutinefalsistudi.htm

STORIA DEL DIABETE

1500 a.c.
La descrizione di persone con disturbi attribuibili al diabete (sete intensa e urina molto abbondante) viene messa su papiri ritrovati in anni recenti nella località egiziana di Ebers.

50 a.c.
Un famoso medico e chirurgo indiano di nome Susruta descrive casi di persone che urinavano molto e la cui urina attraeva le mosche ed era di sapore dolce. Si trattava certamente di diabetici.
 

150 d.c.
Areteo di Cappadocia, famosissimo medico, probabilmente fu il primo che usò il termine diabete che descrive in questo modo: Il diabete è una malattia terribile, non molto frequente nell’uomo, caratterizzata dalla liquefazione del corpo e delle membra nell’urina. Il malato non smette mai di urinare ed il flusso è continuo come quello di un acquedotto. La sopravvivenza è breve, sofferta e dolorosa, la sete irrefrenabile, il bere esagerato ma ancora sproporzionato alla grande abbondanza delle urine. Non è possibile arrestare il bere e l’urinare dei diabetici. Se smettono di bere per un momento, la bocca si asciuga e il corpo si secca; i visceri sembrano inariditi; i malati hanno nausea, non trovano pace, hanno una sete terribile e muoiono entro breve tempo. Si tratta della descrizione di casi di quello che oggi chiamiamo diabete tipo 1 che, in un’epoca in cui la terapia insulinica non era possibile, si presentava in maniera eclatante.
 

1000
Il persiano Avicenna descrive una forma di diabete che oggi chiameremmo tipo 1 ed una forma che oggi chiameremmo tipo 2
 

1000
Matthew Dobson scopre che il sapore dolce delle urine dei diabetici è dovuto alla presenza di glucosio
 

1850-70
Il francese Claude Bernand identifica il ruolo del fegato come organo che produce glucosio e definisce alcuni concetti chiave dell’omeostasi
 

1869
Il tedesco Paul Langerhans identifica nel pancreas multipli agglomerati di cellule diverse che prenderanno il nome di isole di Langerhans. Tali isole contengono le cellule che producono l’insulina
 

1889
L’austriaco Oskar Minkowski, insieme al connazionale Joseph von Mering, scopre che asportando il pancreas al cane si sviluppa il diabete e identifica quindi il ruolo del pancreas nel controllare i livelli di glicemia
 

1910
Sir Edward Albert Sharpey-Schafer coniò il nome insulina per una sostanza prodotta dalle isole di Langerhans che lui riteneva mancante nelle persone con diabete
 

1922
Banting, Best, Collips e McLeod allestiscono estratti pancreatici ricchi di insulina che riducono la glicemia quando iniettati a cani resi diabetici con la rimozione del pancreas. E’ la scoperta (premiata con premio Nobel) che prelude al trattamento del diabete con insulina e permette di cambiare la prospettiva di vita dei diabetici tipo 1 (insulino-dipendenti) che prima morivano in tempi rapidi dopo la diagnosi della malattia.
 

1922
Primo paziente trattato con insulina. E’ un ragazzo di 14 anni (Leonard Thompson). E’ una svolta epocale nella storia della malattia che diventa curabile. Rapidamente vengono messe in commercio insuline di estrazione bovina.
 

1936
Sperimentazioni da parte del danese Hans Christian Hagedorn di formulazioni di insulina legata alla protamina per rallentarne l’assorbimento. E’ la premessa all’allestimento dell’insulina NPH, commercializzata nel 1950. Il principio è sfruttato anche oggi per le formulazioni di insulina ad azione intermedia.
 

1942
Scoperta casuale da parte del francese dr. Marcel Janbon che alcuni sulfamidici, usati per curare le infezioni, abbassavano la glicemia. E’ la premessa allo sviluppo, a cura di August Loubatieres, e poi all’uso clinico delle sulfoniluree che entrano in commercio nel 1955 e che ancora oggi sono largamente utilizzate per la terapia orale del diabete tipo 2 (non-insulino-dipendente).
 

1958
Disponibilità di strisce affidabili per la determinazione della glicosuria con metodo a lettura visiva.
 

1961
Immissione in commercio della metformina, il farmaco che ancora oggi è indicato dalle linee guida internazionali come il primo antidiabetico da impiegare per la terapia orale del diabete tipo 2 (non-insulino-dipendente).
 

1964
Disponibilità di strisce affidabili per la determinazione della glicemia con metodo a lettura visiva.
 

1966
Primo trapianto di pancreas nell’uomo a Minneapolis (USA). I trapianti usati per la cura del diabete tipo 1 verranno eseguiti circa 20 anni dopo.
 

1967
glucometro
Viene realizzato il primo strumento per la determinazione della glicemia su una goccia di sangue capillare. E’ la premessa per l’avvio dell’autocontrollo glicemico domiciliare.
 

1972
emoglobina
Introduzione dell’emoglobina glicata (HbA1c) come parametro di valutazione a lungo termine (tre mesi) del compenso glicemico.
 

1974
Immissione in commercio delle insuline porcine monocomponenti che hanno il vantaggio di essere meno immunogene e, quindi, di evocare meno delle altre la formazione di anticorpi anti-insulina.
 

1979
Primi pazienti trattati con microinfusori per la terapia insulinica intensiva.
 

1980
Primo paziente trattato con insulina umana ottenuta con l’ingegneria genetica (tecnica del DNA ricombinante applicata al batterio Escherichia Coli).
 

1986
insulina
Immissione in commercio delle penne (iniettori) che usano cartucce intercambiabili per la terapia insulina. 1987 Primo trapianto di insule pancreatiche nell’uomo per la cura del diabete tipo 1.
 

1993
Lo studio americano DCCT dimostra che nel diabete tipo 1 tenere le glicemie più basse riduce il rischio di complicanze croniche.
Intestino
 

1995
Immissione in commercio di acarbosio, un inibitore dell’enzima alfa-glucosidasi, che ritarda l’assorbimento intestinale del glucosio.
 

1996
Immissione in commercio del primo analogo dell’insulina. Si tratta di insulina sintetica resa lievemente diversa da quella naturale per modificarne la velocità di assorbimento e, quindi, la velocità di azione.
1997
Viene abbassato il livello di glicemia per porre diagnosi di diabete da 140 a 126 mg/dl
 

1998
Immissione in commercio della repaglinide , una molecola di derivazione aminoacidica che legandosi ai recettori delle sulfoniluree stimola la secrezione insulinica soprattutto in corrispondenza del pasto.
Lo studio inglese UKPDS dimostra che nel diabete tipo 2 mantenere le glicemie più basse riduce il rischio di complicanze croniche
 

1999
Immissione in commercio di due molecole (rosiglitazone e pioglitazone) appartenenti alla classe dei tiazoledinendioni, farmaci con attività insulino-sensibilizzante.
 

2000
L’American Diabetes Association (ADA), in vista dei significativi miglioramenti delle tecniche di trapianto, inserisce il trapianto di pancreas tra i trattamenti raccomandati nei pazienti con diabete mellito di tipo 1 ai fini del raggiungimento di normali valori di emoglobina glicosilata
 

2000
Viene sperimentata per la prima volta in ambiente non ospedaliero la terapia con pancreas artificiale, in uno studio coordinato dal professor Renard e dal suo team dell'Università di Montpellier
 

2005
Immissione in commercio di exanatide, primo farmaco appartenente alla nuova classe di analoghi del GLP1un’ormone gastrointestinale che stimola la secrezione insulinica ed inibisce la secrezione di glucagone. La classe si arricchirà successivamente di altre molecole quali liraglutide, lixisenatide, exenatide long-acting e altre in fase di lancio (es. dulaglutide, albiglutide)

 

2006
Immissione in commercio di sitagliptin, prima molecola della nuova classe degli inibitori della dipeptidil peptidasi (DPP-4) l’enzima che degradando GLP-1 lo rende incapace di stimolare la secrezione insulinica e inibire il glucagone. Al sitagliptin si affiancheranno negli anni successivi vildagliptin, saxagliptin, linagliptin e alogliptin.
 

2008
Viene introdotto il concetto di “target terapeutici personalizzati” nella terapia dell’iperglicemia a seguito della pubblicazione dei risultati degli studi ADVANCE, ACCORD e VADT che mostrano assenza di benefici cardiovascolari della terapia ipoglicemizzante molto intensiva in alcune categorie di pazienti con diabete tipo 2 nei quali comunque era confermato il beneficio sulle complicanze renali, retiniche e neurologiche.
 

2013
Vengono pubblicati i risultati del primo studio condotto su pazienti con diabete di tipo 1 in cui è stato testato un pancreas artificiale miniaturizzato
 

2014
Immissione in commercio di dapagliflozin, primo di una una nuova classe di farmaci per la terapia del diabete, gli inibitori del SGLT-2 che abbassano la glicemia aumentando l’eliminazione urinaria di glucosio. Altre molecole della classe lanciate successivamente sono canagliflozin ed empaglifloz
 

2014
Primo biosimilare dell’insulina

2014
Introdotto il primo strumento di Monitoraggio Flash del Glucosio, un sistema innovativo che consente la lettura della glicemia senza la necessità di pungere le dita

2015
Vengono pubblicati i risultati dello studio EMPAREG che dimostrano un enorme beneficio sulla mortalità totale e cardiovascolare di empagliflozin, farmaco appartenente alla classe degli SGLT2

2016
I risultati dello studio LEADER dimostrano che Liraglutide, agonista del recettore GLP-1, somministrata in aggiunta alla terapia standard, riduce in maniera statisticamente significativa rispetto a placebo l’incidenza complessiva di eventi cardiovascolari maggiori e della mortalità, sia totale che cardiovascolare.

2017
Approvato il primo sensore impiantabile per il monitoraggio continuo della glicemia

2017
Viene pubblicato lo studio CANVAS che dimostra che i benefici cardiovascolari e renali della terapia con Canagliflozin e suggerisce la possibilità di un effetto di classe dei farmaci SGLT2 inibitori nella prevenzione cardiovascolare

2017
I risultati dello studio SUSTAIN dimostrano benefici cardiovascolari per un altro farmaco della classe dei GLP1 agonisti, la semaglutide

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: http://www.siditalia.it/divulgazione/storia-del-diabete

 

                        Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
http://acidoascorbico.altervista.org/prova30/index.html

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    http://acidoascorbico.altervista.org/index.html